Categorie

Gianluca Vialli, Gabriele Marcotti

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2007
Pagine: 370 p.
  • EAN: 9788804560470

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Googie53

    28/10/2007 13.42.09

    Buon libro, che esprime e confronta due diverse culture calcistiche in maniera garbata ed obiettiva, evidenziando pregi e difetti di entrambe: un'opera -oserei dire- di sociologia del calcio, la cui lettura, sempre interessante, non lascia indifferenti.

  • User Icon

    Paolo

    02/07/2007 11.57.21

    Progetto molto ambizioso, capace di coniugare sociologia, sport e dintorni allo scopo di confrontare due culture calcistiche completamente diverse, quella italiana e quella inglese; chi meglio di Vialli poteva intraprendere questo viaggio investigativo... Lo stile non è mai banale e cerca di superare tutti i luoghi comuni che gravitano attorno ai due mondi calcistici. Chi si aspetta un libro ricco di retroscena e aneddoti legati alla carriera di Vialli rimarrà deluso(della serie:quello che succede nello spogliatio, rimane nello spogliatoio!); siamo ad un livello più alto, che a tratti rischia di frustare il semplice appassionato che non ha dimestichezze con schemi tattici e strategie aziendali. Tuttavia l'autore del libro(insieme al giornalista Gabriele Marcotti) cerca sempre di prendere per mano i suoi lettori anche quando il discorso entra nei meandri degli aspetti squisitamente professionali(ad esempio i metodi di allenamento e le strategie dei procuratori). Insomma, le qualità che il Vialli collaboratore di Sky ha costantemente mostrato in televisione, vengono confermate da questo libro. Un punto in meno in sede di valutazione, in quanto gli aspetti legati alla piaga del doping(amministrativo e non)e di Calciopoli appaiono meno approfonditi rispetto ad altre problematiche. Se per la mancata trattazione di "Moggiopoli" può essere rilevata la scusante dell'uscita del libro in concomitanza con i primi processi e quindi dell'impossibilità di un discorso di più ampio respiro, la parte sul doping doveva essere maggiormante approfondita.

  • User Icon

    mauro

    15/03/2007 22.21.28

    Libro a tratti davvero ben scritto, non il classico "libro di calcio", con interessanti rilievi sociali, sociologici e sportivi. Un bel parallelo non solo sportivo tra Inghilterra e Italia ma forse un libro con 50 pagine di troppo.

  • User Icon

    Cristian

    19/02/2007 00.43.11

    Il suo esordio non è da Campione del Mondo ma comunque è un buon inizio.Non è la solita biografia del campione che si autocelebra nè il giocatore che dispensa consigli su come arrivare a certi livelli;ma il racconto vero di una esperienza comparativa fra il nostro calcio e quello dei "maestri" inglesi.La sensazione è quella di un manuale destinato a chi ama e vive di calcio con racconti assolutamenti veri e deduzioni intelligenti ma che a volte sembra perdersi nel pudore di non raccontare davvero tutto di quello che è a conoscenza.Rimane comunque un buon esordio per un giovane scrittore che dovrà confermare in un campo diverso-quello letterario- le sue enormi doti calcistiche.

  • User Icon

    Simone

    08/02/2007 16.45.45

    Semplicemente bello ! A chi piace il calcio vero non puo non piacere e consiglio ciecamente la lettura !!! w il calcio

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione