Recensioni Le strane logiche dell'amore

  • User Icon
    14/05/2017 17:05:37

    Cameo Pink Mckenzie, bookblogger di mestiere, vive con Flash, un Basset hound in un monolocale a Londra. Ama leggere e recensire libri sul suo blog Another book in the wall. Per sopravvivere aiuta sua madre Ginger nella sala da tè di famiglia. Un giorno viene contattata da una famosa casa editrice, La Wanderlust Books che le chiede di recensire in anteprima il romanzo "Sweet Olivia" di Tristan Moseley. Cameo deve affrontare una sfida più grande: organizzare il matrimonio di sua cugina Nancy Mitchell, fidanzata di Brett, fratello di Chase, ex fidanzato della stessa Cameo. Da quando Chase l'ha lasciata per andare via con la svedese di cui si era innamorato, Cameo non crede più nell'amore, nè nel matrimonio. Fra catering, inviti, location, ecc. deve pensare anche all’intrattenimento musicale. Una sera, durante una festa al Barfly incontra un ragazzo dagli occhi color nocciola. E' Tristan Moseley. Lui fa parte della Kimmel Events, società che organizza eventi musicali… proprio ciò che le serve per il matrimonio. Con la scusa del matrimonio, cercherà di avvicinarsi a Tristan per scoprire la verità sul suo romanzo. Lo farà sotto mentite spoglie e con il nome di Olly Mitchell. Tutta questa “commedia” la porterà a scontrarsi con Tristan e con la Wanderlust… La storia è molto divertente, ironica e fresca! Ho apprezzato le descrizioni dei luoghi e dei personaggi. Ti ritrovi a leggere e vivere le stesse emozioni e le stesse sensazioni dei protagonisti. Tutte le mie attenzioni però sono rivolte al mio personaggio preferito, la piccola Clary (Clarissa), bimba tenera e perspicace. Lei è molto simpatica e divertente; ha sempre le risposte giusto al momento giusto. La caratterizza la spontaneità, tipica dei bimbi di quell’età. Ho apprezzato molto il personaggio di Cameo, nonostante tutte le sue peripezie….ne leggerete delle belle!!! Anche Tristan è proprio un bel personaggio XD. Che questo sia un buon inizio per la nostra giovane scrittrice...In bocca al lupo, Tania!

    Leggi di più Riduci