Still Alice

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2014
Supporto: DVD
Salvato in 32 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,99 €)

Alice Howland è una donna piena di vita ed interessi, insegnante di linguistica alla Columbia University. Moglie e madre, vive tranquillamente la sua esistenza quando un ostacolo inaspettato interrompe la sua serenità: dopo una serie di episodi allarmanti, le viene diagnosticata una forma rara di Alzheimer. Arrivata al punto di non poter più nascondere il dramma, Alice decide di confessare al marito questo segreto e inizia a lottare per salvare il ricordo di quello che è stata e che è ancora...
4,67
di 5
Totale 6
5
4
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Carla

    03/06/2020 17:14:18

    Bellissimo film. Ma da non perdere c’è anche il libro. Triste e meraviglioso.

  • User Icon

    elj

    14/12/2019 03:54:01

    splendido film, intenso, doloroso. mostra le fasi dell'Alzheimer in cui si perde la protagonista, insegnante stimata, moglie e madre. Julienne Moore eccezionale

  • User Icon

    chappie

    25/09/2019 17:10:46

    Il ritmo lento non deve trarre in inganno poiché la storia ha una intensità notevole, capace di coinvolgere ed assorbire totalmente lo spettatore nel percorso degenerativo di una donna colpita Credetemi, vale la pena vederlo.

  • User Icon

    Maddy

    11/03/2019 00:04:56

    Ho voluto vedere il film "Still Alice" spinta dal fatto che è il film che ha fatto vincere un Oscar alla talentuosa Julianne Moore. Devo dire che è un film molto crudo nella sua schiettezza, che è però semplicemente la dura realtà di quello che accade nella vita di una persona che si ammala di Alzheimer. E' un film apparentemente semplice, ma la bravura della Moore, e di una giovane Kristen Stewart (nel ruolo della figlia più piccola della protagonista) riescono a creare momenti davvero toccanti e densi di significato. E' una storia commovente, ben diretta e ben interpretata. Lo consiglio..

  • User Icon

    consigliato

    08/03/2019 18:18:15

    È stata una lettura bella e dolorosa allo stesso tempo, descritta minuziosamente e toccante in ogni aspetto. Attraverso questo libro si riflette, si comprende come la maggior parte delle volte pensiamo che cose del genere non possano toccarci, come in tutte le malattie, ma anche contro la nostra volontà possono accadere, a noi o a qualcuno vicino e il dolore è diverso e uguale allo stesso tempo. La nostra vita trascorre tra problemi, gioie e dolori, litigi e riappacificazioni ma tutto questo si può combattere o si può decidere di non farlo, quando una malattia del genere ti prende, ti porta via proprio questo, la volontà e la capacità di decidere. Quali sentimenti mi ha lasciato questa lettura? Tristezza, dolore, paura e allo stesso tempo affetto, amore e dignità.

  • User Icon

    Raffaella

    21/09/2018 15:43:04

    Splendido, intenso, coinvolgente e commuovente senza essere melenso. Affronta un tema difficile e disturbante come l'Alzheimer con delicatezza e sensibilità, ma anche con schietto realismo, senza mai cedere al facile sentimentalismo. Film per chi non conosce questa terribile malattia, per chi la teme e per chi la deve affrontare quotidianamente. E naturalmente per chi ama Julianne Moore, che qui è inarrivabile.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente

La storia di una deriva che elude qualsiasi forma di patetismo o di esibizionismo, interrogandosi e misurandosi col dolore muto e ingrato dell'Alzheimer

Trama
Alice Howland è una rinomata linguista il cui lavoro è rispettato in tutte le università degli Stati Uniti. Un giorno si accorge che la sua memoria non è più quella di una volta e che poco alla volta inizia a dimenticare le parole. Inquieta, si reca da uno specialista per un controllo. Una rivelazione devastante si abbatte su di lei. Interpretato da una strepitosa Julianne Moore, Still Alice racconta la lotta di una donna per non perdere tutto ciò per cui ha lavorato. Al fianco della Moore, nel ruolo di sua figlia Lydia, la sempre più sorprendente Kristen Stewart.

2015 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Julianne Moore
2015 - Golden Globe - Miglior attrice in un film drammatico - Julianne Moore

  • Produzione: Good Films, 2015
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 99 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; foto; interviste
  • Julianne Moore Cover

    Nome d'arte di Julie Anne Smith, attrice statunitense. Alcune esperienze televisive precedono l'esordio cinematografico del 1990 con I delitti del gatto nero di J. Harrison. In breve impone il suo fascino sofisticato, la sua recitazione nervosa e potente in titoli di grande valore: da America oggi (1993) di R. Altman a Vanya sulla 42a strada (1994) di L. Malle, dal toccante Safe (1995) di T. Haynes a Il grande Lebowsky (1998) di J. Coen. Due memorabili interpretazioni in Boogie Nights (1997) e Magnolia (1999), entrambi diretti da P.T. Anderson, e quella dell'agente Clarice Sterling nel meno memorabile Hannibal (2001) di R. Scott la consacrano come una delle migliori attrici della sua generazione. Nel 2002 vince la Coppa Volpi a Venezia per la sua eccezionale interpretazione di Lontano dal... Approfondisci
  • Alec Baldwin Cover

    Propr. Alexander Rae B., sttore statunitense. È il più famoso dei quattro fratelli Baldwin. Arriva al successo alla fine degli anni '80 grazie alla partecipazione a pellicole di registi del calibro di J. Demme (Una vedova allegra... ma non troppo, 1988), O. Stone (Talk Radio, 1988) e T. Burton (Beetlejuice - Spiritello porcello, 1988) e a blockbuster come Caccia a Ottobre Rosso (1990) di J. McTiernan, o Malice - Il sospetto (1993) di H. Becker. Ad alcune convincenti prove d'inizio carriera (su tutte, quella in Americani, 1992, di J. Foley) seguono nel corso degli anni '90 alcuni film di scarso successo che mostrano tutti i suoi limiti interpretativi: dal deludente remake di Getaway (1994) di R. Donaldson, al trascurabile Ladri per la pelle (1999) di S. Sanders. Nel 2004 è nel cast di The Aviator... Approfondisci
Note legali