La Traviata - CD Audio di Luciano Pavarotti,Joan Sutherland,Matteo Manuguerra,Giuseppe Verdi,Richard Bonynge,National Philharmonic Orchestra

La Traviata

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Direttore: Richard Bonynge
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 24 agosto 2012
  • EAN: 0028947841715
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 10,99

€ 22,50
(-51%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Prelude
2
"Dell'invito trascorsa è già l'ora"
3
"Libiamo ne'lieti calici" (Brindisi)
4
"Che è ciò?"
5
"Un dì felice, eterea...Si ridesta in ciel l'aurora"
6
"E strano!" - "Ah, fors'è lui"
7
"Follie! Delirio vano è questo!" - "Sempre libera"
8
"Lunge da lei"
9
"De' miei bollenti spiriti...Annina, donde vieni?"
10
"O mio rimorso!...Alfredo?"
11
"Pura, siccome un angelo...Un dì, quando le veneri"
12
"Dite alla giovine...Non amarlo ditegli"
13
"Dammi tu forza, o ciel!...Ah, vive sol quel core"
14
"Di Provenza il mar...Né risponde d'un padre..."
15
"No, non udrai rimproveri"
Disco 2
1
"Avrem lieta di maschere la notte...Di Madridi"
2
"Alfredo! Voi!...Or tutti a me...Ogni suo aver"
3
"Di sprezzo degno...Alfredo, Alfredo, di questo core"
4
Prelude. "Annina? Comandate?
5
"Tenesta la promessa" - "Attendo, né a me giungon mai" - "Addio del passato"
6
"Largo a quadrupede"
7
"Signora..." "Che t'accade?"
8
Parigi, o cara...Ah! Gran Dio!
9
Ah, Violetta!...Se una pudica vergine
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Luciano Pavarotti Cover

    Tenore. Esordì nel 1961 a Reggio nell'Emilia con La Bohème di Puccini, destinata a diventare l'opera a lui più congeniale, cui si aggiunsero presto altri due titoli capitali della sua brillantissima carriera, L'elisir d'amore di Donizetti e Un ballo in maschera di Verdi. Attorno a queste tre opere, interpretate più e più volte in tutto il mondo, ha costruito un repertorio ben calibrato di ruoli lirico-leggeri (soprattutto donizettiani e belliniani), poi gradualmente affiancati da personaggi più drammatici. L'oculatezza nelle scelte gli ha permesso di conservare pressoché integro uno strumento vocale unico per morbidezza, lucentezza e perfezione tecnica, che unitamente alle innate doti comunicative ha favorito un'eccezionale popolarità internazionale. Vanta una vastissima discografia, che spazia... Approfondisci
  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
  • Joan Sutherland Cover

    Soprano australiano. Dopo gli studi in patria e il perfezionamento a Londra, si è affermata dal 1957 come cantante di eccezionale statura, tra le principali artefici – con Maria Callas e Marilyn Horne – della «belcanto-renaissance». Voce estesissima, penetrante e limpida, si è imposta in primo luogo per la capacità di eseguire il repertorio di agilità con il timbro e il volume di un soprano lirico, sfoggiando un virtuosismo trascendentale, inedito per il nostro secolo. Tra le sue doti spiccavano la raffinata eleganza del canto e un acuto senso dell'espressione sia aulica sia elegiaca o briosa. Ha prediletto il repertorio barocco (Händel), del primo Ottocento italiano (Bellini e Donizetti) e dei grandi ruoli di coloratura anche comici, mentre hanno suscitato perplessità, per certe carenze di... Approfondisci
Note legali