La strada del davai

Nuto Revelli

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 settembre 2004
Pagine: XXXV-601 p., Brossura
  • EAN: 9788806170608
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    barbagianni39

    13/05/2014 13:11:58

    Il libro è un vero monumento ai piccoli-grandi eroi della guerra. Merito di Revelli è l'aver mantenuto la semplicità, la levità e la spontaneità dei racconti leggendo i quali sembra di trovarsi davanti al fuoco di un camino con un vecchio reduce che, un po' in dialetto e un po' in italiano, racconta i tragici episodi che gli sono capitati senza enfasi e senza dar loro un risalto epico. Chi ascolta rimane ancora più colpito dalla bestialità della guerra e dalla grande forza d'animo di questi, ripeto, piccoli-grandi eroi. Bravo Nuto!

  • User Icon

    Francesco

    11/05/2013 00:04:46

    Un'opera semplice, senza fronzoli. La guerra raccontata da chi l'ha vissuta in prima persona. Una tragedia raccontata con semplicità dai contadini, dai montanari, dagli operai "in divisa grigio-verde". Leggere per non dimenticare. Da non perdere

  • User Icon

    gulliver

    04/03/2010 21:16:09

    scrivo queste righe pur non avendo concluso la lettura del libro. l'impressione che si ricava dalla lettura di queste pagine è di tipo allucinogeno: mi spiego. per un cittadino come me, abituato alla comodità al lavoro sicuro, alla tranquilla e routinaria vita,le vicende qui raccolte paiono di un mondo che solo poteva essere immaginato nella fantasia di uno scrittore in vena di macabri scherzi. invece è tristemente tutto vero, ma non solo vero, anche purtroppo avvincente. le gesta di quegli uomini, le loro disgrazie che non terminarono con la fine della guerra offrono un'immagine al lettore svagato di oggi un taglio di quello che può essere un esistenza portata all'estremo limite della capacità umana di sopravvivere. io stesso non mi posso immedesimare in quegli uomini, nemmeno con tutto lo sforzo emotivo di cui dispongo, ma nello stesso tempo comprendo che la guerra, con i suoi orrori e i suoi crimini può segnare per sempre e per generazioni a venire, l'anima non solo di singoli individui ma anche di interi popoli. che il libro di revelli sia davvero l'ultimo di questa specie.

  • User Icon

    nico verna

    31/01/2009 02:54:06

    oh che libro meraviglioso! saggio, antologia,preziosissima raccolta di testimonianze dei reduci.. uomini temprati, rotti a ogni fatica già prima di partire per il fronte russo... conosceranno ahiloro tutte le brutture di sto mondo e nn dimenticheranno mai piu.... grazie Nuto.

  • User Icon

    Michele De Chiara

    07/11/2001 22:50:25

    raccolta di toccanti testimonianze degli alpini della Divisione CUNEENSE, fronte del Don, 1941/43, racconti di gente semplice, contadini, gente pulita, che ha avuto la vita segnata e condizionata dalla terribile esperienza vissuta nella tragedia della ritirata, e dei campi di prigionia russi.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione