Sonata per pianoforte n.8 - Concerto per pianoforte n.2 - SuperAudio CD ibrido di Ludwig van Beethoven,Kurt Masur,Gewandhaus Orchester Lipsia,Misha Dichter

Sonata per pianoforte n.8 - Concerto per pianoforte n.2

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ludwig van Beethoven
Direttore: Kurt Masur
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 1
Etichetta: Pentatone
Data di pubblicazione: 5 maggio 2005
  • EAN: 0827949012563

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Il programma di questo disco riunisce due caposaldi della letteratura pianistica del XIX secolo che nessun appassionato di musica classica può permettersi di ignorare. Concepito come “concerto sinfonico”, il Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra di Johannes Brahms si pone l’obiettivo – forse per la prima volta nella storia della musica – di mettere sullo stesso piano lo strumento solista e l’orchestra, mentre la Sonata op. 13 – universalmente conosciuta come Patetica – rappresentò, oltre mezzo secolo prima, la prima compiuta espressione del genio beethoveniano. Nato nel 1945 in Cina, dove i suoi genitori erano emigrati per sfuggire all’immane rovina della seconda guerra mondiale, Misha Dichter vanta una carriera di altissimo prestigio, che dopo la vittoria ottenuta nel 1966 al prestigioso Premio Ciaikovsky di Mosca lo ha visto protagonista nelle principali sale da concerto di tutto il mondo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
  • Kurt Masur Cover

    Direttore d'orchestra tedesco. Ha diretto la Filarmonica di Dresda (1955-58, 1967-72), il Gewandhaus di Lipsia (dal 1970), l'Orchestra sinfonica di Dallas (1976-80), ed è stato direttore ospite presso altre importanti orchestre e teatri.?Nel 1992 è succeduto a Z.?Mehta alla guida della Filarmonica di New York.?Si è soprattutto dedicato al repertorio sinfonico romantico e tardoromantico, distinguendosi in Schumann, Bruckner e R.?Strauss. Approfondisci
Note legali