La sonata a Kreutzer

Lev Tolstoj

Curatore: G. Pacini
Editore: Feltrinelli
Edizione: 10
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 148 p., Brossura
  • EAN: 9788807901423
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,32

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    11/10/2017 05:41:25

    Un lussurioso si strappa l'anima e le viscere e le getta fra i passeggeri di un vagone in un racconto che brucia e incanta. Seduzione, sospetto, l'ingestibile tuono della fragilità come una pressa che macina lo stomaco, un flusso di contraddizioni insolubili nei vortici di una furia senza controllo. L'intensità con cui la trama agguanta è inchiostro di miracolo. Tolstoj si supera rigo dopo rigo. Una dolorosa riflessione sulla donna calata in un episodio personale che finisce però per legarsi a una più ampia consapevolezza, e cioè che "la vita condotta nelle nostre classi è un vero e proprio bordello". Il femminile disprezzato della prostituta a fronte del dono che la donna fa alla vita: "Eppure basta pensare a quale opera grandiosa si realizza nella donna quando porta un figlio in grembo. Fa crescere chi ci continuerà, chi ci sostituirà". Ma l'uomo non vede la miseria dentro se stesso, divorato com'è da un istinto riprovevole che gli getta sul viso i paraocchi della violenza. Così il gesto. Ma è qui la grandezza di Tolstoj, in queste pagine che, come acque rigeneranti sullo spirito di chi narra (e inevitabilmente nostre) inizia a cucire i lenti passaggi del pentimento e di una coscienza svuotata da una lucidità messa a nudo, vera e propria Confessione. Saranno singhiozzi di ricordo di una forza senza uguali. Lo scavo al quale la storia si consegna è la vera dottrina cristiana come velata dall'agire della chiesa; l'irraggiungibile ideale del Cristo che la vita non riesce a sfiorare, e che è dunque destinato a cadere: "Il problema è che, una volta abbassato l'ideale a livello della propria debolezza, non si riesce a trovare il limite entro cui arrestarsi". Ed è' in questo vento di delirio, di solitudine che si aprono le porte del Male, la perdita di ogni riguardo, la cecità del peccato assoluto. I due estremi della morale intagliati ad arte, il dilemma corpo/anima elevato a picchi di vera sapienza narrativa. "Una donna è felice solo quando seduce un uomo".

  • User Icon

    Manuela

    12/07/2015 20:48:09

    Lessi questo libro un po' di tempo fa:ricordo che mi colpì per la sua evidentissima attualità.... In alcuni punti sembra scritto nel 2015! Credetemi!

Scrivi una recensione