Sospetto e sentimento o Lo specchio misterioso

Carrie Bebris

Traduttore: A. Zabini
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 marzo 2013
Pagine: 281 p., Brossura
  • EAN: 9788850231041
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
È l'estate del 1813 e i coniugi Darcy, appena celebrate le nozze, devono privarsi loro malgrado della tranquilla intimità di Pemberley per tuffarsi nella vita di società londinese insieme con Kitty, sorella minore di Elizabeth, in cerca di marito. Quando la scelta ricade su Harry Dashwood, giovane di ricche sostanze e ottima reputazione, la famiglia Bennet è ben lieta di annunciare il fidanzamento. Troppo presto, tuttavia, dal momento che di lì a poco, e in modo del tutto inatteso e inspiegabile, il giovane gentiluomo rivela una natura diabolica e perversa: gioco d'azzardo, dubbie frequentazioni, eccessi d'ogni sorta, persino pratiche esoteriche all'interno di una setta satanica sono i suoi passatempi. Ma Darcy ed Elizabeth non amano fidarsi delle apparenze. Troppi i misteri che avvolgono questa storia per non solleticare la loro curiosità: cos'ha a che fare con la trasformazione del giovane l'antico specchio da cui lui non si separa mai e le cui origini sembrano risalire a tempo immemorabile? Qual è la ragione del repentino e sorprendente invecchiamento di Harry? Chi si cela in realtà dietro le sue mentite spoglie? Mistero e paranormale s'intrecciano di nuovo e sfidano Mr. e Mrs. Darcy, i novelli sposi investigatori, a risolvere un puzzle quasi impossibile.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    paola

    15/04/2010 11:09:52

    non si può scrivere una storiella e cavarsela chiamando i personaggi darcy ed elizabeth!! decisamente sconsigliato!

  • User Icon

    Roberta

    27/04/2009 10:49:49

    I coniugi Darcy alle prese con uno specchio misterioso, che provoca strani comportamenti nelle persone che lo posseggono. In questo racconto altri personaggi austiniani fanno da cornice a questa storia che ha molto di esoterico. Non eccezionale,( non amo molto il genere "mistero")si legge bene ma senza colpi di scena particolari.

  • User Icon

    Stefania

    02/10/2008 00:08:45

    Debole seguito del riuscitissimo "Orgoglio e Preveggenza".Questo mix di romanticismo mistery ed avventura,non risulta un' amalgama perfetta,e in qualche punto della storia,anche l'autrice sembra scrivere e raccontare con poca convinzione.Un grandissimo merito della Bebris, scrittrice contemporanea,sta nell'aver con grande cura e studi,recuperato gli ormai mitici protagonisti della Austen,su cui ogni lettrice affezionata ha sempre sognato di leggere di più,pur non potendoli restituire al lettore così come la Austen,scrittrice di tre secoli fa,li intendeva,o meglio nella cornice in cui la Austen li poneva,perchè a lei ben nota.Eppure i racconti della Bebris,sfrondati di quello stile a tratti un pò retorico ed artificioso,proprio di quell'epoca e con una leggera vena di MODERNISMO,mantengono inalterata l'anima e lo spirito delle storie originarie e non deludono.

  • User Icon

    Wentworth

    03/07/2008 10:30:43

    No non ci sto! Che senso ha usare due personaggi meravigliosi per una storia stupida e banale con implicazioni esoteriche facendoli parlare come due deficienti qualunque? Nessuno, solo furbizia e io ci sono cascato. Qui di esoterico c'è solo Jane Austen che si rivolta nella tomba.

  • User Icon

    Paolo

    10/02/2008 13:32:03

    Altra full immersion nell'atmosdera della Austen con finale piuttosto esoterico. Sempre ottima l'ambientazione e la caratterizzazione dei personagggi.

  • User Icon

    caterina

    31/01/2008 13:16:40

    avendo letto entrambi i libri di questa autrice credo che il secondo sia meno interessante e divertente eccetto nella parte conclusiva e ci sia più utilizzo fin all'estremo delle cosiddette arti soprannaturali. lo trovo troppo irreale cosa che non credo sia giusta perchè secondo me jane austen non voleva che i suoi personaggi fossero ridicolizzati!!!! io però l'ho letto per curiosità!!! grazie

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione