Sonate per violino - Vinile LP di Sergej Sergeevic Prokofiev,Georg Friedrich Händel

Sonate per violino

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Analogphonic
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2018
  • EAN: 8808678160895

€ 48,90

Punti Premium: 49

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«La Sonata op. 94 è una delle opere più serene, melodiose e delicate di Sergei Prokofiev e con ogni probabilità il suo lavoro cameristico più conosciuto. In origine, questa sonata venne concepita per flauto, una versione che chi scrive ama in maniera particolare, soprattutto quando a eseguirla e a registrarla sono artisti del calibro di Doriot Anthony Dwyer. In ogni caso, Nathan Milstein ce ne offre in questo disco una ragguardevolissima interpretazione violinistica, che venne redatta dallo stesso Prokofiev. Come facilmente prevedibile, le sonorità ampie e magniloquenti e l’assoluta padronanza stilistica del grande violinista russo si adattano perfettamente adatte per la scrittura barocca delle opere di Händel e di Vitali e la qualità sonora di queste tre opere è davvero eccellente» (High Fidelity) «Questo gradevole programma di brani antichi e moderni contribuisce a mettere Nathan Milstein in una luce piuttosto insolita […] Le terribili difficoltà tecniche di alcuni passaggi, dove lunghe sequenze di terzine discendenti vengono immediatamente seguite da arditi salti di ottava del tutto imprevedibili, vengono affrontate da Milstein senza la minima esitazione, con la Ciaccona di Vitali che avrebbe probabilmente mandato in crisi anche i virtuosi più celebrati […] Il programma di questo nuovo disco della Capitol piacerà sicuramente agli appassionati del repertorio violinistico e – se lo acquisteranno – vi troveranno tre interpretazioni brillanti, registrate con grande sensibilità per i dettagli ed estremamente gradevoli» (Gramophone).
Contiene:
Sergei Prokofiev (1890-1953): Sonata n. 2 in re maggiore per violino e pianoforte op. 94a Georg Friedrich Händel (1685-1759): Sonata n. 4 in re maggiore per violino e pianoforte op. 1 n. 13 HWV 371 Tomaso Antonio Vitali (1663-1745): Ciaccona in sol minore per violino e pianoforte
  • Sergej Sergeevic Prokofiev Cover

    Compositore e pianista russo. Gli studi e la precoce personalità. Il padre, agronomo, aveva una vasta proprietà in Ucraina; la madre, M.G. Zitkpva, era un'ottima pianista. Le innate doti musicali di P. poterono svilupparsi in un ambiente estremamente favorevole: a sei anni era già capace di dare forma a pensieri musicali; due anni dopo si impegnava a scrivere un'opera (Il gigante, Sulle isole deserte, di cui restano abbozzi per pianoforte), ideando da solo soggetto, messa in scena, parole, musica. Col suo primo maestro rivelò una certa avversione alla disciplina scolastica; con il successivo, R.M. Glière, parve invece trovarsi a suo agio. Al conservatorio di Pietroburgo, dove frequentò le classi di A.K. Liadov e N.A. Rimskij-Korsakov, la situazione... Approfondisci
  • Georg Friedrich Händel Cover

    Compositore tedesco.La vita. il trasferimento a londra. Figlio di un barbiere-cerusico, ricevette la prima istruzione musicale da F.W. Zachow, organista della Liebfrauenkirche a Halle. Incominciò a comporre a dieci anni; ma poiché suo padre era contrario alla carriera di musicista, nel 1702 entrò all'università di Halle per studiarvi diritto. Lo stesso anno divenne organista del duomo; l'anno seguente lasciò Halle per Amburgo, dove suonò in orchestra sotto la direzione di R. Keiser e conobbe J. Mattheson. Il suo primo melodramma, Almira, parte in italiano e parte in tedesco, fu rappresentato ad Amburgo nel 1705; ad esso ne seguirono altri tre, ora perduti. Nel 1706 raggiunse l'Italia, dove divenne in breve famoso come compositore di melodrammi e dove rappresentò il suo primo oratorio, La Resurrezione,... Approfondisci
Note legali