Categorie

Margaret Weis, Tracy Hickman

Traduttore: P. Ferrari
Editore: Armenia
Collana: Fantasy
Anno edizione: 2003
Pagine: 383 p. , Brossura
  • EAN: 9788834415467

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sergio

    06/02/2009 14.11.57

    Bhè! che dire, dopo aver letto tutto il filone Weis-Hickman di Dragolance, come poteva sfuggirmi questo? non sapevo cosa mi aspettasse ed è stata una fantastica sorpresa. Due geni, addirittura 7 mondi sul quale sviluppare la storia! incredibile! valido per tutti e 7 i libri del ciclo. Si leggono d'un fiato, soluzioni mai scontate, e colpi di scena geniali! la mente vaga ma fino alla fine non si sa come va a finire!

  • User Icon

    Ely

    12/05/2008 21.26.35

    Dopo l'esordio in grande stile de "l'Ala del drago " questo libro si è rivelato una noia ed una delusione totale tanto che non sono nemmeno riuscita a finirlo(ho comunque superato la metà ) Gli spunti comici sono patetici, ben lontani dalle gag che il trio Hugh - Alfred- Bane metteva in scena nel primo romanzo. Per non parlare di una trama praticamente inesistente e di personaggi scialbi . Pessimo sotto tutti i punti di vista Ely

  • User Icon

    Fede

    04/06/2007 14.51.03

    Grandiosa ricostruzione di un mondo che a tratti ricorda le mitiche "sfere di Dyson" del beneamato Star Trek! Fantasia al limite per i coniugi creatori della saga di Dragonlance che, con il Ciclo di Death Gate, danno prova di come la loro fantasia davvero non abbia nessun confine. Scompaiono alcuni dei personaggi principali in funzione dei decisivi avvenimenti dei libri successivi, i quali più avanti torneranno da protagonisti... inutile dare un commento approssimativo e/o negativo a questo libro che di per se è solo una transizione dell'Haplo viaggitore nei 4 mondi della porta della morte. Geniale a dir poco la descrizione del "mondo nella sfera", un mondo che cela ben più delle semplici apparenze o di un semplice mistero tra i tanti... ma la chiave stessa di tutta la saga! Geniale ed originale!

  • User Icon

    Haplo

    20/02/2006 18.34.22

    scarso, quasi peggio del primo, personaggi poco avvincenti e spesso impotenti, se non è altro, cerca di abbattere il razzismo, creando matrimoni tra razze, ma anche quelli sono troppi e stuccano.

  • User Icon

    Maurilio

    24/02/2005 01.34.47

    Rispetto al primo volume della serie la qualità è decisamente calata. La trama è troppo striminzita e non ci sono colpi di scena memorabili in tutto il libro. I personaggi sono banali e troppo stereotipati e poi manca l'antagonista di Haplo come nel primo libro e cioè Alfred. Zifnab non si capisce che cosa ci stia a fare e poi è un personaggio preso di peso da Dragonlance, per cui molti suoi discorsi possono apparire incomprensibili a chi non ha letto Le Cronache. In definitiva un libro veramente bruttino, si spera nel prossimo che sono sicuro sarà decisamente meglio.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione