Tobia al caffè (DVD) di Gianfranco Mingozzi - DVD

Tobia al caffè (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2000
Supporto: DVD

€ 7,47

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 6,42 €)

Il Quattro Palme è un caffè elegante, frequentato secondo tradizione da persone eleganti, amanti della musica lirica e della poesia. Giuseppe, uno dei camerieri, vi si dedica anche al di là dell'orario di lavoro, sentendosi ormai parte di quel luogo. Nel locale cresce anche Tobia, un ragazzino figlio di un ingegnere. Quando i genitori muoiono, Tobia, ormai grande, trova in Giuseppe il vero punto di riferimento. Quando nel caffè entra un rumoroso gruppo di giovani, Tobia tra loro vede Annette, e ne rimane colpito. Il padrone del caffè muore per infarto. Lentamente gli avventori cambiano. La crisi incombe, quando si avvicina il fallimento, Tobia decide di rilevare il locale.
  • Produzione: Legocart, 2018
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Area2
  • Roberto Citran Cover

    Attore italiano. Inizia a recitare in teatro e dal 1983 lavora nel duo comico Punto e Virgola. La sua fisionomia umoristica e malinconica caratterizza la produzione di numerosi giovani registi italiani. Per Mazzacurati interpreta il film d’esordio Notte italiana (1987) e, successivamente, Il prete bello (1989), Il toro (1994), vincendo a Venezia la Coppa Volpi come migliore attore, Vesna va veloce (1996) e L’amore ritrovato (2004). Partecipa anche al lieve Chiedi la luna (1991) e a La vita che vorrei (2004), entrambi di G. Piccioni, al surreale Anime fiammeggianti (1994) di D. Ferrario, al toccante Le acrobate (1997) di S. Soldini e all’epico El Alamein (2002) di E.?Monteleone. Recita inoltre in La tregua (1996) di F. Rosi, in Nora (2000) di P. Murphy, nella serie televisiva comica Baldini... Approfondisci
  • Renato Scarpa Cover

    Attore italiano. Viso dai lineamenti comuni, non particolarmente aitante, esordisce sul grande schermo alla fine degli anni ’60 imponendosi come caratterista di buon livello. È il severo padre Corazza nel grottesco Nel nome del padre (1972) di M. Bellocchio, misterioso professor Verdegast nell’inquietante Suspiria (1977) di D. Argento, prete alla prese con la quotidianità nell’agrodolce Ad ovest di Paperino (1982) di A. Benvenuti, padre apprensivo del protagonista nel divertente Stefano Quantestorie (1993) di M. Nichetti, compito preside nel drammatico La stanza del figlio (2001) di N. Moretti, bancario con problemi gastroenterologici nella commedia culinaria partenopea Ribelli per caso (2001) di V.?Terracciano. Dagli anni ’80 alterna con successo gli impegni cinematografici a quelli televisivi. Approfondisci
Note legali