Terra (+ Diario di lavorazione)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Sony Music
Data di pubblicazione: 3 marzo 2017
  • EAN: 0889854204716

83° nella classifica Bestseller di IBS Vinili Musica italiana - Pop Rock italiano

Salvato in 8 liste dei desideri

€ 30,90

Punti Premium: 31

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 30,90 €)

VINILE + Libro (Diario di lavorazione).
Nuovo disco de LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, il progetto artistico e musicale di Vasco Brondi.
“TERRA è un disco etnico – racconta Vasco Brondi - ma di un’etnia immaginaria (o per meglio dire "nuova") che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni.”
Il disco, prodotto dallo stesso Vasco Brondi e da Federico Dragogna, viene pubblicato insieme ad un libro/diario di lavorazione, presente sia nella versione CD che in quella vinile.“TERRA uscirà a forma di libro - scrive sempre Brondi - Dentro, oltre al disco, c’è il suo diario di lavorazione, si chiama “La grandiosa autostrada dei ripensamenti”, ed è un diario di viaggio e di divagazioni dell’anno e mezzo di scrittura e degli ultimi tre mesi di registrazioni in studio. È ambientato tra l'Adriatica e un'isola vulcanica, tra studi di registrazione seminterrati e paesi disabitati in alta montagna, tra la Pianura Padana, il Nord Africa e l'America.”
TERRA arriva a tre anni da COSTELLAZIONI, che fu pubblicato il 4 marzo 2013 e che nella prima settimana risultò il disco italiano più venduto (classifica FIMI/GfK).
Disco 1
1
A forma di fulmine
2
Qui
3
Coprifuoco
4
Nel profondo Veneto
5
Waltz degli scafisti
6
Iperconnessi
7
Chakra
8
Stelle marine
9
Moscerini
10
Viaggi disorganizzati
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    subteo

    11/05/2020 16:03:23

    A 3 anni esatti da Costellazioni è uscito Terra, il nuovo album di Vasco Brondi. Composto da 10 brani per una durata di 36 minuti, vede in veste di produttori lo stesso Brondi e Federico Dragogna della band I Ministri. In questo album testi e musica sono composti da Vasco Brondi, alcune da solo e unico compositore del brano, in altre è affiancato da Dragogna e da Riccardo Onori, storico musicista e autore di Jovanotti. Da ascoltatore che ha iniziato a seguire Le Luci della Centrale Elettrica scoprendo il demo per caso da un amico, devo dire che non sono rimasto mai deluso dai suoi album, ho adorato Costellazioni, e Terra mi è piaciuto moltissimo. Terra è un album cittadino del mondo, ai testi sempre contemporanei di Brondi, ricchi di citazioni, di viaggi assurdi, di scafisti, di wi-fi e luoghi dove il wi-fi non arriverà mai, di provincia, di metropolitane, di amore e di guerre, si fondono sonorità da lui definite etniche. Musica balcanica, africana, percussioni ossessive, una tabla indiana, chitarre, violoncelli, programmazioni elettroniche, la voce di un venditore ambulante greco, il vento del deserto americano, si uniscono per dar vita a qualcosa di unico. Per la prima volta in un suo album troviamo più percussioni e meno chitarre distorte, un canto meno urlato, più delicato e il risultato non delude affatto. Citando Brondi: "E' un disco pop impopolare, questo, di canzoni di tre minuti con i ritornelli e tutto il resto ma con qualcosa di sbagliato dentro che le renderà eterne per qualcuno e impopolari per tuti gli altri." Nella versione cd che ho acquistato, la custodia è un cartonato formato libro, dove in copertina troviamo l'installazione di public art dell'artista svizzero Ugo Rondinone, "Seven Magic Mountains", all'interno della confezione oltre al cd, c'è anche il diario di lavorazione del disco intitolato "Terra. Diario di lavorazione (o la gloriosa autostrada dei ripensamenti)" citando Neil Young. Proprio il diario di lavorazione rende questo disco unico,

Note legali