Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Train de vie. Un treno per vivere

Train de vie

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Train de vie
Paese: Romania
Anno: 1998
Supporto: DVD
Salvato in 50 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 8,90 €)

In un villaggio ebraico dell'est Europa giunge la notizia che i nazisti hanno cominciato a deportare gli ebrei dei villaggi vicini. Nasce così l'idea di organizzare un treno di finti deportati. Tutto il villaggio contribuisce ai preparativi e in poco tempo lo sgangherato treno parte per raggiungere la salvezza.
3,6
di 5
Totale 5
5
3
4
0
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mora

    25/09/2019 14:55:40

    Film molto delicato, che affronta la tragedia con il sorriso, con quello che è il tipico umorismo ebraico. L’ho rivisto di recente e mi ha fatto venire i brividi esattamente come la prima volta che l’avevo visto all'epoca della sua uscita nelle sale, e devo ammettere che sono riuscita a godermelo appieno nonostante sapessi già come si sarebbe evoluta la storia. L’atmosfera di tutto il film veleggia tra l’onirico e il surreale, è come se alle follie che davvero l’uomo è riuscito a compiere nel corso della storia si potesse rispondere solo con una storia da matti, perché risposte reali, concrete e oggettive, non si possono trovare di fronte a certi orrori, come del resto non le hanno trovate, o non le hanno volute dare i contemporanei di questi eventi. Un film veramente da vedere, delicato ed emozionante al tempo stesso.

  • User Icon

    m.

    16/11/2018 19:23:11

    Film meraviglioso. Se potessi mettere sei stelle le metterei. Attraverso una trama surreale che si può leggere al tempo stesso come comica o amara, ben prima del film di Benigni sul nazismo, racconta con leggerezza e con altrettanta serietà le deportazioni... e le diversità in generale. Punto di partenza: gli anziani del villaggio a confronto col matto del paese, che dice cose assurde ma tanto gravi che alla fine tutto si snoda sul dubbio di partenza: "e se fosse vero quello che dice il matto ?" Domanda che vale la pena di porsi sempre, tanto più quanto le opinioni sono spiazzanti per quanto sono diverse dall'ordinarietà. Perchè in ogni epoca, troppo spesso i matti restano i soli uomini liberi di pensare e di agire (tema sviluppato da tanti, per altri versi anche dal nostro Fellini ne "La strada"). Non capisco come si possa mettere due stelle o una stella a questo film (o forse si... perchè è una storia che mette in crisi il quieto vivere, il "girarsi dall'altra parte", subendo la pioggia o il sole come viene giù)

  • User Icon

    SIRO

    08/08/2018 07:54:24

    1 STELLA E' GIA' MOLTO

  • User Icon

    luca bidoli

    29/12/2017 10:13:08

    L'ho rivisto, dopo tanti anni, nei giorni delle feste di Natale. Già mi era piaciuto poco allora, adesso mi ha proprio deluso. Non una storia surreale, ma, a mio avviso, banale, dilatata nei tempi e negli spazi, con poco, davvero poco, umorismo, ebraico?, alcune scene ridicole, penose, semplicemente grottesche, in una struttura che fa, anche storicamente, acqua da tutte le parti.

  • User Icon

    Mario S.

    24/11/2014 02:02:23

    Film geniale e surreale, divertente e amaro: il regista riesce nella difficile impresa di saper presentare con grande delicatezza e un certo distacco la più grande tragedia della storia, che si percepisce sempre incombente nonostante l'irresistibile ironia dei personaggi e delle situazioni. Solo verso la fine il garbato e divertente umorismo lascia il posto ad una irrefrenabile carica di amarezza..

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: General Video, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
Note legali