Thérèse Raquin

Émile Zola

Traduttore: G. Pallavicini
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
In commercio dal: 1 febbraio 2006
Pagine: XX-230 p.
  • EAN: 9788806179502
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,67
Descrizione
L'archetipo di tutti i triangoli amorosi nel capolavoro d'esordio di Zola: la giovane Thérèse, dopo aver sposato l'inetto cugino, Camille, s'innamora del rude Laurent e insieme decidono di sbarazzarsi del marito di lei. Ma, da questo momento, la vita dei due amanti si trasforma in un tragico incubo, tra rimorsi, visioni e odi reciproci, fino al disperato e fatale epilogo. Con la cronologia della vita e delle opere essenziale, con un saggio di Giovanni Macchia.

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anastasia

    20/09/2018 21:30:15

    Zola racconta con il suo stile impersonale una delle storie più avvincenti ed originali tra quelle narrate dai romanzi francesi contemporanei. Con la sua professione di fede al realismo tratteggia una storia in cui vengono brutalmente messi in luce i desideri della natura umana, da quelli più condivisibili a quelli detestabili ma comunque esistenti. Una storia avvincente che mostra come la fortuna, l'amore e la morte, i peccati, la castrazione e il crimine plasmino la natura umana. L'ambientazione poco conta se appaiono con massimo fulgore i personaggi che sembrano così reali da bucare la tela che fa da sfondo al racconto. Uno dei capolavori dell'autore in una delle edizioni più curate. Non vi è solo del thriller ma altri mille tratti che possono rendere il romanzo un sui generis. Leggetelo!

  • User Icon

    RITA

    06/03/2018 19:38:05

    Semplicemente superbo!

  • User Icon

    ST360

    26/11/2015 21:26:34

    Zola scrive magistralmente questa storia incentrata sul senso di colpa persecutorio dei due amanti. L'autore illustra dettagliatamente il senso di colpa, i loro struggimenti, i loro pensieri, le loro paure ed angosce che corroderanno l'animo, le mente e il corpo degli amanti fino a condurli al delirio finale, triste ma inevitabile.

  • User Icon

    Maria R.

    18/06/2009 14:48:17

    Zola è magisralmente capace di tenere il lettore inchiodato alle pagine dalla prima all'ultima riga. Non ci si sente in pace fino a quando non si è terminata la lettura, e, pure allora, un vago senso di malessere e di turbamento rimane. Romanzo assolutamente superbo.

  • User Icon

    Bea555

    15/11/2006 15:43:34

    Bellissimo,letto in 2giorni,il 30+31dicembre qualche anno fa.Una protagonista piena di sensualità,un amore malato e colpevole che ci fa scendere nel+cupo inferno.Zola dipinge l'odio e il ribrezzo dell'uomo verso il suo simile,ci fa gioire nei confronti della morte di un personaggio inutile al mondo,ci trasmette le emozioni fisiche dei personaggi,le pulsioni che portano dal desiderio di appagamento alla follia per il proprio peccato.Personalmente uno dei romanzi meglio riusciti.

  • User Icon

    vincenzo

    24/03/2006 12:02:20

    Un romanzo intriso di malinconico Romanticismo che mette a nudo la follia umana e il male provocato da altro male. Forse manca un pizzico di ritmo nel racconto che risulta a tratti annoiante e difficile da comprendere all'istante.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione