Traduttore: L. Tognoli
Illustratore: A. Masson, H. Bellmer
Editore: SE
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 31 ottobre 2013
Pagine: 164 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788867230211
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Benché l'Histoire de l'oeil comporti alcuni personaggi che hanno un nome, e il racconto dei loro giochi erotici, Bataille non ha inteso scrivere la storia di Simone, di Marcelle o del narratore. "L'Histoire de l'oeil" è veramente la storia di un oggetto. Come può un oggetto avere una storia? Esso può passare di mano in mano, e può passare anche di immagine in immagine; la sua storia allora è la storia di una migrazione, il ciclo delle reincarnazioni (in senso proprio) che esso percorre nel distaccarsi dall'essere originale, seguendo l'inclinazione di una certa immaginazione che lo deforma senza tuttavia abbandonarlo: è il caso del libro di Bataille. "L'Histoire de l'oeil" non è un'opera profonda: tutto in essa è dato in superficie e senza gerarchia, la metafora è dispiegata nella sua interezza; circolare ed esplicita, non rimanda a nessun segreto: ci imbattiamo qui in una significazione senza significato (o in cui tutto è significato); e non ultima tra le bellezze e le novità di questo testo è di costituire una letteratura a ciclo aperto, situata al di là di ogni decifrazione e tale da poter essere accompagnata - molto a distanza -solo da una critica formale. (Roland Barthes)

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    François Du Collau

    13/12/2016 15:13:06

    Storia dell'occhio è forse l'esperienza narrativa di Georges Bataille più significativa, quella più importante. In questo libro, infatti, l'erotismo è sottratto dal piano delle cose, nel quale troppo spesso viene relegato, per essere affermato nella pienezza sconvolgente di quella sua eccedenza inutile che ne rivela la straordinaria forza. Grandezza di uno scrittore e pensatore che non a caso fu definito da Michel Foucault "il più grande del suo tempo".

  • User Icon

    François Du Collau

    13/09/2005 16:46:38

    Volutamente "surrealista" e caricato all'eccesso di simbolismo, Storia dell'occhio è un libro necessario.

  • User Icon

    matteo

    08/04/2005 19:16:00

    devastante nella sua effettualita`, piu` che un racconto pornografico un aggancio di corpi...

Scrivi una recensione