Il teorema del pappagallo

Denis Guedj

Traduttore: L. Perria
Editore: TEA
Collana: I grandi
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 562 p., Brossura
  • EAN: 9788850217724
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione
La matematica diventa in questo libro protagonista di un romanzo. Un libraio in pensione, per scoprire le strane circostanze della morte di un amico che gli ha lasciato in eredità una biblioteca interamente dedicata alle scienze matematiche, deve rimettersi a studiare aritmetica, algebra, trigonometria e logica, materie che ha sempre detestato fin da quando era studente di filosofia. Ma nell'impresa gli danno man forte i membri della sua "tribù", in particolare il pappagallo Nofutur, che ha il dono della parola e non solo...

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 12,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Erica

    21/09/2018 12:49:48

    La matematica non è mai stata così appassionante! Per molti di voi può sembrare incredibile, eppure è così: il mondo della matematica, come ci insegna questo libro, non è fatto soltanto di formule e teoremi, ma anche da persone, storie, misteri, intrighi che non ci sogneremmo di trovare nemmeno nel più avvincente dei romanzi. Purtroppo la matematica che si studia a scuola non rende facile ai giovani appassionarsi a questa materia: troppe formule da imparare a memoria, magari senza capire il reale significato.

  • User Icon

    Elia

    19/09/2018 16:02:15

    A mio parere, "Il teorema del pappagallo" è un libro interessante riguardante un argomento insolito. Posso solo immaginare i problemi che può aver incontrato l'autore nell'esporre argomenti particolarmente complessi ad un pubblico "ignorante" in materia: lo sforzo è riuscito quasi completamente poiché ho incontrato alcuni passi del racconto un po' ridondanti e complicati. La vicenda si articola in modo scorrevole e piacevole perché gli argomenti scientifici sono ben coesi con lo svilupparsi della storia; la capacità dell'autore sta proprio in questo: far comprendere che la matematica non è fatta esclusivamente di numeri ma soprattutto di persone. Pertanto consiglio la lettura di questo libro a tutti, amanti o meno della matematica.

  • User Icon

    Andrea

    19/09/2018 15:52:39

    Carina l'idea di usare la matematica come chiave del giallo. La matematica viene spiegata in modo testuale e dialogico, ed è molto meno noiosa delle lezioni a scuola. Mi ha tenuto incollato fino all'ultimo. molto consigliato

  • User Icon

    Sara

    15/08/2018 14:25:16

    Vorrebbe essere un thriller e allo stesso tempo un libro divulgativo sulla matematica, ma ahimè la parte avvincente è solo all’inizio e alla fine non è neanche poi così avvincente. La volontà dell’autore di fare una sorta di storia della matematica, e inoltre condita di aneddoti e biografie, fa perdere di vista la trama, poiché i personaggi trattati sono veramente troppi. Lungaggini inutili, tipo la descrizione di risotto e ossobuco, e per contro parti romanzesche troppo affrettate. Il ruolo del pappagallo si intuisce subito. Il personaggio di don Ottavio è altamente improbabile e allo stesso tempo stereotipato. La parte sulla matematica parte bene con Talete, ma poi diventa abbastanza noiosa. Ci si aspetta che la ricostruzione fatta dal protagonista della vita e dell’opera dei vari matematici abbia un risvolto sulla soluzione del giallo, e invece si arriva con fatica alla fine per scoprire che non c’e Quasi relazione. Ha deluso le mie aspettative.

  • User Icon

    Giovanna

    19/02/2015 10:07:55

    Devo ammettere, a malincuore che questo libro non è bellissimo. Più adatto agli storici che ai matematici. La parte più interessante è scoprire la vita di alcuni matematici, cosa che però non mi rimane in testa non amando la storia. Consigliato a chi è interessato a questa parte della matematica

  • User Icon

    REXLEX

    13/10/2011 08:17:20

    Uno dei libri più brutti letti di recente. Insulso , non è nulla di preciso. Poteva essere allungato a 1000 pagine o a 5000 aggiungendo la ricetta di come Eulero faceva pasta e fagioli o inserendo la contabilità delle spese cancelleria di Fermat. Un thriller ? ma per l'amor del Dio delle pagine...no. Dalle prima pagine si intuisce la poca cosa che vi sta sotto e come evolverà. Brutto !

  • User Icon

    Daniele G

    03/03/2011 15:04:04

    Discreto l'excursus storico circa i fondamentali principi e le fondamentali scoperte della matematica; mediocre invece la trama, noiosa e a tratti scontata. Un pessimo esempio di connubio tra disciplina scientifica e narrazione romanzata.

  • User Icon

    Segio Ditrani

    17/09/2007 13:03:18

    Un bellissimo libro. Spesso rifuggo matematici, fotografi, giornalisti prestati alla scrittura ma con Guedj devo davvero ricredermi. Sin dall’inizio ci si fa un idea del ruolo che ha il pappagallo nella storia che scorre piacevolmente tra aneddoti e teoremi matematici.La matematica è resa commestibile a tutti e credo appassionerebbe anche coloro che sin dalle scuole hanno sviluppato una forte idiosincrasia nei confronti della stessa. Certo è che alcune parti potevano essere condensate per non allontanarsi troppo dalla storia che se anche usata come espediente, in alcuni momenti viene del tutto abbandonata. I personaggi ben caratterizzati affascinano e si pongono tutti in maniera diversa ma ugualmente interessante nei confronti della vita e della matematica.Le ultime pagine portano a conclusione la trama catturando il lettore e l’evolversi degli eventi fa chiudere il libro con una grande soddisfazione.

  • User Icon

    Ale

    02/04/2007 17:43:24

    Semplicemente Bellissimo!!!!

  • User Icon

    AG

    14/09/2006 09:06:54

    quando l'ho finito non ci potevo credere. Una fatica immane, solo perchè odio lasciare i libri a metà. di questo libro si salvano 100 pagine all'inizio e 50 alla fine. Le altre 400 (!!!) sono ripetitive, ridondanti, nozionistiche, pedanti, inutili. Ci sono vari episodi e chicche legate alla matematica sicuramente interessanti, ma 550 pagine sono obiettivamente troppe. Poteva essere un ottimo libro sullo stile di Fruttero & Lucentini (trama simpatica, bei personaggi, romantica ambientazione), ma non mi sento di consigliarlo. Da uno che ha studiato matematica per 20 anni!

  • User Icon

    Giorgia

    16/06/2005 19:32:01

    Ragazzi, questo libro è veramente fantastico! L'ho letto su consiglio di mio fratello, e devo dire che è veramente avvincente! Per farsi una cultura, o semplicemente per pura curiosità, o per scoprire che misteri nasconda il pappagallo Nofutur.. Ma soprattutto per saperne di più sull'"odiata" matematica.. E come direbbe il mio prof.. C'è sempre da imparare. E... io vado al LICEO CLASSICO! dovrei odiare la matematica.. Ora la adoro! quante cose nasconde!!! E tutto è matematica!! Ciao e buona lettura!

  • User Icon

    Francesca

    06/03/2005 22:29:51

    Libro gradevolissimo e "semplice nella sua complessità"...La matematica non è di certo una materia semplice da affrontare,e non tutti la amano...Una di questi sono io.Non mi ha mai appassionato tale disciplina,e a scuola era decisamente la materia che preferivo di meno.Ma questo libro mi ha permesso di riscoprirla...forse non di amarla alla follia,ma di apprezzarne la vastità ed il fascino senza tempo,beh,questo sì.Ho trovato davvero interessante questo nuovo modo di approcciarsi alla matematica,narrandone la storia a partire dalle sue origini,raccontando le figure dei matematici più famosi della Terra,il loro mondo,il contesto nel quale sono vissuti ed in cui hanno sviluppato le loro teorie divenute poi celebri.Un bel modo di avvicinarsi alla matematica ed alla "fredda aridità"di calcoli e formule che assumono un "calore"ed un fascino tutto da riscoprire.Il giallo che si dipana nel corso della narrazione e che si intreccia alle vicende dei vari matematici nel corso dei secoli è un ottimo "intermezzo" al racconto stesso,e personalmente mi sono affezionata tantissimo a questa "famigliola libraia"così particolare che è al centro del romanzo.Pierre Ruche,vecchietto simpaticissimo e arguto,Max dolcissimo,i gemelli originalissimi,Lea misteriosa ed affascinante...e Nofutur,il mitico,tenerissimo pappagallo che dà il titolo al libro!Meraviglioso!Dialoghi ironici e stile narrativo davvero ottimo.Insomma un buonissimo libro che consiglio agli amanti della matematica e non! Da tenere nella propria "preziosa" biblioteca,come quella che è protagonista, in fondo indiscussa, del romanzo di Guedj.

  • User Icon

    ANNAG

    23/07/2004 19:38:41

    Consiglio questo libro a chi è terrorizzato dalla matematica...scoprirà che è un mondo affascinante e per niente arido.

  • User Icon

    Nick Riddle

    14/03/2004 17:02:54

    Avrebbe meritato un 3.5, ma gli do un 5 per il coraggio di trattare l' argomento matematica in modo, delle volte, anche avvincente e comunque per essere riuscito a fare un compendio della matematica dagli albori ai giorni ns. , sintetico e chiaro, nonche' riuscendo a raccontare anche una storia che rilassa il lettore tra una nozione e l' altra. Insomma: si fa matematica, storia della matematica e si racconta una storia inframezzata da aneddoti.... se fosse stato lui il mio insegnante di matematica delle superiori, forse non avrei dovuto aspettare i 40 anni per riavvicinarci alla materia con curiosita' ed entusiasmo. Un libro da possedere.

  • User Icon

    Marco

    04/02/2004 12:14:15

    Ti riconcilia con teoremi e relative dimostrazioni che sono state lo spauracchio di qualsiasi liceale. La misura della piramide in unità di "TALETI" poi è veramente spassosa, e non ultimo la storia dello Zero e del suo peso... Il tutto condito da una corsa contro il tempo per svelare un mistero che, scopriamo aver avuto sotto il naso solo quando da lì sparisce..... Bello. Da leggere

  • User Icon

    ari89

    29/08/2003 22:02:41

    ho letto con sforzo le prime 200 pag. ma poi non sono riuscita ad andare avanti...giudicatelo voi!me lo aveva consigliato il mio prof.Morini di matematica descrivendolo come un libro che ti cattura totalmente...ma a me non ha fatto questo effetto!la matematica mi piace in generale ma non è un libro per quattordicenne!!sicuramente però ad amanti della matematica piacerà!!ciao a tutti quanti...ARY

  • User Icon

    nelly

    16/08/2003 15:09:44

    questo di Denis Guedj è un testo bellissimo, sia per quanto riguarda lo stile nello scrivere, sia per quello che concerne l'abilità dell'autore nell'esporre in modo molto semplice e divertente cose anche un pò complicate. guedj ha avuto inoltre la brillante idea di servirsi di un giallo per tenere vivo l'interesse del lettore.

  • User Icon

    Manlio

    23/07/2003 15:10:24

    Mi piacciono i testi divulgativi della matematica che pero' non sono dei trattati centrati sui numeri. Il guaio e' che spiegando la matematica con linguaggio matematico si pensa sia una cosa lontana dalla realta'. Questo libro, invece, ha il pregio di farci toccare con mano la concretezza di certi problemi matematici senza mai appesantire il lettore. Alla fine anche chi a scuola ha sempre odiato la materia ne uscira' rinfrancato.

  • User Icon

    Salvatore

    15/06/2003 09:38:05

    Dai giudizi che vedo sulla bacheca vedo che si passa da alcuni estremamente bassi ad altri,la maggioranza, entusiasti. Io mi pongo decisamente tra questi. La trama e' avvincente, la materia non e' arida come appare a certuni ed avendolo consigliato in privato mi sembra quantomeno doveroso consigliarlo sulla bacheca. Salvatore

  • User Icon

    alberto

    30/04/2003 16:58:08

    Fantastico libro che racconta in maniera avvicente un argomento che a prima vista può sembrare noioso come la storia della matematica. Arrivi alla fine molto più ricco di cultura ed è stato anche piacevole..... Leggetelo!

Vedi tutte le 31 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione