Traduttore: P. Bertinetti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788806221362

22° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Classici, poesia, teatro e critica - Letteratura teatrale

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,56

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Leonardo

    08/05/2006 19:38:50

    Il teatro ovvero la vita secondo il più grande drammaturgo dell'era moderna. La rappresentazione dell'irrapresentabile senso del vuoto di cui è imbevuta la vita dell'uomo postmoderno. Uno specchio dell'anima.

  • User Icon

    Veronica

    28/01/2006 07:52:27

    Il punto cardine che accomuna un po' tutti gli scritti teatrali di Beckett è proprio "la mancanza" o meglio "l'aspettare". Ogni personaggio aspetta qualcosa, vive un malessere profondo con il quale cerca di convivere, che cerca di vedere sotto una luce diversa. Per questo motivo sono frequenti anche gli sbalzi d'umore nei suoi personaggi, un alternare di riso e pianto. Beckett mette a nudo l'essere umano facendoci alle volte rabbrividire con una visione totalmente "umana" dell'individuo. A differenza di tanti altri scritti per il teatro dove ci fanno vedere solo un lato dei personaggi come nel dramma, o nella commedia, Beckett ci mostra solamente le persone, i fatti, lasciandoli alle volte in modo sconclusionato, senza trama proprio perchè al centro delle storie scritte da Beckett non c'è la storia stessa ma il personaggio con i suoi sentimenti, emozioni e pulsioni.

Scrivi una recensione