Storia di chi fugge e di chi resta. L'amica geniale. Vol. 3

Elena Ferrante

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,18 MB
Pagine della versione a stampa: 382 p.
  • EAN: 9788866324485

60° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 54 liste dei desideri

€ 11,99

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'amica geniale - Volume terzo Elena e Lila, le due amiche la cui storia i lettori hanno imparato a conoscere attraverso L’amica geniale e Storia del nuovo cognome, sono diventate donne. Lo sono diventate molto presto: Lila si è sposata a sedici anni, ha un figlio piccolo, ha lasciato il marito e l’agiatezza, lavora come operaia in condizioni durissime; Elena è andata via dal rione, ha studiato alla Normale di Pisa e ha pubblicato un romanzo di successo che le ha aperto le porte di un mondo benestante e colto. Ambedue hanno provato a forzare le barriere che le volevano chiuse in un destino di miseria, ignoranza e sottomissione.
Ora navigano, con i ritmi travolgenti a cui Elena Ferrante ci ha abituati, nel grande mare aperto degli anni Settanta, uno scenario di speranze e incertezze, di tensioni e sfide fino ad allora impensabili, sempre unite da un legame fortissimo, ambivalente, a volte sotterraneo a volte riemergente in esplosioni violente o in incontri che aprono prospettive inattese.

«Elena Ferrante potrebbe essere la migliore scrittrice contemporanea di cui abbiate mai sentito parlare».
The Economist

«Elena Ferrante ha scritto romanzi straordinari, lucidi, indubbiamente schietti (.). Aggredisce le smancerie borghesi e il decoro domestico, strappa via la pelle dalla consuetudine (.). L’amica geniale è una storia splendida e delicata di convergenze e colpi di scena».
The New Yorker

«L’amica geniale è un libro che trabocca dall’anima come un’eruzione del Vesuvio».
La Repubblica

«Tutti dovrebbero leggere qualunque cosa porti la firma di Elena Ferrante».
The Boston Globe

«Lukács una volta ha affermato che I promessi sposi di Manzoni è un’allegoria di tutta la storia italiana. Allo stesso modo, Elena Ferrante trasforma l’amore, la separazione e la riunione di due povere ragazze nella tragedia della loro città, un luogo bello e straziante».
The New York Times

«I personaggi femminili di Elena Ferrante sono vere e proprie opere d’arte».
El País
4,29
di 5
Totale 93
5
45
4
34
3
11
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco

    07/09/2019 05:36:46

    Rispetto ai primi due capitoli della saga de "L'amica geniale", la Ferrante finalmente colpisce nel segno giusto. "Storia di chi fugge e di chi resta" infatti l'ho apprezzato maggiormente per i temi trattati, la psicologia più fragile (e quindi più vera) dei protagonisti. Tuttavia Elena, la narratrice, non riesco ancora a farmela simpatica. Troppo sbiadita e "per bene", sembra non scomporsi quasi mai. Vediamo cosa succederà nell'ultimo libro...

  • User Icon

    Bea

    22/08/2019 16:16:51

    Terzo libro della saga dell'Amica geniale. Anche questa volta Elena Ferrante ci consegna un ottimo libro.

  • User Icon

    Elisa

    16/08/2019 23:45:10

    Si arriva a vedere la vera Elena e tuttavia Lila mostra il lato più selvaggio e bestiale che a battere il cuore al lettore. Ben descritta l'epoca storica, senza veli e con tutte le sue contraddizioni. La femminilità di Lenu emerge prepotente. Così come i suoi conflitti interiori che in parte te la fanno piacere x la sua fragilità e in parte detestare x la sua indecisione .

  • User Icon

    Acca

    24/07/2019 10:17:25

    Tra tutti e quattro è quello che mi è piaciuto meno, ma la "colpa" è soltanto mia perché a quel punto la personificazione con Lenù era completa e vederla "sbagliare" così clamorosamente mi ha irritata oltremodo. Per il resto splendido come gli altri tre.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    19/06/2019 09:06:51

    Ed eccomi al terzo volume della Saga, pure questo bellissimo ed accattivante, tolte alcune pagine politicizzate un po' noiose. Meravigliosa per introspezione psicologica la colazione a casa di Elisa con tutti i protagonisti del romanzo. Non immaginavo che la storia mi prendesse così tanto!

  • User Icon

    carla

    20/05/2019 17:39:19

    Mi trovo a concordare con alcune recensioni precedenti sul fatto che questo volume sia meno brillante dei due precedenti. Vengono affrontati temi molto interessanti, quali lotta di classe, riscatto sociale, anni di piombo,maternità,matrimonio, tradimento e molto altro. Lila ed Elena sono distanti mai come prima: l'assenza di Lila si fa sentire, e nonostante non mi sia risultata mai particolarmente simpatica, per usare un eufemismo, mai come qui ho notato che la vera punta di diamante della serie è sempre stata lei. Purtroppo Elena da sola non emerge,non conquista, non ha quel piglio "geniale" che la dovrebbe far brillare.Quando si parla solo di lei la storia perde ritmo, a tratti diventa addirittura noiosa. Devo dire che tuttavia la vicenda riacquista il vecchio splendore nel finale, molto coinvolgente e che scorre in un batter d'occhio. Spero in quarto volume che concluda degnamente la tetralogia, che rimane un racconto meraviglioso nonostante il sottotono di questo terzo libro.

  • User Icon

    v.manfre

    12/04/2019 10:55:41

    Ho ordinato tutta la serie sul sito con un bel risparmio libri bellissimi

  • User Icon

    Beatrice

    21/03/2019 13:19:49

    Il più politico della Tetralogia: l'avvento del femminismo e della strategia della tensione. Pieno di riflessioni e sorprese. Mentre Lenù inizia ad affermarsi come scrittrice, Lina lavora in fabbrica. Due distinti destini femminili che si scontrano e incrociano. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    Wren

    11/03/2019 21:39:51

    Il terzo volume sembra procedere con un ritmo più lento. Con il trasferimento di Lenù, i destini delle protagoniste sembrano divisi, ma non esiteranno a reintrecciarsi ben presto. Fortissima in questo romanzo è l’importanza della storia e della politica italiana. Ciò mi ha reso l’esperienza di lettura ancor più interessante. Molto moderna e finalmente onesta e senza tabù la descrizione del rapporto di una donna con la maternità, con tutte le contraddizioni e i dubbi che essa può comportare. Ancora un ottimo romanzo, forse non al livello dei precedenti, ma che si riprende nella parte finale.

  • User Icon

    simona

    11/03/2019 21:19:39

    Bellissima storia della Ferrante che continua nel racconto delle vicende di Lila e lenu. Appassionante

  • User Icon

    Martina Grossi

    11/03/2019 19:26:41

    Mi è piaciuto molto, ma non l’ho trovato all’altezza dei primi due volumi: la storia prosegue inesorabile ma a tratti risulta difficile andare avanti nella lettura, forse rallentata da eventi trascurabili. Ma ormai mi sono affezionata a Lila ed Elena e non sono riuscita a non finirlo. Per completezza leggeró anche l’ultimo volume, spero ci sia una ripresa.

  • User Icon

    Mariarosaria barone

    11/03/2019 07:20:12

    Lenu che fugge e lilA che resta. Storia che ti prende e sconvolge, super consigliato. Sono stata stregata

  • User Icon

    Rossana

    10/03/2019 14:24:46

    Mettendo da parte l’antipatia generale, devo dire che non sono riuscita a staccare il naso dal Kindle. I toni soappoperistici che mi avevano disturbato in passato ci sono ancora, ma in misura molto più ridotta, e il primo piano sulle vicende politiche, sulle lotte studentesche, sul mondo delle fabbriche, mi ha positivamente sorpresa. Ha aggiunto un po’ più di spessore a quella che stava rischiando di ridursi ad una “storia di amoretti”. A questo punto non so più che cosa sperare per Lenù e Lila. Sono solo curiosa di sapere come andrà a finire.

  • User Icon

    elayza

    10/03/2019 13:29:35

    Dei 4 libri della tretralogia, è quello che mi è piaciuto meno, l'ho trovato troppo incentrato su Elena e le vicende politiche di quegli anni. Lo stile resta sempre e comunque molto ben costruito.

  • User Icon

    caterina

    10/03/2019 00:46:42

    Questo è il terzo volume della saga dell'amica geniale.Lila e Lenuccia sono diventate oramai adulte.Lila ha un bambino e non è più sposata con Stefano, lavora come operaia e a una vita molto dura.Elena ha studiato all'università a pisa e ha pubblicato un romanzo di successo. si è allontanata dal rione e dalla sua povertà.sullo sfonto l'italia degli anni 70 con tutti enti rivoluzionari del periodo.Mi è piaciuta molto la vita di Lenuccia che al cotrario di Lila ha sempre avuto una vita monotona, ora invece ha una vita ricca di eventi.mi ha però appassionata anche Lila che non riesco proprio a lascia andare.lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    anna

    09/03/2019 21:43:46

    Terzo capitolo della saga de l'amica geniale. Che dire? La Ferrante non delude le aspettative. Per il momento ho letto i primi tre quindi su questi mi esprimo e devo dire che forse proprio questo terzo volume è quello un po' più lento. Con questo non intendo dire quello meno riuscito, anzi, parliamo sempre di un ottimo lavoro dell'autrice, ma sicuramente è un po' più spento. Saranno le tematiche trattate, sarà la crescita dei personaggi, non lo so... il libro però penso abbia un ruolo chiave nello sviluppo della storia, l'aspetto che più ho preferito è stato il cambiamento di Elena, che diventa una donna molto diversa da quella che abbiamo conosciuto nei volumi precedenti, ma questo risulta appunto una evoluzione, non uno snaturare il suo personaggio, e questo l'ho apprezzato, Elena rimane coerente a se stessa pur cambiando e ovviamente le svolte narrative sono sempre dietro l'angolo e lasciano sorpreso il lettore. Complimenti alla Ferrante, non ho altro da dire.

  • User Icon

    Lau

    09/03/2019 16:53:20

    Dei quattro libri della storia dell'Amica Geniale, personalmente questo mi è piaciuto un po' meno, forse perché si sposta un po' troppo su Lenù rispetto a Lila, ma forse è solo una sensazione. Il libro è comunque ottimo e una degna continuazione del precedente. Da leggere.

  • User Icon

    Marco

    09/03/2019 14:53:53

    Questo terzo volume della tetralogia è un po' più sottotono rispetto agli altri, ma l'ho terminato lo stesso in quattro giorni. E' un volume più politico: le nostre protagoniste sono ormai delle donne, donne attive in tutti i campi, anche se a volte contro la loro volontà. Elena è sempre afflitta dai soliti problemi di inferiorità nei confronti di Lila, nonostante apparentemente sia più soddisfatta di lei. Fin quando, alla fine, non ci sarà un colpo di scena che, almeno a me, ha fatto capire quante volte siamo Elena. Mi spiego. Elena è uno di quei personaggi che non sopporto perché più sento vicino a me. Fa errori, tanti; non è mai sicura e per questo vuole sempre qualcosa in più, vuole sempre diventare più importante. Ho apprezzato molto la sua crescita, nonostante sia arrivato ad odiarla alla fine del libro. Un libro necessario e cardine per completamente la saga.

  • User Icon

    antonia

    08/03/2019 16:52:49

    Amo Elena Ferrante ho trovato questo libro molto bello,lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    Luca

    08/03/2019 09:17:41

    Forse dei volumi della serie è quello meno riuscito, e il motivo principale è che durante il racconto si sente forte la mancanza di Lila. Lenú affronta i suoi problemi familiari e finalmente riesce a scardinarsi da una situazione che non la soddisfa; al contempo, però, vive forte il contrasto tra la sua nuova vita e l'impossibilità di dedicarsi pienamente alle sue figlie. Sembra piú un libro di passaggio, che prepara al finale della saga, e secondo me in certi punti è volutamente ridondante per allungare un po' il brodo. Comunque è fondamentale per capire gli sviluppi successivi della storia.

Vedi tutte le 93 recensioni cliente
  • Elena Ferrante Cover

    Scrittrice italiana. È nata a Napoli, città che ha abbandonato presto per vivere a lungo all’estero. Dal suo primo romanzo, L’amore molesto, è stato tratto l’omonimo film di Mario Martone; dal romanzo successivo, I giorni dell’abbandono, è stata realizzata la pellicola di Roberto Faenza.L'elusività che circonda l'autrice ha alimentato un piccolo, ma tenace mistero nella comunità letteraria. Nel corso del tempo Ferrante è infatti stata identificata con Goffredo Fofi, autore delle sole due interviste che le siano state fatte; con Domenico Starnone, scrittore napoletano, soprattutto a seguito delle analogie che alcuni critici hanno ravvisato fra L'amore molesto e un romanzo dello stesso Starnone, Via Gemito; infine di Ferrante... Approfondisci
Note legali