Categorie

Marie NDiaye

Editore: Giunti Editore
Collana: Giunti Blu
Anno edizione: 2009
Pagine: 320 p. , Brossura
  • EAN: 9788809055926

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo F.

    12/03/2012 21.45.43

    Un vero incubo: un climax fastidioso, angosciante, angoscioso e surreale quanto basta per avere voglia di arrivare in fondo. E, una volta arrivati in fondo, scoprire il nulla, l'assoluta mancanza di senso; una metafora portata ai massimi livelli, talmente alti da essere irraggiungibili, talmente distanti da renderla un inutile esercizio di stile. Avanti il prossimo, che è meglio

  • User Icon

    camilla

    18/11/2009 07.48.37

    Sono rimasta molto colpita (in tutti i sensi) dal libro di NDiaye. La storia di Nadia e' la storia di un falso sè, costruito con odio, calpestando tutto e tutti, soprattutto se stessa, con la terribile illusione di essere "altro", qualcuno più "rispettabile", più potente e stimabile socialmente, più "in alto" rispetto agli altri, le conseguenze di queta orribile finzione che dura decenni, sono tremende per Nadia.L'avvio a una guarigione, Nadia che prova a rispettare il figlio, che chiama per nome , finalmente, la nipotina, che riconosce i suoi luoghi, la sua lingua negata da lei per tanti anni, le sue origini, nadia che si stupisce che i genitori le vogliano ancora bene, Nadia che si lascia vivere, riappropriandosi di se stessa, piano piano, è grande letteratura. Riapre il romanzo con grande sapienza. E grandissimo talento.

Scrivi una recensione