Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - copertina
Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - 2
Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - 3
Salvato in 18 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Tecnica del colpo di Stato
6,90 € 10,00 €
;
LIBRO VINTAGE
Dettagli Mostra info
Tecnica del colpo di Stato Venditore: Firenze Libri + 5,00 € Spese di spedizione
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Firenze Libri
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Firenze Libri
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - copertina
Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - 2
Tecnica del colpo di Stato - Curzio Malaparte - 3
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Uscito per la prima volta in Francia nel 1931 grazie alla mediazione di Daniel Halévy (e in Italia solo nel 1948), immediatamente commentato da Trockij, bruciato dai nazisti sulla piazza di Lipsia e costato al suo autore l'arresto e il confino a Lipari per \manifestazioni di antifascismo compiute all'estero\\, \\"Tecnica del colpo di Stato\\", spieiata dissezione delle varie tipologie di golpe e delle loro costanti, viene subito avversato da tutti. Sta di fatto che ancor oggi lo si legge d'un fiato: non solo per l'\\"attualità\\" della sua analisi di ingegneria politica, ma soprattutto per lo stile, insieme icastico e concitato, geometrico e visionario, dove Malaparte sembra assumere le cadenze di un allievo di Tacito. Stile che risalta in tutte le sequenze su trionfi e fallimenti del golpismo classico, a partire dalla violenta \\"campagna di stampa\\" con cui Cicerone smaschera la congiura di Catilina, ma che tocca l'acme nelle ricostruzioni dei colpi di Stato dei primi decenni del secolo scorso, come nelle pagine sulla imminente rivoluzione a Pietrogrado, con le \\"dense nuvole nere sulle officine di Putilow\\" cui si contrappone la nebbia rossastra del sobborgo di Wiborg dove si nasconde Lenin. E nella parte finale spiccano, ritratti con rara vividezza, i volti e le psicologie degli autocrati a capo dei vari totalitarismi: Stalin, Mussolini e Hitler.. Nota introduttiva di Massimo Dini. Firenze, Vallecchi Ed. 1973, cm.11x18, pp.XIV,180, br.cop.fig.a col. Coll.Tascabili,39.\""
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1973
XIV,180 p.
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - Come Nuovo
2560028317507

Conosci l'autore

Curzio Malaparte (Prato 1898 - Roma 1957), nome d'arte di Kurt Erich Suckert (umoristico pseudonimo che si basa sulla parola "Bonaparte") è stato uno scrittore, giornalista e saggista italiano. All’estero è conosciuto soprattutto per i suoi romanzi Kaputt e La pelle, resoconti autobiografici della sua esperienza di giornalista e ufficiale durante la seconda guerra mondiale, e Maledetti Toscani.Il padre è un tintore della Sassonia, la madre è milanese, ma cresce a Prato. Nella prima giovinezza inizia a simpatizzare per gli anarchici per poi passare al Partito Repubblicano Italiano. Parte come volontario per la Grande Guerra e sono questi gli anni in cui inizia a dedicarsi alla scrittura del suo primo libro sul conflitto intitolato Viva Caporetto! Il volume...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore