Storia della più grande dinastia islamica. Ascesa e declino della corte dei califfi - Hugh Kennedy - copertina
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Storia della più grande dinastia islamica. Ascesa e declino della corte dei califfi
10,00 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Storia della più grande dinastia islamica. Ascesa e declino della corte dei califfi Venditore: Studio Bibliografico Adige + 4,90 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Studio Bibliografico Adige
10,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Studio Bibliografico Adige
10,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Storia della più grande dinastia islamica. Ascesa e declino della corte dei califfi - Hugh Kennedy - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Gli Abbasidi, che vissero nella zona fra i fiumi Tigri ed Eufrate, arrivarono al potere con la rivoluzione del 750 a conclusione della lotta per la successione alla guida della comunità islamica dopo la morte di I Maometto (632). La dinastia abbaside, pur essendo erede indiretta del profeta per via paterna, regnò su quella fetta di Medioriente per ben due secoli (IX e X), dando origine alla moderna civiltà islamica. Hugh Kennedy ha studiato Arabo al Centro mediorientale per gli studi arabi prima di insegnare Arabo, Persiano e Storia a Cambridge. Dal 1972 insegna al Dipartimento di storia medievale all'Università di St. Andrews.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2005
296 p., ill. , Rilegato
9788854104556

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Francesco Villano
Recensioni: 5/5

Il lavoro di H.Kennedy, tra i massimi storici dell'Islam, ci fa rivivere, come attraverso una lente d'ingrandimento, le vicende di quello che può essere definito, a ragione, il più grande califfato islamico, ovverosia quello degli Abbasidi. E lo fa sia attraverso una minuziosa ricostruzione dei fatti storici inerenti i vari califfi: Mansur, Mahdi, Harun al-Rashid ( il protagonista delle Mille e una notte), al-Mamun e così via; sia attraverso la focalizzazione su alcuni degli aspetti fortemente caratterizzanti i costumi e la cultura che hanno segnato indelebilmente un'epoca. Per i primi è d'obbligo citare l'harem e tutto ciò che esso ha significato nella vita delle corti di Baghdad e di Samarra, con alcune delle sue assolute protagoniste: Khayzuran, Zubayda, Qabiha e Shaghab; per la seconda: la poesia con, Husayn al-Dahhak, Bashshar Ibn Burd, Abu'l-Atahiya, Abu Nuwas, 'Inan e 'Ulayya bint al-Mahdi; il canto e la musica, con Ibrahim Ibn al-Mosuli, suo figlio Ishaq, Ibrahim Ibn al- Mahdi e Arib; e il movimento di traduzione in arabo con, tra gli altri, Hunayn Ibn Ishaq, Qusta Ibn Luqa, Thabit Ibn Qurra, durato più di due secoli, della straordinaria eredità sapienziale del passato, principalmente filosofico-scientifica, e sia occidentale che orientale. Un'eredità rivisitata e rivitalizzata che si è rivelata immensamente influente nello spazio e nel tempo. Si è prima irradiata per tutta l'ecumene islamica, per poi approdare, dopo alcuni secoli, anche al mondo cristiano-latino, imprimendogli quella necessaria linfa vitale che si è rivelata determinante per lo sviluppo della civiltà del vecchio continente. Insomma, un periodo storico che ogni donna e uomo di cultura dovrebbe conoscere!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore