-25%
Sonderkommando Auschwitz - Shlomo Venezia - copertina

Sonderkommando Auschwitz

Shlomo Venezia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: M. Carli
Collana: Saggi
Edizione: 1
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 gennaio 2009
Pagine: 235 p., Brossura
  • EAN: 9788817028639

55° nella classifica Bestseller di IBS Libri Storia e archeologia - Storia - Specifici eventi e argomenti - Genocidi e pulizia etnica

Salvato in 129 liste dei desideri

€ 7,50

€ 10,00
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Sonderkommando Auschwitz

Shlomo Venezia

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Sonderkommando Auschwitz

Shlomo Venezia

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Sonderkommando Auschwitz

Shlomo Venezia

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre nello stesso posto... Non si esce mai, per davvero, dal Crematorio." Sono parole di Shlomo Venezia, ebreo di Salonicco, di nazionalità italiana; è uno dei pochi sopravvissuti del Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau, una squadra speciale selezionata tra i deportati con l'incarico di far funzionare la spieiata macchina di sterminio nazista. Gli uomini del Sonderkommando accompagnavano i gruppi di prigionieri alle camere a gas, li aiutavano a svestirsi, tagliavano i capelli ai cadaveri, estraevano i denti d'oro, recuperavano oggetti e indumenti negli spogliatoi, ma soprattutto si occupavano di trasportare nei forni i corpi delle vittime. Un lavoro organizzato metodicamente all'interno di un orrore che non conosce eccezioni: il pianto disperato di un bimbo di tre mesi, la cui madre è morta asfissiata dal gas letale, richiama l'attenzione del Sonderkommando, lo scavare frenetico tra i corpi inanimati, il ritrovamento e subito dopo lo sparo isolato della SS di guardia che ammutolisce per sempre quel vagito consegnandolo alla storia. Per decenni l'autore ha preferito mantenere il silenzio, ma il riaffiorare di quei simboli, di quelle parole d'ordine, di quelle idee che avevano generato il mostro dello sterminio nazista ha fatto sì che dal 1992 abbia incominciato a parlare, e quei racconti sono la base della lunga intervista che è all'origine di questo libro. Prefazione di Walter Veltroni.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,72
di 5
Totale 18
5
13
4
5
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessio

    23/09/2019 11:24:48

    L'orrore puro. Il libro ci sprofonda nella disumanità, oltre ciò che può essere detto. Impossibile capire. Libro fondamentale perché dei lager nazisti si conosca anche la peggiore delle sue nefandezze.

  • User Icon

    Paola

    27/08/2019 10:46:24

    Un libro imperdibile. Impossibile cercare di capire l’immane tragedia della Shoah senza passare attraverso testimoni come Shlomo Venezia. Un libro come questo dovrebbe essere letto obbligatoriamente nelle scuole.

  • User Icon

    Robert67

    23/06/2019 11:27:07

    Letto alla sua uscita oramai diversi anni fa, ma certe descrizioni me le ricordo ancora benissimo. Quando l'umanità smise di essere tale..Consigliato alle giovani generazioni , a chi rimpiange questo periodo o peggio nega quanto accaduto.

  • User Icon

    Cristina

    24/03/2019 05:45:14

    Benché il contenuto generale sia ormai cosa nota, almeno si spera, a tutti, i libri sulla Shoà appaiono, pur nella loro uniformità, diversi, perché diverso è il modo in cui la tragedia è stata soggettivamente vissuta. A questo si aggiunge il fatto che la narrazione per conoscenza diretta su quanto avveniva nei crematori è rara, così come è raro leggere testimonianze autobiografiche su quanto è avvenuto, prima della deportazione, in Grecia. Il libro offre quindi un tassello di conoscenza che è doveroso aggiungere, sia pure tenendo conto della gran quantità di materiale su Auschwitz a scapito di altri lager, oltre che a scapito di altre forme di persecuzione/eliminazione meno note, ma altrettanto gravi, che rischiano di essere dimenticate. Il breve volume è corredato da un limpido riepilogo dei fatti nel loro crescendo fino alla “soluzione finale”.

  • User Icon

    Rosaria

    11/03/2019 07:54:24

    Questo libro dovrebbe essere una lettura obbligatoria per tutti, in particolare per i negazionismi e neo-fascisti di ogni genere che si stanno imponendo sempre di più in nel nostro mondo di materialismo ed indifferenza. Il libro si legge tutto di un fiato, anche se sappiamo già "come andrà a finire". E' stato più volte detto della "banalità del male" ossia di come grandi crimini contro l'umanità siano stati perpretati da persone apparentemente comuni (come Heichmann o lo stesso Himmler che veniva descritto come "maestro elementare di mezza età"). Ma non è stato detto abbastanza del coraggio di persone altrettanto comuni, come l'autore di questo libro, nel loro sforzo di rivivere quotidianamente la testimonianza di un tragedia immane e, forse, contribuire a che non si ripeta.

  • User Icon

    Tiziano

    10/03/2019 08:10:09

    Libro vero, crudo, reale. Una testimonianza importante, Auschwitz vista da dentro, dalla realtà non molto conosciuta del Sonderkommando. Impossibile non riflettere, impossibile dimenticare.

  • User Icon

    valix1980

    12/01/2019 08:33:43

    Testimonianza, memoria, ricorso. Tutto questo insieme nel crudo libro di Shlomo Venezia. Impossibile non riflettere. Da leggere assolutamente per non dimenticare.

  • User Icon

    pierxx84

    26/08/2016 10:42:05

    Per chi come me è stato fisicamente ad Auschwitz è un libro da non perdere, ma anche chi si vuole avvicinare alla vera e cruda realtà della più grande follia che la mente umana ha generato nella storia, beh non può mancare questa lettura. CONSIGLIATISSIMO

  • User Icon

    ST360

    01/03/2016 17:15:40

    Un libro assolutamente da leggere, una testimonianza che deve essere conosciuta sia dai giovani sia dagli adulti per non dimenticare i momenti buii della nostra storia e soprattutto affinché questi eventi non si ripetano mai più.

  • User Icon

    Titti

    08/07/2013 17:28:42

    Ho dato il voto solo perchè il campo è obbligatorio. Questo libro prescinde da qualunque valutazione critica perchè non è un esercizio di stile, ma una testimonianza, memoria, ricordo. L'ho letto con la cupezza e l'orrore che mi attanagliavano l'anima:come è potuto succedere tutto questo?l'uomo contro l'uomo, in un progetto di annientamento totale? Primo Levi ha scritto "E' avvenuto,quindi può accadere di nuovo e dappertutto...". Ecco allora l'importanza di leggere e far leggere e divulgare questo libro:perchè non accada ancora, perchè non accada mai più.

  • User Icon

    Gondrano

    09/04/2013 15:10:23

    Testimonianza del deportato ebreo italo-greco Venezia sulla sua forzata militanza nel famigerato Sonderkommando di Birkenau, addetto all'estrazione dei cadaveri dalle camere a gas ed alla loro cremazione. In linea con "Sonderkommando" di Salmen Gradowski, altrettanto terribile.

  • User Icon

    Simone

    28/03/2013 00:36:33

    Grande libro. Emozionante, struggente, formativo. L'Autore riesce a dare uno spaccato sensazionale unico e crudele di quello che sono stati i campi di sterminio nazisti. Forse un po' troppo semplice nella redazione. Un gradino sotto rispetto a "Se questo è un uomo".

  • User Icon

    Marco S.L.L.

    01/02/2013 11:14:40

    Questo libro è un documento da tenersi stretti, da costudire gelosamente affinchè non sia stato scritto per renderlo solo una testimonianza da ricordare nei "giorni della memoria". Un libro da leggere e da divulgare in modo tale che la malignità dell'uomo non possa mai più scrivere una pagina di storia così macabra ed inutile.

  • User Icon

    Joker74

    20/10/2012 16:15:48

    Crudo e scioccante! E' sorprendente come questo libro possa considerarsi il gemello del censuratissimo libro di Illan Pappe,La Pulizia Etnica della Palestina. Ecco dopo aver letto,questo di Shlomo,leggete quello di Pappe,per comprendere meglio come in Palestina ci siano tante piccole Auschwitz,create proprio da chi l'ha subita. 'Il mio popolo è divenuto lo specchio dei suoi incubi peggiori' dice Pappe...meditate gente,meditate.

  • User Icon

    francesca

    15/10/2012 21:58:43

    scioccante. purtroppo è tutto vero. da adottare come libro di testo in tutte le scuole, a partire dalla medie. In alternativa, almeno i genitori dovrebbero leggerlo e farlo leggere ai propri figli.

  • User Icon

    monica

    12/10/2012 08:23:29

    Una testimonianza struggente inquietante raccontata direttamente da chi fu costretto involontariamente a partecipare al progetto di distruzione dell'umanita' della Germnia nazista. Le camere a gas, le urla disperate dei condannati, i cumuli di cadaveri, i forni che riducevano in cenere uomini donne e bambini, oltre ad essere lui stesso Shlomo condannato a morte certa, vedeva la morte operare ogni giorno ogni momento nella maniera' piu' inumana che la mente umana non puo' essere in grado di concepire, era un ingranaggio dello sterminio di massa, deve essere stata molto dura per Shlomo convivere con questa sua esperienza atroce barbarica inumana. L'assassino nazista non solo uccideva ma pretendeva di scaricarsi la coscienza facendo fare questo lavoro ai prigionieri, ripulire le camere a gas, bruciare gli assassinati per mascherare le prove di questo indicibile crimine, bruciare sistematicamente a sua volta coloro che facevano parte di questo gruppo di lavoro perche' testimoni diretti della catastrofe umanitaria che Hitler e i suoi sgherri stavano compiendo su vasta scala. Un libro da leggere assolutamente in memoria di tutti coloro che vissero sulla propria pelle la bruttezza dell'animo umano chiamata Auschwitz.

  • User Icon

    Biagi

    27/09/2009 12:30:51

    testimonianza secca e cruda del sopravvissuto Shlomo Venezia allo sterminio degli ebrei,"interessante" e ancor più macabro il testo in quanto l'autore era nelle mansioni del sonderkommando,ossia era nella manovalanza ebrea adibita alla gestione dei forni crematori e non solo.non è un saggio,un'analisi gestionale o un libro storico-politico;non ha approfondimenti o analisi storiche-sociali, è una testimonianza intrisa di ceneri umane.

  • User Icon

    Marco

    21/03/2009 12:06:55

    E’ una lettura dolorosa, sconvolgente, sorprendente nella semplicità. Nauseante nel momento in cui ci si immedesima nella narrazione per la crudeltà del fatti. Non è un libro facile e non nascondo di esserne rimasto emotivamente coinvolto, al punto che per un certo periodo mi sono echeggiate nella mente frasi e immagini purtroppo fatte di crudeltà. Verrebbe da dire non umane, ma è proprio questo il punto: la testimonianza di Shlomo Venezia, i campi di sterminio nazisti, sono creazioni e azioni umane. Le peggiori, fra le peggiori. Ed è per questa ragione che devono essere ricordate come monito per il futuro. E’ altrettanto illusorio pensare che lo sterminio degli Ebrei sia qualcosa accaduta e che non può ripetersi più nel futuro, perché in moltissime parti del mondo lo sterminio e la pulizia etnica è un’attività ancora abbondantemente praticata. Purtroppo questi scenari di guerra, di crimini contro l’umanità, sono da una parte abilmente nascosti, dall’altra colpevolmente trascurati dai maggiori mezzi d’informazione e quindi si resta disarmati, sconfortati al termine di questa lettura per due ragioni: la prima per ciò che è accaduto, la seconda perché consapevoli che sta accadendo, anche in questo momento. Posso citare la regione del Darfur, il Tibet, la Cecenia, la Birmania, le minoranze etniche in Laos, in Vietnam; non me ne vengono in mente altre, ma purtroppo ve ne sono ancora. Regioni in cui per motivi razziali, ragioni etniche, credi religiosi accadono crimini che non sono né più né meno colpevoli, orrendi, enormi dello sterminio umano nazista.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Shlomo Venezia Cover

    Shlomo Venezia è stato uno scrittore italiano di origine ebraica, testimone della deportazione ad Auschwitz da parte dei nazisti. È uno dei pochissimi sopravvissuti nel mondo, e l'unico in Italia, a essere appartenuto durante la prigionia a particolari unità speciali destinate alla cremazione dei corpi dei deportati. Tali unità venivano periodicamente uccise per mantenere in segreto ciò che avveniva. Oltre a essere diventato uno dei più importanti testimoni della Shoah, è stato un fondamentale promotore dei Viaggi della Memoria organizzati insieme alle scuole italiane.Ha raccontato le sue esperienze nell’opera Sonderkommando Auschwitz (Rizzoli, 2007). Approfondisci
Note legali