Categorie

Mary Roach

Traduttore: M. Volante
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Pagine: XII-230 p. , Brossura
  • EAN: 9788806183509

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    07/11/2007 17.38.01

    Così come il libro precedente anche questo mi ha divertita e poi l'argomento mi appassiona molto!

  • User Icon

    Milena

    29/10/2007 08.57.44

    Bello. divertente e simpatico. Non va bene per quelli con la mente chiusa...

  • User Icon

    maxkaloi

    26/07/2007 17.59.48

    Concordo con Roberto. Assolutamente un libro inutile, che non porta da nessuna parte, soldi buttati. Ma si può definire "giornalista" una che non ha forse seguito neanche una lezione di filosofia? Nel capitolo in cui ne parla traspare che le mancano le basi. Da tenere solo le ultime 5 pagine: la bibliografia. Punto di partenza per ricerche personali....

  • User Icon

    Roberto

    12/01/2007 08.32.19

    Sono rimasto estremamente offeso da questo libro. Prima di tutto non vedo perché una scrittrice che dice per sua stessa definizione di non capire filosofia e teologia, debba occuparsi di un libro che tratta della vita oltre la morte. Va bene smasherare medium degli anni trenta, ma ho trovato ingiusto bollare come idioti persone che nei secoli hanno dedicato la loro vita a questo fenomeno. In particolare mi sono sentito indignato in due capitoli: quello dedicato agli esperimenti di Gary Swartz e quello dedicato ai fenomeni di premorte. La scrittrice, scettica già di suo, punta il dito sullo scenziato bollandolo come ballista e stupido, senza avere alcuna prova a riguardo. Io ho letto il libro di Gay e non credo che sia uno stupido, le ipotesi fornite dalla Roach sono ampamente discusse già da Gary stesso nel suo libro "Esperimenti sull'aldilà". Inoltre quando la Roach si accanisce contro gli esperimenti dedicati alla premorte e fa dell'umorismo infantile senza però riuscire ad ottenere prove che indicano la falsità di tali fenomeni. Orribile poi una frase contenuta nella postfazione, nella la quale la scrittrice da ragione a chi non crede nell'anima senza avere prove a riguardo tranne la sua totale ignoranza spirituale ( all'inizio del libro fa ipotesi blasfeme persino su Cristo). Credo che la scrittrice di questo libro sia una persona sostanzailmente cattiva e prevenuta sull'argomento, non neutrale nelle indagini (lei stessa lo scrive), che tratta umorismo infantile da argomenti serissimi(soprattutto per che ha perso persone a lui vicine).

  • User Icon

    maurizio

    09/12/2006 15.09.38

    decisamente affascinante!!!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione