La sussistenza dell'uomo. Il ruolo dell'economia nelle società antiche

Karl Polanyi

Editore: Einaudi
  • EAN: 9788806598198
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 18,44

€ 21,69

Risparmi € 3,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

18 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile


scheda di Ottaviano, C., L'Indice 1987, n. 6

Il volume, postumo, si deve all'opera del fedelissimo allievo e poi stretto collaboratore di Polanyi, Harry W. Pearson, che già nel 1957, insieme al maestro e a C.M. Arensberg, aveva curato l'edizione di "Traffici e mercati negli antichi imperi". Gli scritti qui editi, redatti per la maggior parte durante gli anni cinquanta, al tempo in cui Polanyi occupava la cattedra di storia economica generale presso la Columbia University, contengono i principali concetti e punti di vista del grande maestro ungherese e sottendono la sua tesi principale: l'economia di tutte le società non può minimamente essere identificata nelle regole del mercato concorrenziale. La soluzione di Polanyi consisteva nel ritornare alla nozione di economia come sfera che fornisce i mezzi materiali e nell'esaminare i differenti quadri istituzionali in cui quella sfera operava nelle diverse società, anche sulla scorta delle prove empiriche fornite dall'antropologia. Nelle società primitive ed antiche, per esempio, i rapporti interpersonali basati sul dare e ricevere sono incorporati in una vasta rete di impegni sociali e politici che non consentono agli individui di massimizzare i "vantaggi" economici ottenibili da queste relazioni. Nel volume anche un'interessante nota biografica scritta dalla moglie di Polanyi, Ilona Duczynska, in cui si delinea il percorso culturale e politico dello storico scomparso nell'aprile del 1964.