Sovversivi di Paolo Taviani,Vittorio Taviani - DVD
Salvato in 21 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Sovversivi
9,99 €
;
DVD
Dettagli Mostra info
Sovversivi 100 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
10,99 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
12,83 € + 4,99 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
10,99 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
12,83 € + 4,99 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Sovversivi di Paolo Taviani,Vittorio Taviani - DVD
Chiudi

Descrizione

Quattro militanti vivono in modo diverso la scomparsa del loro leader, Palmiro Togliatti, avvenuta a Roma nell'agosto del 1964. Ermanno, laureato in filosofia, decide di cimentarsi nella fotografia; Giulia, moglie di un funzionario di partito, decide di ammettere le proprie tendenze omosessuali; Ludovico, gravemente malato, cerca di finire il suo film su Leonardo Da Vinci; Ettore, rivoluzionario venezuelano in esilio, riparte per il suo paese.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1967
DVD
8017229468803

Informazioni aggiuntive

Film in bianco e nero
Surf Video, 2008
Mustang
96 min
Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
Italiano per non udenti
16:9 Wide Screen
PAL Area2
interviste: intervista ai fratelli Taviani; filmografie: biofilmografia dei registi; trailers; speciale: critica dell'epoca; foto

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
saverio fabio
Recensioni: 4/5

credo uno dei pochi veri film che faceva capire, già 40 anni fa, che piega avrebbe assunto l'anima della sinistra in italia e a quale fisionomia sociale avrebbero aderito i simpatizzanti della sinistra e dintorni. non solo crisi dei valori e delle ideologie, ma sopratutto comportamenti asociali e individualizzanti che non corrispondono a nessun imperativo categorico del realismo socialista nè dell'imperialismo borghese. vere devianze dalla norma con buona pace del compianto togliatti: figli ribelli in rotta con famiglie tradizionali, rivoluzionari che passano con disinvoltura dai letti con ragazze di buona famiglia a tavolate con i compagni con tanto di discussione politica, artisti e intellettuali rosi dal dubbio, divorati dal tarlo dell'esistenzialismo e da malanni fisici, coppie borghesi che si sfasciano per comportamenti sessuali anomali. insomma tutto quello che affliggerà la sinistra nei decenni successivi e che la deflagrerà in mille movimenti e gruppuscoli. chiamati non di rado dagli stessi aderenti sane contraddizioni e vitale confronto tra parti in causa, tra forze in campo su basi non sempre o x nulla condivisibili. a parte questa lunga "tirata", si tratta di un bel film

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Lucio Dalla

1943, Bologna

Lucio Dalla nasce a Bologna il 4 marzo 1943. Nel 1962 entra come clarinettista nel gruppo dei Flippers composto da personaggi destinati ad affermarsi nel mondo del giornalismo e dello spettacolo. Il suo debutto nella canzone avviene nel 1964 grazie all’interessamento di Gino Paoli che ha intenzione di fare di Dalla il primo cantante soul italiano e lo indirizza verso questo genere. Gli anni dal 1965 al 1970 lo vedono impegnato su due fronti, quello della sperimentazione che spesso entra in contatto con il movimento beat, e quello delle prime composizioni musicali che si avvalgono dei testi di autori come Sergio Bardotti, Gianfranco Baldazzi e Paola Pallottino. Nel 1970 il primo successo come compositore: Gianni Morandi incide la sua “Occhi di ragazza” e la porta in vetta...

Giulio Brogi

1935, Verona

Attore italiano. Votato a una classica impostazione teatrale, a volte un po’ troppo seriosa, recita con tutti i grandi del teatro italiano e in molti sceneggiati televisivi. Sul grande schermo dà il meglio di sé con i fratelli Taviani in I sovversivi (1967), Sotto il segno dello scorpione (1969), San Michele aveva un gallo (1973) e Il prato (1979). Tra gli altri, lavora anche con L. Cavani in Galileo (1968), B. Bertolucci in Strategia del ragno (1970) e M. Bellocchio in Il gabbiano (1977). Più rare le sue apparizioni più recenti, da Il portaborse (1991) di D. Luchetti fino a La lingua del santo (2000) di C. Mazzacurati e a Niente è come sembra (2007) di F. Battiato.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore