Lo stivale d'oro di Istanbul - Elsa Zambonini Durul - ebook

Lo stivale d'oro di Istanbul

Elsa Zambonini Durul

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Narcissus.me
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 6,07 MB
  • EAN: 9786050312744
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sullo sfondo di una città esotica e accattivante, "Lo stivale d'oro di Istanbul" mette in scena un intreccio di colpi di scena, amore e avventura, ma soprattutto il percorso di crescita di una donna che deve imparare a fare i conti con il passato, tragico, della sua famiglia. Il genere tende al giallo, anche se non risponde tanto alla domanda: "Chi è il colpevole?", quanto piuttosto: "Qual è veramente l'entità della sua colpa?". È il retaggio famigliare a spingere Lisa ad accettare un posto come insegnante di lettere nel prestigioso liceo italiano di Istanbul, sfidando l'opposizione del padre che ha sempre cercato di tenerla lontana da quella città. Lì arrivata, diventa amica di Melisa, la psicologa della scuola, e di Giulia, una vicina di mezz'età. Entrambe sembrano avere qualcosa in comune con sua madre, sulle cui tracce Lisa ha deciso di andare a Istanbul. Il padre non le ha mai parlato di lei e Lisa ha finito per idealizzarla. Dalle informazioni che raccoglie, Lisa scopre una madre molto più fragile di quella che ha immaginato per tanti anni. Così fragile da dover ricorrere all'aiuto di una psicologa, Suzan, la mamma di Melisa. Benché la dottoressa opponga alla sua richiesta di informazioni una fredda ostilità, Lisa riesce a recuperare la documentazione sulla madre. Con l'aiuto di Giulia decifra gli appunti di Suzan, e così si delinea davanti a lei l`immagine di una madre succube di un marito geloso e violento che, per anni, l'ha costretta a rinunciare alla sua personalità (e al pianoforte, la sua vera passione). Lisa è scossa dal ritratto del padre, tanto più che un uomo spregevole la informa di essere stato in prigione con lui. L'immagine ideale del genitore è in pezzi. E Melisa si ammala di leucemia. Quando viene a scoprire la verità - il padre è stato trovato insanguinato accanto al cadavere della moglie, accusato di omicidio, e poi assolto - Lisa ne parla con lui per telefono.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rosa

    08/03/2018 10:12:41

    Se volete andare ad Istanbul e visitare la città senza il fastidio di aerei e prenotazioni, questo è il libro per voi. Vi racconta una città affascinante, che si snoda sotto gli occhi del lettore in tutti i suoi segreti, attraverso il racconto intrigante di un giallo psicologico molto particolare. La storia si svela poco alla volta, catturando l'attenzione e ponendo tanti interrogativi che lasciano il fiato sospeso, mentre il Bosforo è sempre sullo sfondo con i suoi colori e le sue luci, come un fondale scenografico. Bellissimo!

Note legali