La squillo e il delitto di Lambrate. Milano, 1951. La prima indagine di Margherita Grande

Dario Crapanzano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: SEM
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,05 MB
Pagine della versione a stampa: 186 p.
  • EAN: 9788893900560

26° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Gialli - Gialli storici

Salvato in 6 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Milano, 1951. Margherita, una bella ragazza poco più che ventenne, è una ‘squillo’ di alto bordo in una casa d’appuntamenti milanese. Un giorno viene a sapere che un’amica d’infanzia è accusata dell’omicidio del suo fidanzato, il capo di una banda della ligera – così era detta la malavita milanese – di Lambrate. Incredula, Margherita è certa della sua innocenza e si improvvisa detective per scoprire il vero colpevole e togliere così dalla galera l’amica del cuore. Rubando il tempo all’esercizio della professione, che svolge con fantasia e notevole successo, la ragazza si imbarca in una personale e solitaria indagine clandestina, senza poter usufruire dei mezzi e dell’autorevolezza delle forze dell’ordine. Contando dunque solo sulla sua intelligenza e un naturale intuito investigativo, passo dopo passo, fra mille difficoltà, Margherita imbocca la strada giusta e scopre alla fine il vero assassino, che consegna su un piatto d’argento alla polizia. In questo romanzo il lettore incontra personaggi davvero memorabili: accanto alla bella Margherita c’è l’astuta contessa che gestisce la casa d’appuntamenti di via Monte Rosa dove la nostra protagonista esercita la professione e i suoi altolocati clienti; ma anche Leonardo, il capo della banda della ligera di Porta Venezia, e poi una bellissima, giovane donna, sosia dell’attrice Silvana Mangano, pericolosamente attratta da chi lambisce la ‘cattiva strada’... Un romanzo elegante e molto ben congegnato che conferma la maestria di Dario Crapanzano, uno dei più amati giallisti di oggi.
3,63
di 5
Totale 8
5
2
4
3
3
1
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandra

    21/07/2019 20:08:45

    Prima avventura del nuovo personaggio (al femminile) dell'autore, sempre ambientato nella Milano del secondo dopoguerra. Avvincente e scorrevole.

  • User Icon

    RossaMina

    22/06/2019 21:01:43

    È il primo libro che leggo di questo autore per cui non posso fare confronti come gli altri lettori. Anche a me piacciono i gialli no thriller e qui ci sono dei bei richiami al passato, ma effettivamente non ci sono proprio colpi di scena.

  • User Icon

    PATRIZIA

    21/06/2019 09:37:31

    Veramente deludente!! Scontato, senza vivacità, niente a che vedere con Arrigoni

  • User Icon

    n.d.

    26/10/2018 13:23:37

    TUTTO E' DAVVERO UN NOIR MOLTO INTRIGANTE.

  • User Icon

    Costanza

    23/08/2018 15:59:50

    Sicuramente bello come tutti i libri di Crapanzano. Ambientati in una Milano che conosco bene e che amo tantissimo. Anche a me è mancato il commissario Arrigoni. Mi sarebbe piaciuto che intervenisse nelle ultime pagine per risolvere il caso. Mi auguro che scriva presto un altro giallo.

  • User Icon

    Marco Visani

    17/02/2018 19:01:56

    Ho letto i precedenti sette romanzi di Crapanzano. Questo è un’autentica delusione. Non solo perché è sparito il Commissario Arrigoni: perché si è totalmente persa l’accuratezza del racconto – a tratti quasi didascalica – che ne costituiva la cifra. Sa di tirato via, anche per la mancanza di suspence e lo sviluppo, in gran parte non realistico – del racconto. Come mai, tra l’altro, un autore da 100mila copie a botta non lo pubblica più Mondadori (che a suo tempo fece carte false per strapparlo a Frilli) ma una diversa e più piccola Casa editrice ? Sarà mica che Mondadori gli ha rifiutato l’originale? Il dubbio, visti i risultati, è legittimo.

  • User Icon

    Enrica55

    29/01/2018 14:27:57

    Ho letto tutti i libri di Dario Crapanzano che trovo belli e avvincenti. gialli noir scritti con molta eleganza. Pur mancandomi il Commissario Arrigoni, il nuovo personaggio di Margherita mi è piaciuto,. Attendo i prossimi.

  • User Icon

    pier

    23/01/2018 16:14:46

    Molto buono (anche se non è presente il commissario Arrigoni). Per chi non è più giovane è nato a Milano e magari a Porta Venezia i gialli/racconti di Crapanzano sono il massimo. Patiti di thriller e violenza astenersi, per gli altri buona lettura.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Dario Crapanzano Cover

    Nato a Milano, dove si è diplomato all'Accademia di Arte Drammatica di Esperia Sperani e laureato in Giurisprudenza, Dario Crapanzano ha lavorato a lungo nel settore pubblicitario. Nel 1970 pubblica la guida sentimentale al capoluogo lombardo A Milano con la ragazza... e no e nel 2005 pubblica il romanzo ironico-epistolare Ciao ipocondriaco; ma è nel 2011 che raggiunge la notorietà creando il personaggio del commissario Mario Arrigoni con Il giallo di via Tadino, cui sono seguiti: La bella del Chiaravalle, Il delitto di via Brera, Arrigoni e il caso di piazzale Loreto, Arrigoni e l'omicidio di via Vitruvio, Arrigoni e l'assassinio del prete bello, Il mistero della giovane infermiera, tutti editi da Mondadori. Nel 2018 esce La squillo. Il delitto di Lambrate, Arrigoni e l'omicidio... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali