La storia siamo noi. Calaciura, Camilleri, Colombati, Desiati, Franchini, Genna, Janeczek, Lagioia, Liviano D'Arcangelo, Pariani, Petrignani, Pugno, Scurati, Vassalli - copertina

La storia siamo noi. Calaciura, Camilleri, Colombati, Desiati, Franchini, Genna, Janeczek, Lagioia, Liviano D'Arcangelo, Pariani, Petrignani, Pugno, Scurati, Vassalli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: Mattia Carratello
Editore: Neri Pozza
Collana: Bloom
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 15 maggio 2008
Pagine: 416 p.
  • EAN: 9788854502598
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 22,00

€ 23,10
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO

€ 16,62

€ 17,50
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 7,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quattordici scrittori di generazioni diverse - da Antonio Scurati ad Andrea Camilleri, da Nicola Lagioia a Giuseppe Genna, da Laura Pariani a Sebastiano Vassalli - affrontano la storia d'Italia, dall'Ottocento fino ai nostri giorni. Si immedesimano nelle grandi figure, da Garibaldi ad Agnelli, o nei destini individuali, una studentessa del Sessantotto, un soldato che rientra in patria al termine della guerra, una moglie picchiata con ferocia alla fine degli anni Settanta. Immaginano i grandi eventi - le Cinque giornate di Milano, la battaglia di Montecassino, la tragedia di Ustica, il caso Moro - con impegno e gusto letterario, coraggio e discrezione. Per narrare e rivelare i sentimenti collettivi, i cambiamenti epocali, i sogni e gli amari risvegli di una nazione che ha ancora tutto da raccontare. I momenti che hanno segnato la nascita e lo sviluppo dell'Italia moderna sono stati raramente rappresentati nelle pagine di romanzi e racconti. Lo stesso vale per le personalità che hanno attraversato le vicende della politica, dell'economia, della cultura, e per le circostanze contraddittorie e dolorose del recente passato. Eppure la letteratura ha sempre saputo scrutare nel profondo della realtà, nel mistero degli eventi e degli individui, descrivendo epoche e avvenimenti con una sensibilità e una verità che a volte appare irraggiungibile per gli storici o per il cronista.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    viola

    08/07/2008 15:36:34

    devo ammettere che questo libro ha in parte deluso le mie aspettative. Alcuni racconti sono molto belli e scritti bene, per esempio ho trovato bellissimo il mito e la tragedia di Caporetto di Franchini, quello sul'68 di laura pariani e il racconto del maestro camilleri ma per il resto sono rimasta abbastanza delusa. Forse il dispiacere più grande è stato quello di non aver trovato in un libro in cui si parla della nostra storia, nessuna traccia delle gesta dei partigiani. Forse è stata proprio questa omissione, non so se volontaria o no a screditarmi il libro. L'ultimo racconto poi di Giuseppe Genna potevano anche risparmiarselo...bruttissimo, mi ha annullato il piacere della lettura. Potrei anche dare un giudizio inferiore ma alcuni racconti meritano molto e quindi hanno fatto salire la mia valutazione. Deludente mi aspettavo molto ma molto di più.

Note legali