Il sogno della camera rossa. Romanzo cinese del XVIII secolo

Tsao Chan

Curatore: F. Kuhn
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 aprile 2006
Pagine: XXI-721 p., Brossura
  • EAN: 9788806183677
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Come il Tao, Ts'ao Hsüeh-ch'in insegue una forma suprema, che insinua il meraviglioso nel banale, il vero nel falso, l'irreale nel reale... e ogni opposto prende il luogo dell'altro in un gioco di riflessi che non ha fine... forse nessun romanziere occidentale possiede l'oggettività di Ts'ao Hsüeh-ch'in: l'occhio chiaro e comprensivo, che fonde severità e dolcezza nella precisione della giustizia; l'intelligenza che maschera l'implacabilità del fato con la dolcezza soave dei modi. Cosi l'ambizione della letteratura moderna dopo Cechov è stata realizzata in questo libro, in questa cattedrale incompiuta, da un grande artista che diceva di averlo scritto per gioco, per ingannare la noia delle sere piovose." (Pietro Citati)

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alice C.

    18/09/2018 05:16:07

    Romanzo di grande raffinatezza ed eleganza, "Il sogno della camera rossa" narra le vicende di una famiglia aristocratica cinese: gli amori, i tradimenti, le gelosie, i lutti, gli arrivi e le partenze, le giornate trascorse a scrivere poesie. Fanno da sfondo dimore meravigliose circondate da giardini nei quali scorrono fiumi, risuonano gli scrosci delle cascate, si odorano i profumi dei fiori in sboccio, e dove petali colorati rivestono i sentieri. Un mondo lontano nel tempo e nello spazio, fatto di antiche tradizioni, si schiude lentamente davanti ai nostri occhi rivelando tutta la sua magnifica bellezza. Una lettura da assaporare con la debita calma per percepirne l'inestimabile valore.

  • User Icon

    anya

    07/10/2009 17:02:31

    questo romanzo, inimitabile classico della letteratura cinese, è assolutamente indefinibile a parole! è uno dei libri migliori che abbia mai letto, veramente meraviglioso e fuori del comune, adatto a chi voglia immergersi in un mondo lontano e favoloso, ricco di suggestioni e riverberi dell' antica cultura cinese e dello stile di vita dei nobili di corte, aristocratici del tempo. non deve spaventare la lunghezza del romanzo, ne la gran quantità di personaggi e luoghi e situazioni, che inizialmente potrebbero intimorire il lettore e fargli credere che il libro sia pesante, noioso e di difficile comprensione. tutt'altro!! imparerete ad apprezzare e conoscere un universo perduto raffinato ed elegante, impregnato di filosofia e saggezza taoista e buddista, ad affezionarvi e provare simpatia per i protagonisti che si muovono sulle pagine quasi fossero vivi, stregando il lettore e tenendolo avvinghiato alle pagine, incuriosendolo sempre più nelle loro vicende. quando ho finito di leggerlo ero quasi dispiaciuta! l'intrigo è ricco ed esaustivo, la narrazione fluida e avvincente, densa di particolari e sottigliezze che ci addentrano ancor di più nella storia; il tutto reso ancor più intrigante dai significati allegorico-simbolici del romanzo e dal profondo insegnamento morale insito in esso. per finire gli spaccati di vita, cultura e mentalità cinese che sanno ammaliare chi legge, creando atmosfere esotiche e stranianti tipiche del mondo orientale dell'immaginario comune. insomma un capolavoro affascinante e imperdibile, consigliato a tutti. lo rileggerò sicuramente a distanza di tempo! :) non perdetevelo!!

Scrivi una recensione