Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 15 marzo 2002
Pagine: 141 p.
  • EAN: 9788811637523
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

"Infermità del corpo e infermità della nazione, anzi del pianeta, fanno un tutt'uno drammaticamente vessato e dolorante in questo poema-monologo nelle cui lasse o variazioni giunge, mi sembra, a un punto davvero decisivo di incandescenza e di qequilibrio e compattezza formale uno dei più vividi talenti espressivi suscitati negli ultimi decenni dalla riluttanza a morire della nostra povera, martoriata, meravigliosa lingua italiana" Giovanni Raboni.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anna

    24/04/2005 16:59:44

    Adoro questo libro, brulincante di vita, talvolta viscoso, femminile e umorale, sempre pronto a inventare la lingua e a fustigare il maschio!

  • User Icon

    Antonella

    28/02/2003 12:30:49

    Bellissimo! Si può leggerlo due-tre volte, senza stancarsi, ogni volta si scopre qualcosa di nuovo. Viva la poesia!

  • User Icon

    Giorgio

    11/11/2002 09:02:22

    Solo una donna, con l'intatta carnalità politica del suo essere, poteva scrivere un libro così dirompente. La poesia come grimaldello dell'impegno civico, ma immersa in un tessuto dolorosamente biografico. Con rotture, sprezzature, graffi e sputi, se occorre, con dolcezze, ricordi, rimpianti, se occorre. La poesia italiana ha nelle donne, in questi ultimi anni, alcuni nomi così forti (Merini, Anedda, Valduga, Lo Russo, Biagini), personalissimi e pure uniti dalla capacità laicamente mistica di far risuonare le stanze del reale incarnato.

Scrivi una recensione