Traduttore: I. Babboni
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
Pagine: 89 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806178338

€ 4,59

€ 8,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gundam70

    21/04/2008 09:01:45

    Amelie Nothomb e' stata per me un autentica rivelazione. Ho trovato i suoi libri particolarmente belli, sia per la trama, ma soprattutto per l'uso delle parole. Questa raccolta di raccontini, pero', e' un autentica delusione. Senza dubbio ha scritto di meglio.

  • User Icon

    Silvia

    07/05/2007 11:47:32

    In questi quattro brevi racconti c'è tutta Amélie con il suo genio e la sua creatività. Forse il prezzo è un pò alto ma il piacere della lettura è ampiamente ripagato. Mi complimento inoltre con la traduttrice che non ha minimamente tradito lo stile e la prfezione dell'autrice.

  • User Icon

    Pippomix

    25/04/2007 11:38:51

    Intelligente. Molto più di quello che poche righe di raccontini brevi possono far pensare. E tuttavia: 8 euro e cinquanta per una riflessione abbastanza ovvia non sono un pò troppe? Tutto sommato caldeggio che non si cada nella trappolona. Tenetevi i soldi.

  • User Icon

    MariaGiovanna Luini

    10/04/2007 11:00:56

    Piacevole. Il tratto di Amelie Nothomb in alcuni racconti brevi. Si sorride e si riflette con poche frasi.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione


Un filo di crudeltà intesse la trama dei testi di Amélie Nothomb, e anche questa pur leggera raccolta di racconti non si sottrae a un certo cinismo. Le fiabe di Splendente come una padella sono perverse sino a imprimere talvolta un ghigno sadico sul volto di chi le legge. La vicenda che presta il titolo al libro, ad esempio, è quella di un principe che, sopraffatto dalla bellezza del suo palazzo e di tutto ciò che lo circonda, vuole sposare una donna brutta. Come in ogni fiaba, il ritratto più brutto dipinto dall'artista spedito per tutto il paese alla ricerca di una consorte adatta al principe corrisponde in realtà alla più bella principessa del reame. Ma a questo punto Nothomb scatena la sua crudeltà, e la principessa finisce con lo sposare il principe perché viene orribilmente sfregiata da un gruppo di scimmie. Il lieto fine diventa quindi surreale e in un certo senso inatteso. I personaggi delle altre storie sono un olandese poliglotta, un serial killer che vuole uscire dal solito tran-tran, e la stessa Amélie Nothomb, cui viene chiesto di scrivere la storia del sondaggio sull'esistenza di Dio perché "è giovane, e soprattutto vive a Bruxelles: sarebbe emblematico per più di una ragione se fosse lei a raccontare questo dramma europeo". In ognuna di queste fiabe troppo realistiche il colpo di scena dà corpo alle inquietudini del lettore ed è reso efficace dai suoi pregiudizi. Le storie sono illustrate dalle xilografie di Kikie Crêvecoeur, il cui bianconero vagamente orientaleggiante richiama la cifra di Nothomb in questa e in altre opere.
  Paola Ghinelli