Lo studio Chiaia & Napolitano a Bari. Dal piano Piacentini e Calza-Bini al piano Quaroni

Mauro Scionti

Editore: Adda
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 3 maggio 2018
Pagine: 246 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788867173532
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Questo saggio, frutto anche di lunghi anni di collaborazione con lo studio Chiaia&Napolitano e di condivisione didattica con Vittorio Chiaia, ricostruisce lo scenario nel quale, nel secondo Novecento e fin dall'immediato dopoguerra, operano i due architetti "americani". Si ripercorre una lunga e fortunata vicenda professionale - per Chiaia anche accademica e civile - strettamente interrelata alla storia di una città, Bari, che, fin dagli anni '50, rinverdendo strategie anteguerra, ha fondato ricostruzione e fortuna economica sull'industria edilizia, motore trainante dell'intera economia cittadina. Un'industria, dove l'edilizia privata si fonda sulla "permuta" e quella pubblica, appannaggio di poche imprese, è stata a lungo garantita da cospicui finanziamenti di Stato. Un'industria, artefice della demolizione e ricostruzione del borgo murattiano, che a Bari ha costruito le sue fortune scivolando tra le pieghe degli strumenti urbanistici - dal Piacentini e Calza-Bini al Quaroni - e sul filo dell'interpretazione di un obsoleto regolamento edilizio, ma che ha anche dato spazio, limitato ma facilmente riconoscibile, all'architettura e alla costruzione del Moderno. Una lunga parabola, dalla ricostruzione al miracolo economico, dallo scandalo edilizio alla crisi di fine secolo, della quale i due architetti con le loro opere sono stati, a Bari e in Puglia, i più interessanti testimoni e artefici.

€ 38,00

€ 40,00

Risparmi € 2,00 (5%)

Venduto e spedito da IBS

38 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità: