Il trauma dimenticato. L'interpretazione dei sogni nelle psicoterapie: storia, teoria, tecnica

Luigi Antonello Armando,Marianna Bolko

Editore: Franco Angeli
Collana: Gli sguardi
Anno edizione: 2017
Pagine: 268 p.
  • EAN: 9788891753861

19° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Psicologia - Stati di coscienza - Sonno e sogni

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 29,50

Venduto e spedito da IBS

30 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Indice
Presentazione
Parte I. La formazione della mente
Dall'equazione personale degli astronomi al controtransfert degli psicoanalisti
(Continuità e discontinuità tra psicologia sperimentale e psicoanalisi; Il caso di Dora e l'incontro di Freud con un "fattore ignoto"; Dall'incontro con il "fattore ignoto" alla scoperta del controtransfert)
Dal controtransfert all'analisi didattica
(Dall'autoanalisi all'analisi personale e all'analisi didattica; L'analisi didattica e la "pietrificazione" della mente dell'interprete; "Una pulce nell'orecchio")
Dallo psicoanalista allo psicoterapeuta
(Mutamenti storici e nuovi soggetti e problemi; La ricerca di una formazione che attivi la mente alla ricerca; Una legge dello Stato, la marginalizzazione dell'analisi didattica e la persistenza del problema del controtransfert; Psicoanalisi e psicoterapia)
Uno sguardo a L'interpretazione dei sogni
(La prefazione e il capitolo I; I capitoli II-VI; Il capitolo VII)
L'insoddisfazione di Freud per la formulazione del complesso
(I quattro elementi della definizione del 1899; Cinque tipi di sogni che non sembrano spiegabili in base alla definizione del 1899; I fenomeni paranormali e l'insoddisfazione di Freud per la formulazione del 1897)
Un quadro generale delle risposte degli psicoanalisti all'insoddisfazione di Freud
Conferme
(Ripetizioni; Dimostrazioni; Radicalizzazioni; Universalizzazione)
Alterazioni
(Edulcorazioni; Ibridazioni; Profanazioni; Scismi)
Modifiche surrettizie
(Modifiche della definizione di che cosa si debba intendere per sogno; Modifiche della concezione della formazione del sogno; Modifiche della concezione della funzione del sogno; Irrilevanza, rispetto al paradigma interpretativo dei sogni, delle modifiche apportate ai primi tre elementi della definizione del 1899)
Modifiche indirette
(Emarginazioni; Revisioni della concezione freudiana della formazione dell'Io; Revisioni dell'idea del trauma come evento endopsichico)
Storicizzazioni
(Tre modi di storicizzare; Un disturbo della memoria; 1897: l'incontro di Freud con una "bellezza assoluta e straniera"; Due significati della parola 'trauma': il trauma abbandonato e il trauma dimenticato)
Il trauma dimenticato
(Un metodo e il suo risultato; La qualità del trauma; L'intensità del trauma e la reazione a esso)
Dalla "bellezza detta armonia" a L'interpretazione dei sogni
(Una ridefinizione del sogno; Il progetto kantiano di formazione della mente; L'interpretazione dei sogni come sviluppo del progetto kantiano di formazione della mente; La realtà storica de L'interpretazione dei sogni)
Parte II. L'esercizio della mente
Storia, clinica, tecnica
(Storia e tecnica; Storia e clinica; Interpretazione e lavoro dell'interpretazione)
Il primo momento costitutivo del lavoro dell'interpretazione: la formazione della mente e i suoi quattro principi orientativi
(Il primo principio orientativo della mente dell'interprete: la visione bioculare; Il secondo principio orientativo della mente dell'interprete: la 'distrazione'; Il terzo principio orientativo della mente dell'interprete: l'attesa; Il quarto principio orientativo della mente dell'interprete: l'attenzione)
Il secondo momento costitutivo del lavoro dell'interpretazione: la costruzione del contesto
(Dal concetto di 'setting' a quello di 'contesto'; Che cosa è il contesto; Quattro motivi che rendono necessario il contesto; Tipi di contesto; Cosa può accadere nel contesto rispetto ai sogni)
Il primo momento operativo del lavoro dell'interpretazione: la connessione
(Premessa; Nessi che non coinvolgono contenuti del contesto; Nessi tra elementi di un sogno e contenuti del contesto)
Limiti del funzionamento del primo momento operativo
(Difficoltà della ricerca di nessi nel contesto istituzionale e di gruppo; Quando non è sufficiente rivolgere l'attenzione né agli elementi del sogno né al contesto; Quando nessuno dei precedenti procedimenti è sufficiente; Il problema dei sogni telepatici)
Il secondo momento operativo del lavoro dell'interpretazione: il processo ideativo
(Le tre fasi del processo ideativo; La prima fase del processo ideativo: l'innesco; La seconda fase del processo ideativo: la proliferazione di significati; La terza fase del processo ideativo: la ricerca di corrispondenze)
Il terzo momento operativo del lavoro dell'interpretazione: la decisione come prima fase della comunicazione
(Le due fasi della comunicazione: decisione ed espressione; Caratteristica e criteri della decisione; Espressioni possibili quasi sempre)
Ancora sul terzo momento operativo del lavoro dell'interpretazione. L'espressione come seconda fase della comunicazione
(Il mezzo verbale dell'espressione; Il mezzo non verbale; La forma e lo stile)
La valutazione
(Due tipi di valutazioni; La valutazione eteronoma; La valutazione autonoma; L'interpretazione errata; Quando l'interprete sogna il paziente; L'interprete di fronte ai propri sogni)
Bibliografia.