Theory U. La magia dell'innovazione profonda per competere nel futuro

Rino Panetti

Collana: Saggi e ricerche
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 26/04/2018
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 172 p., Brossura
  • EAN: 9788899112110
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 20,90

€ 22,00

Risparmi € 1,10 (5%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Martina Roversi

    11/11/2015 14:39:23

    L'esempio del settore del gelato e delle logiche perverse che lo attraversano è un emblema di come siamo vittime di modelli mentali che pensiamo impossibili da scardinare?fin quando non arriva qualcuno che invece lo fa! La storia di Gaya Gelato, descritta lungo l'intero libro, andrebbe conosciuta e studiata nelle scuole e nelle università (e anche dai nostri politici). Oltre ad essere un esempio perfetto di applicazione della metodologia Theory U, costituisce dove si può arrivare quando si mette al centro la sostenibilità, il rispetto per i territori, per il mestiere dell'artigiano, quando la tecnologia è utilizzata per migliore l'Uomo. Questo mi porto, come valore inaspettato, dalla lettura di questo libro.

  • User Icon

    Laura Fattori

    29/10/2015 14:56:36

    L'ho comprato dopo aver letto il precedente libro dell'autore ("Management by Magic"). Il rischio era che l'autore si fosse ripetuto, limitandosi a riscrivere il precedente. Invece egli mi ha sorpreso, portandomi dentro una dimensione di creatività, leadership, innovazione, cambiamento diversa e complementare rispetto al suo primo libro. E' un libro che scorre piacevolmente, condensato in meno di 200 pagine (un pregio rispetto al precedente). Non conoscevo Theory U: entrarci con questo libro è stato "magico". L'autore utilizza ancora le contaminazioni, ma questa volta in modo completamente diverso. Qui si ha una rassegna di casi italiani di successo, che opportunamente intervengono lungo i vari passi della metodologia. La via italiana a Theory U!

  • User Icon

    Fabiana Recco

    26/10/2015 16:46:48

    Dopo averlo letto, si acquisisce una consapevolezza su di Sé sorprendente. E' per me un libro di ispirazione. Forse, la cosa migliore per descriverlo è riportare quanto scritto nella quarta di copertina: "Walter Rolfo, Stefano Grandi, Arturo Brachetti, Raul Cremona, Gabry Ponte, Alessandro Marrazzo, Tony Binarelli, Alexander, Bustric, Gaya Gelato, Masters of Magic... Il primo libro italiano che spiega Theory U, l'innovativa metodologia ideata da Otto Sharmer, attraverso casi pratici. Un testo coinvolgente, chiaro e originale, un viaggio affascinante per intravedere, far emergere e realizzare nuove possibilità, potenziare la leadership e raggiungere il luogo dove "scocca la magia". Apri mente, cuore e volontà!" Sì, un libro che insegna a uscire dalla propria zona di comfort per collocarsi invece "where the magic happens". Per me che poi sono anche un appassionata di arte e spettacolo, questo libro è un regalo in più: quei personaggi alla fine condividono i loro più intimi segreti e "Perché" di fondo. I grandi artisti non lo diventano per caso. L'autore all'inizio racconta che tutto ciò è il frutto di tre anni di incontri, interviste, condivisioni: quello che emerge effettivamente ha una forza di coinvolgimento e profondità che catturano. Alla fine, sembra che di quei personaggi conosci ogni più intimo segreto.

  • User Icon

    Sergio Fattori

    15/10/2015 07:58:21

    Mi ero avvicinato alla metodologia Theory U lo scorso anno, su suggerimento di alcuni miei colleghi. Questo libro mi ha dato ora la spinta decisiva a approfondirla. Leggerlo è stato arrivare a comprendere cosa veramente Fare e Essere per toccare il punto cieco della creatività e della leadership. Come è spiegato nelle prime pagine del libro, non ci si può fermare a capire quali risultati i creativi e i leader ottengono (il "dopo") e in che modo (il "durante"), bisogna arrivare ad un terzo e più profondo livello, quello decisivo?lascio a chi vorrà il piacere di scoprirlo dalla lettura. Theory U evidenzia come molti degli approcci tradizionali a questi temi siano incompleti e chiarisce benissimo cosa invece manca e come va integrato. A me sta cambiando il modo di pensare e di guardare questi temi. L'altra parte degna di nota è la co-creazione (citando a memoria: "dal vocabolario della creatività dovrebbero sparire tutte quelle parole che contengono il concetto 'io faccio da solo'"): come creare un team forte in grado di guardare con occhi nuovi , avere e diffondere passione, aprire la volontà, saper lasciare il vecchio e far entrare il nuovo che emerge, otto preziose lezioni sul visioning (finalmente è chiaro perché il normale visioning il più delle volte è destinato a fallire), come concretizzare il nuovo fondendo "testa, cuore e mani"?tutti presupposti alla base della vera co-creazione.

  • User Icon

    Marcello

    14/10/2015 10:21:18

    In questo libro si scopre Theory U grazie a un percorso intenso e coinvolgente anche emotivamente, guidati da famosi personaggi italiani (leader, creativi, artisti, innovatori) che arrivano a rivelare la parte più interiore della loro creatività e della loro personalità (Arturo Brachetti, Gabry Ponte, Raul Cremona e altri), e da due casi aziendali emblema della co-creazione e della leadership. La prima parte del libro è dedicata alla creatività e all'innovazione: come toccare le fonti più profonde di ispirazione aprendo mente, cuore e volontà e come dar vita al nuovo (seguendo il percorso a forma di U suggerito da Theory U). La seconda parte è dedicata alla co-creazione in team e Organizzazioni (ma quanti spunti anche per il singolo creativo!) e alla leadership necessaria per favorirla. Anche qui il percorso è a forma di U con precisi passi e 'momenti'. La storia di Gaya Gelato (e del suo ideatore Stefano Grandi) acquista un fascino davvero travolgente e una forza di insegnamento molto efficace: un esempio di come deve essere interpretato il ruolo dell'imprenditore oggi, capace di unire senso pratico, innovazione, umanesimo, fusione delle intelligenze razionale, emotiva e spirituale, doti di leadership da assaporare come insegnamenti (il solo "principio della non strategia" vale questa scoperta). Una autentica lezione di come si possa innovare in maniera profonda. L'altro imprenditore è Walter Rolfo, a capo di una organizzazione, "Masters of Magic", che è l'altra storia che accompagna il lettore lungo tutto il libro: la magia come stile di vita per pensare in modo diverso e come esempio di impresa innovativa di successo.

  • User Icon

    Giovanni Proietti

    22/09/2015 21:53:14

    Un libro che permette di entrare al cuore della creatività, dell'innovazione e della leadership attraverso questa metodologia (Theory U) che conoscevo solo per sentito dire. La lettura è stato un viaggio affascinante, guidati passo passo e supportati da casi italiani di successo (creativi, artisti, imprenditori) che forniscono chiavi di lettura interessantissime. La scelta di questi protagonisti è sorprendente, e sembra sempre che vengano in soccorso con un'intuizione, una confidenza, un suggerimento per migliorare la tua comprensione e farti vivere momenti "Ah-ha!".

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione