Storia della mistica occidentale. Dall'Iliade a Simone Weil

Marco Vannini

Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 454 p., Brossura
  • EAN: 9788804537847
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    PetronioArbitro

    20/06/2007 01:22:41

    Buon libro e ben scritto, benché, come tutti i "manuali", risulti inevitabilmente un po' superficiale, ma utile come orientamento nella tematica della mistica. La bibliografia è documentata per approfondire i temi e i personaggi trattati. Il testo risulta, tuttavia, leggermente ossessivo nel voler rintracciare in quasi tutti gli autori una medesima matrice teorica.

  • User Icon

    stefano

    15/04/2005 08:41:24

    l'argomento non e' dei piu' facili, ma e' bellissimo. Anch'io, come l'autore, qualche tempo fa, sono rimasto colpito dalle parole di Meister Eckhart, scoperto per caso; ed e' stato questo 'link' a farmi comprare il libro... ne sono rimasto soddisfattissimo. Il testo e' chiaro, imparziale, rispettoso delle idee che l'autore ritiene lontane dalla Verita' (mai polemiche e mai critiche fuori luogo) dimostrando quindi una grande elevatura. Chi e' convinto che la via di Gesu' sia per la felicita' qui e ora, chi e' convinto che ogni dogma sia errato per definizione in quanto Dio e' inconoscibile, chi pensa che non ci sia una religione rivelata, ma una verita' da scoprire ovunque, chi trova irrazionale il concetto di creazione, chi e' affascinato dal prologo del Vangelo di Giovanni, chi ricerca il distacco dalla finitezza del mondo, trovera' il libro piu' che interessante, anzi, un conforto e un incoraggiamento. (PS:Ho cercato l'indirizzo dell'autore, per fargli alcune domande, ma purtoppo non l'ho trovato; e' un desiderio che mi viene solo leggendo grandi autori...)

Scrivi una recensione