La strada di Swann

Marcel Proust

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14/06/2005
  • EAN: 9788806177478
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02

€ 7,02

€ 13,00

7 punti Premium

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LEOPOLDO ROMAN

    26/02/2018 16:49:27

    Quando la scrittura diventa armonia. Non c’è pagina, non c’è descrizione, non c’è situazione che non sia poesia. Questo primo, dei sette libri della “Recherche”, descrive i ricordi del piccolo Marcel a Combray dove ha conosciuto Swann, protagonista di questa prima parte assieme alla sua incontrollabile amante Odette, poi divenuta moglie infedele, e la loro figlia Gilbert della quale Marcel s’innamora, ma non viene corrisposto. Non c’è continuità nel racconto perché i ricordi vanno e vengono. Ma sono proprio queste amnesie, questa discontinuità della memoria, i momenti più alti di questo capolavoro letterario. “Partito per raccontare l’esperienza della propria vita, si è trovato a poco a poco a investire altri domini ed a trasformare la realtà in una filosofia dell’esistenza”, ha scritto in una recensione Giovanni Raboni. L’opera oggetto di studio di psicanalisti e di psicologi, è caratterizzata da altissimi momenti di scrittura. Ci sono descrizioni fantastiche. Oltre a quelle celeberrime dei paesaggi francesi, quelle indimenticabili di alcune nature morte in interni. In particolare quella del mazzo d’asparagi sul tavolo, che è sublime. Vi risulteranno poi indimenticabili, l’incipit che è uno dei più famosi della letteratura mondiale e il finale della seconda parte “Un amore di Swann”, che è veramente sconcertante nella sua secca semplicità. Se qualche volta l’estenuante meticolosità di Proust nel descrivere praticamente ogni dettaglio ed ogni stato d’animo, vi porta quasi all’esasperazione, tenete duro perché ne vale la pena.

  • User Icon

    paolo

    29/12/2015 10:01:10

    L'unica pecca e' la traduzione un poco pesante che fa perdere la musicalita' dello scritto originale.Per il resto opera straordinaria che ci offre un'introspezione psicologica spettacolare in cui ogni lettore puo' rispecchiarsi.I sentimenti le emozioni le paure sono tratteggiate vivissimamente in una maniera chiarissima che lascia veramente stupefatti.Imperdibile.

  • User Icon

    Angelo 48

    25/03/2008 19:01:22

    Maestro insuperato nel trasformare in parole ed in eccelsa letteratura sensazioni, emozioni, ricordi sepolti nella memoria...La lettura della prima parte della Recherche offre momenti di altissima poesia ed altri in cui la descrizione delle ansie esistenziali del protagonistta (su tutte il divorante, irrazionale tema della gelosia) provoca autentica "empatia" in chi lo legge. Secondo me lettura irrinunciabile per chiunque voglia addentrarsi nella letteratura e nella cultura del primo novecento (epoca feconda come pochissime altre) e crearsi un metro accettabile di valutazione critica.

  • User Icon

    STEFANO O

    19/11/2007 19:09:04

    Grandissimo romanzo dove una memoria estenuata ricompone un passato perduto,trattenendone solo la perdita e,facendolo, lascia brillare visioni fantasmagoriche sospese sopra l'inesorabile fiume del tempo che sgretola tutto,tranne quest'atto di creazione possibile solo a colui che ha rinunciato alla vita.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione