Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 339,86 KB
  • Pagine della versione a stampa: 150 p.
    • EAN: 9788858426500
    Disponibile anche in altri formati:

    € 9,99

    Venduto e spedito da IBS

    4 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Egome

      27/01/2018 15:33:03

      Questa volta ero sospettoso: possibile che questo autore possa proporre in ogni sua pubblicazione qualcosa ‘di nuovo’, non tanto per un lettore occasionale, ma anche per un assiduo ‘seguace’ dei suoi saggi ? Ovviamente, Lacan pervade tutti gli scritti di Recalcati e alcuni argomenti del libro li ritroviamo nelle sue precedenti pubblicazioni, quasi come una ‘coazione a ripetere’. Però ripetere in questo caso non vuol dire ‘copiare e incollare’ (come si direbbe oggi), non significa annoiare chi legge, ma affascinarlo con sempre nuove e profonde interpretazioni sul significato della vita umana, con tutti i suoi tabù, ‘fantasmi’, timori, dolori, ma anche con tutte le soddisfazioni che possono derivare da una giusta interpretazione e accettazione di questi limiti. Ogni lettore può trovare in questo libro qualcosa di sé stesso e delle domande che spesso si pone. Non solo un libro che ‘leggo’ , ma “un libro che mi legge … mi risponde, mi chiama, mostra i miei fantasmi …” Un libro da tenere vicino, e rileggerlo all’ occorrenza .

    • User Icon

      Mirko

      22/10/2017 16:31:51

      L’autore in questo libro affronta l’esperienza del limite, del proibito, di ciò che ci attrae e ci angoscia allo stesso modo. Tutto si racchiude nel totem rappresentato dal tabù: l’incesto, ad esempio, è l’archetipo del divieto su cui ruota l’esistenza umana. Interessanti gli approfondimenti sul “priapismo “ psichico coniugato con la dominanza sessuale del maschio sulla donna. Lo scrittore, inoltre, affronta il tempo presente e le sue criticità come l’assenza dell’attività del pensare unita alla scarsa propensione dei giovani alla lettura: tutto viene fagocitato dal dogma del godimento immediato e senza limiti.Interessanti gli spunti sul tema dell’eutanasi ( l’autodeterminazione come gesto di dignità umana) e sul sottile confine tra la vita e la morte: la donna durante il parto è consapevole che per dare la vita al proprio bimbo deve lasciarlo andare altrimenti morirebbe soffocato. Pregevole la distinzione rilevata tra la resistenza alla morte e la resa la quale segna il senso della finitezza umana. Da leggere per avere uno strumento in più per decifrare le angosce dell’uomo contemporaneo.

    Scrivi una recensione