Categorie

Francesco Gallucci

Editore: EGEA
Anno edizione: 2009
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 329 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788823832442

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giacomo

    04/04/2010 22.02.41

    Ho comprato il libro stimolato dal titolo e dalla citazione in copertina ("Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare"). Ritenevo mi sarebbe stato utile nella mia attività manageriale in cui mi confronto ogni giorno con questo tema. Ho interrotto la lettura a metà perché il libro è scritto in modo intollerabilmente complesso. Non è paradossale che un libro che tratta della semplicità sia scritto in modo complesso? Perché complesso? 1)Interminabili dissertazioni sulla storia della semplicità che possono interessare noiosi accademici, non manager che vogliono andare al sodo. 2)Frasi che frequentemente sono lunghe e difficili da seguire. Gli esperti della semplicità applicata alla scrittura suggeriscono di non eccedere 25-30 parole per frase. L'autore eccede spesso 80 parole. Bisogna rileggerle 2 o 3 volte per capirne il significato. 3)Utilizzo di termini di uso non comune. Perché usare la parola “artefatto” quando si può serenamente usare il termine “oggetto”? O perché utilizzare una gran quantità di espressioni inglesi? 4)Pagine e pagine di teoria (infarcite di oscuri grafici), pochissimi esempi pratici. Il punto più alto è quando a pagina 189 si parla delle 10 leggi di Maeda sulla semplicità. 10 leggi! Arrivato alla terza legge avevo già dimenticato la prima. Evitate di farvi attrarre dal titolo e dalla descrizione dell'opera.

Scrivi una recensione