La spada e il calice

Bernard Cornwell

Traduttore: D. Cerutti Pini
Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17 luglio 2014
Pagine: 423 p., Brossura
  • EAN: 9788850236787
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
L'episodio conclusivo della ricerca del Sacro Graal ambientato al tempo della Guerra dei cent'anni, che sconvolse l'Europa tra il 1300 e il 1400. Le avventure di Thomas di Hookton si avviano alla conclusione. Un dettaglio nel libro che gli ha lasciato il padre gli indicherà la giusta via per il ritrovamento della coppa tanto contesa. Dopo aver fatto credere al suo signore che la reliquia causa di tante lotte è andata perduta, torna nel suo paese natale, in Inghilterra, perché è proprio lì dove tutto è cominciato che il cerchio si chiude...

€ 3,72

€ 6,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luke

    23/11/2018 10:04:12

    Il medioevo raccontato bene, attraverso un'avventura appassionante che attraversa il tragico periodo della peste nera. Il Sacro Graal è l'elemento conduttore della serie di 3 libri di Cornwell, del quale questo libro è la degna conclusione. Non solo avventura, ma anche gli usi e i costumi del tempo raccontati con maestria e senza mai annoiare.

  • User Icon

    Alessandro

    05/05/2018 13:23:29

    Con il solito straordinario e impeccabile stile Cornwell ci porta alla fase finale della ricerca del Santo Graal. È un libro scorrevole e avventuroso, con un’ottima descrizione dell’epoca, personaggi approfonditi e un corso degli eventi intenso e intrigante. La trama ha una connotazione innovativa, diversa rispetto ai primi due. Le vicende, infatti, non s’intrecciano con le grandi battaglie dell’epoca. Stavolta Thomas si ritroverà a combattere nel cuore del territorio francese, assieme a pochi compagni, circondato da nemici, affrontando scontri non epocali ma comunque ben costruiti, specialmente per quanto riguarda la guerra d’assedio. Fa eccezione la battaglia iniziale a Calais, ottima sotto ogni punto di vista, appassionante, cruenta e vivida. Troveremo vecchi e nuovi personaggi, tutti ben caratterizzati, sia come “compagni” sia come antagonisti. Non ho voluto dire eroi per sottolineare un altro merito di Cornwell: essendo inglese ci mostra gli eventi dal punto di vista degli inglesi, che però non sono gli eroi! Sono soldati e uomini dell’epoca, che uccidono, saccheggiano e distruggo tanto quanto i francesi, tanto quanto qualsiasi altro popolo. Imparzialità, una qualità che a fin troppi manca. Tra tutti questi personaggi il migliore è Thomas, molto maturato ed evoluto rispetto al giovane del piccolo villaggio di Hookton. E anche Geneviève si rivela tra i più interessanti, la sua storia arricchisce molto la trama generale. Al contrario Robbie mostra il suo aspetto peggiore: l’individuo più spregevole e intollerabile del libro. Il finale non è assolutamente deludente e per nulla scontato, tuttavia mi ha lascia un leggero... amaro in bocca. Non so se per alcune scelte finali o perché (all’epoca) erano finite le avventure di Thomas di Hookton. Fin da quando l’ho visto per la prima volta sono rimasto affascinato dalla copertina, apparentemente così semplice. L’ultimo capitolo di una trilogia eccezionale, da un autore consigliato a chiunque ami la narrativa storica

  • User Icon

    Alessandro

    05/05/2018 13:23:18

    Con il solito straordinario e impeccabile stile Cornwell ci porta alla fase finale della ricerca del Santo Graal. È un libro scorrevole e avventuroso, con un’ottima descrizione dell’epoca, personaggi approfonditi e un corso degli eventi intenso e intrigante. La trama ha una connotazione innovativa, diversa rispetto ai primi due. Le vicende, infatti, non s’intrecciano con le grandi battaglie dell’epoca. Stavolta Thomas si ritroverà a combattere nel cuore del territorio francese, assieme a pochi compagni, circondato da nemici, affrontando scontri non epocali ma comunque ben costruiti, specialmente per quanto riguarda la guerra d’assedio. Fa eccezione la battaglia iniziale a Calais, ottima sotto ogni punto di vista, appassionante, cruenta e vivida. Troveremo vecchi e nuovi personaggi, tutti ben caratterizzati, sia come “compagni” sia come antagonisti. Non ho voluto dire eroi per sottolineare un altro merito di Cornwell: essendo inglese ci mostra gli eventi dal punto di vista degli inglesi, che però non sono gli eroi! Sono soldati e uomini dell’epoca, che uccidono, saccheggiano e distruggo tanto quanto i francesi, tanto quanto qualsiasi altro popolo. Imparzialità, una qualità che a fin troppi manca. Tra tutti questi personaggi il migliore è Thomas, molto maturato ed evoluto rispetto al giovane del piccolo villaggio di Hookton. E anche Geneviève si rivela tra i più interessanti, la sua storia arricchisce molto la trama generale. Al contrario Robbie mostra il suo aspetto peggiore: l’individuo più spregevole e intollerabile del libro. Il finale non è assolutamente deludente e per nulla scontato, tuttavia mi ha lascia un leggero... amaro in bocca. Non so se per alcune scelte finali o perché (all’epoca) erano finite le avventure di Thomas di Hookton. Fin da quando l’ho visto per la prima volta sono rimasto affascinato dalla copertina, apparentemente così semplice. L’ultimo capitolo di una trilogia eccezionale, da un autore consigliato a chiunque ami la narrativa storica

  • User Icon

    Iryna

    21/05/2015 22:53:29

    E' stato il mio primo libro di questo scrittore. Siccome sono una grande amante della storia medioevale il romanzo mi e' piaciuto. Ma secondo me le descrizioni delle battaglie sono troppe e lunghissime. Invece, non ci sono proprio le scene, che descrivono l'amore dei protagonisti principali. In genere il libro e' molto scorrevole e avventuroso e sicuramente lo consiglio.

  • User Icon

    Massimo

    18/01/2010 14:23:06

    Degna conclusione della trilogia iniziata con "L'arciere del re", sempre ben documentato nella ricostruzione storica, dove i resoconti delle battaglie sono davvero realistici e tecnicamente ben descritti, e sempre molto coinvolgente nella parte più romanzata. Il finale non è di quelli scoppiettanti ma tutto sommato ritengo sia quello più storicamente corretto, evitando interpretazioni fantasy oggi parecchio in voga sull'argomento.

  • User Icon

    Marco PG

    02/10/2008 12:41:07

    Ottimo libro, degna conclusione della saga dedicata alla ricerca del Graal. Probabilmente il migliore dei tre libri con un'ottima descrizione dei personaggi e delle tecniche di assedio durante la guerra fra Inghilterra e Francia del XIV secolo. Molto bello. Consigliato

  • User Icon

    apofis

    08/01/2008 11:48:41

    nulla da eccepire... saga avvincente, storicamente puntuale e precisa. magari la continua descrizione delle battaglie alla fine può risultare stancante e ripetitiva.

  • User Icon

    elisa

    27/10/2006 18:17:19

    è una saga bellissima...è stato favoloso leggere tutti e tre i libri anche se i primi due sono piu belli...il finale si poteva fare meglio ma questo nn toglie tutta la bellezza del libro che è capace di incollarti alle pagine per ore...

  • User Icon

    Simone

    19/09/2006 11:34:36

    il voto va all'intera trilogia. Molto bella da leggere, non stanca mai. A mio parere l'ultimo libro non è proprio all'altezza degli altri due, ma comunque rappresenta una valida conclusione alla storia, anche se il finale era abbastanza intuibile. una saga molto bella che vale la pena leggere, soprattutto per gli appassionati di medioevo e di romanzo "più o meno" storico =)

  • User Icon

    Faina83

    10/09/2006 17:11:42

    Gli scontri e le battaglie sono descritti davvero molto bene.Rispetto ai primi due volumi della trilogia a mio parere manca un po di azione e il finale mi ha lasciato un po lamaro in bocca.Comunque un buon libro.Lo consiglio a tutti gli appassionati del genere.

  • User Icon

    Francesca

    14/07/2006 13:45:45

    Sono d'accordo con chi si chiede che fine ha fatto Jeannette e dice che il libro è troppo slegato dal secondo. In realtà delle molte cose che ho letto di Cornwell questa trilogia è quella che mi è piaciuta di meno. Troppe e lunghissime descrizioni di battaglie e anche un po' troppo compiacimento nelle descrizioni di ferite, torture ecc. Sono rimasta un po' delusa...

  • User Icon

    Berserk

    25/02/2006 12:06:58

    A mio avviso il libro risulta più scorrevole dei precedenti in quanto più romanzato. Mancano le ottime descrizioni delle battaglie realmente accadute, tranne nel prologo. Nel complesso è buon libro nel quale si evince chiaramente il messaggio dell'autore sulla religione e in particolar modo sul graal; però non è all'altezza dei 2 titoli precedenti. Soprattutto troppo distacco tra la fine del secondo e l'inizio di questo: che fine ha ftto la gazza? Robbie meritava una morte lenta atroce! Comunque un grande Cornwell.

  • User Icon

    Noemi

    06/05/2005 08:35:16

    Avventuroso, molto scorrevole come i precedenti. Non mi ha soddisfatto molto la fine in quanto mi aspettavo uno scontro epico tra Thomas e Guy. Anche il ritrovamento del Graal mi è sembrato lasciato troppo al caso, come se la storia dovesse finire a tutti i costi. Nel complesso, l'intera saga rimane un buon romanzo.

  • User Icon

    Yashmine

    20/03/2005 15:55:39

    L'ultimo capitolo della trilogia dedicata alla ricerca del Santo Graal è avvincente ma non coinvolge più di tanto il lettore, almeno non come i precedenti libri, che da questo punto di vista ritengo più incisivi e riusciti; forse quest'ultima parte manca di originalità e anche le descrizioni dei combattimenti risentono di questa lacuna; comunque lo stile di Cornwell è uno dei migliori,la lettura risulta scorrevole e nel complesso soddisfacente, anche se siamo lontani dai livelli del ciclo di Excalibur,insuperabile a parer mio.

  • User Icon

    Marcos

    18/02/2005 09:30:30

    Di libri ne ho letti molti e per la maggior parte, romanzi Storici.... Cornwell è veramente un Pilastro per questo genere di letteratura, riesce in quest'ultimo capitolo di una saga avvincente come poche, a fondere le sue enormi conoscenze di storico ad una trama che ti incolla fino all'ultima pagina... Finalmente il Graal viene visto più come un valore che come un oggetto... Stoccata di stile alla concorrenza. La prima cosa che faro' ora è rileggermi l'Arciere del Re ed il resto della saga ;-)

  • User Icon

    biondo

    16/02/2005 15:05:38

    bene!il mio giudizio è all'intera trilogia.non all'altezza del ciclo di excalibur ma comunque bene.

  • User Icon

    antonello

    11/02/2005 15:26:32

    non e' al livello dei primo due capitoli della serie, ma Cornwell e' comunque sempre un gran bel leggere

  • User Icon

    Filippo

    28/01/2005 18:13:58

    "La ricerca del Graal rende gli uomini folli..." e ha fatto di me un fanatico lettore delle spettacolari avventure narrate sempre con grande maestria e fantasia da Bernard Cornwell, che mi auguro possa continuare a scrivere altre storie ambientate nel Medioevo. Perchè, anche se non ho ancora letto la serie di Richard Sharpe e di Re Artù, mi rincresce quasi di aver terminato questa trilogia così avvincente e così "reale" dal punto di vista storico.

  • User Icon

    maurizio

    17/01/2005 23:18:34

    E' un buon libro che conclude (??) la trilogia in maniera degna, mettendo a posto tutti gli intrecci dei precedenti episodi. In effetti, tra le "serie" di Cornwell non è quella che mi ha entusiasmato di più (e forse vale anche per l'Autore, che (forse) completa così un ciclo più breve di quelli di Sharpe - un classico interminabile - Artù o dello stesso Starbuck - ancora "assente" in Italia). Ha però il fascino di un'epoca per noi lontana e dimenticata, dominata da guerre religiose interminabili, ottimamente rese al cinema (pur con epoca "leggermente" diversa) da Besson in Giovanna D'Arco. Come sempre, le ricostruzioni di Cornwell sono assai documentate e realistiche.

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione