DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Thoughts on Religion and Philosophy

Blaise PascalIsaac Taylor

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Forgotten Books
Formato: PDF
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 34,5 MB
  • EAN: 9780243626922
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,85

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Those periodic agitations to which all social systems, whether civil or religious, are liable, carry with them a twofold and opposite influence; the one, and the most direct, tending to give rise to similar movements in neighbouring communities; and the other, operating with hardly less force, to preclude any such convulsions where else they probably would, or certainly must, have taken place. By the very same spectacle of public commotions, minds of a certain class are animated to action, and hurried into the midst of perils; while others are as effectively deterred from giving scope to their rising energies. In this way every revolution which history records may be reckoned at once to have caused, and to have prevented kindred changes.
  • Blaise Pascal Cover

    (Clermont-Ferrand 1623 - Parigi 1662) scienziato, filosofo e scrittore francese. Orfano di madre a tre anni, fu allevato dal padre che, nel 1631, lo condusse a Parigi e poco dopo, assecondando la sua precocissima vocazione per la matematica, lo introdusse nella cerchia di studiosi che si riunivano intorno al padre M. Mersenne; qui P. presentò, a soli sedici anni, un saggio sulle coniche. Nel 1639 seguì a Rouen il padre, incaricato della riscossione delle imposte; per aiutarlo in questo lavoro egli ideò una macchina calcolatrice, capace di eseguire speditamente le principali operazioni aritmetiche («pascaline»). È di questo periodo anche il primo contatto con il giansenismo («prima conversione» di P., 1646). Tornato a Parigi nel 1647, P. continuò,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali