Categorie
Traduttore: M. Domenichelli
Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: LXXIV-526 p., Brossura
  • EAN: 9788804615286
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,62

€ 11,50

Risparmi € 2,88 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    07/10/2014 17.17.56

    Leggendo questo libro sembra di osservare un dipinto del Caravaggio. Tutti colori della tela narrativa sono avvolti dal buio del periodo storico in cui si svolgono gli eventi: il periodo della rivoluzione francese. La storia è avvincente, anche se alcune pagine le ho trovate un po difficili da comprendere. Dickens utilizza molto il gioco del passato che interferisce sul presente, e del presente che rimane intrappolato tra passato e futuro. Inizialmente sembra di leggere un testo ispirato a "I Miserabili" per certe sfumature sinistre di luoghi e personaggi, ma vi assicuro che non lo è affatto. Ricordiamoci che il periodo è quello più cupo della storia francese - lo scrittore descrive molto bene gli avvenimenti dentro e fuori la Bastiglia, la conciergerie, la sofferenza psicologica dei condannati al patibolo, come venivano sommariamente giudicati i "cospiratori della Repubblica", la ghigliottina diventa quasi una protagonista attiva del romanzo che, sebbene non abbia dialoghi, si esprime attraverso l'atmosfera e i personaggi che le ruotano intorno. Si respira aria di complotti, di condanne, di sangue, di vendette, di speranza in ogni singola pagina. Il lettore è impigliato senza volerlo alla tela degli eventi narrati, perché nel loro sviluppo, il precipitare della situazione non arresta la fantasia del lettore e spinge quest'ultimo a leggere la pagina seguente, e ancora quella dopo, e ancora quella successiva, perché la forza di questo romanzo è proprio l'imprevedibilità degli eventi che si susseguono nei capitoli. Consiglio a tutti quelli che non hanno mai letto Dickens, o a quelli che hanno letto i romanzi "classici" e più conosciuti dell'autore - questo è un Dickens completamente diverso! Un romanzo storico, per chi ama il periodo della rivoluzione francese (c'è poco o nulla sulla Londra di fine 18°secolo - ma serve allo scrittore per creare una trama significativa per la storia che narra), un romanzo per chi ama lo stile gotico e realista. Buona lettura!!!!!

  • User Icon

    Enrico

    26/06/2011 18.14.18

    Non il miglior Dickens. La parte più bella dell'intero libro è il capitolo "La stanza dell'ombra". Non è stato avvincente e non mi ha coinvolto come gli altri che ho letto. La storia è cruda questo si. I personaggi come sempre reali e il periodo storico molto importante hanno dato un tocco in più alla narrazione, altrimenti sarebbe stato un libro da uno e mezzo. Sono un grande estimatore di Dickens, ma questo è il primo libro che non mi ha convinto.

  • User Icon

    Ala67

    23/07/2009 19.02.35

    Veramente bello e appassionante. Per me meglio del "David Copperfield". Un classico da leggere

  • User Icon

    Paolo C.71

    07/06/2005 15.48.04

    Tra i migliori di Dickens. Crudo, memorabile, indimenticabile. La seconda parte la si divora letteralmente. Peccato non sia più in stampa.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione