Storia d'Italia dal Risorgimento ai nostri giorni

Sergio Romano

Editore: TEA
Collana: Saggistica TEA
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 ottobre 2012
  • EAN: 9788850229864
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione
Perché l'Italia non è mai stata un paese "normale"? Perché oggi più di ieri è un collage di patrie municipali o regionali, come all'epoca dei comuni medievali? Perché è così ingovernabile? Nata nel 1861, l'Italia porta ancora oggi, quasi un secolo e mezzo dopo, i segni dei vizi che ne accompagnarono la nascita: questo "peccato originale" ne ha segnato quasi tutta la storia - una storia di corruzioni, clientele, consorterie, contraddizioni e contrasti. In questo libro Sergio Romano offre un'analisi originale della storia del nostro Paese, ripercorrendone i momenti più significativi, dall'Unità agli anni di Tangentopoli.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Federico

    20/09/2015 16:59:01

    Libro documentatissimo, scorrevole, approfondito e ben scritto anche se sicuramente un po' ostico per chiunque non abbia già una decente base di conoscenza della storia ... cosa sempre più rara da trovare visto l'andazzo delle moderne scuole. Dalla storia si passa all'analisi sociologica della società italiana e psicologica del carattere degli italiani in generale facendo capire perché l'Italia, una nazione nata per caso e unificata per scommessa senza nessuna "spinta ideale dal basso", sia sempre stata, sia tuttora e purtroppo temo che sarà sempre, un paese anormale al quale ci sarà sempre da vergognarsi di appartenere!

Scrivi una recensione