Tre indagini del commissario Berté: La regina del catrame-Farfalla nera-Chiodo fisso

Emilio Martini

Editore: TEA
Collana: TEA mistery
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 maggio 2016
Pagine: 444 p., Brossura
  • EAN: 9788850243310

57° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Antologie

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,34
Descrizione
Il suo nome è Gigi Berté. Commissario Berté. C'è una macchia nel suo passato, che gli è costata il trasferimento da Milano a Lungariva, uno di quei paesini liguri troppo pieni d'estate e troppo vuoti d'inverno. In attesa di trovare casa, vive nella pensione della Marzia, una donna bella ma decisamente sovrappeso, l'esatto contrario del suo immaginario erotico. Il commissario ha un segreto che non ha mai rivelato a nessuno: scrive racconti gialli e surreali, peccato che poi il morto arrivi per davvero...

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cafiero

    01/08/2016 16:27:05

    L'ho preso a scatola chiusa e d'istinto - non conoscevo l'autore né il commissario - per avere qualcosa di non troppo impegnativo da leggere in spiaggia. In quest'ottica è stato un acquisto azzeccato: le tre storie mi hanno fatto compagnia e si lasciano leggere. A fine lettura è però inevitabile fare qualche raffronto con gli altri giallisti del panorama italiano. E qui devo dire che Martini con il suo commissario Berté si distingue più che altro per la sua medietà, stavo per scrivere "mediocrità". La liason con l'albergatrice Marzia, i comprimari sono unidimensionali, appena abbozzati, le trame stiracchiate, un po' alla Don Matteo. Non ci sono il pathos o le atmosfere cupe di un Manzini, il peso di un camilleriano Montalbano, le taglienti digressioni di un Paglieri, l'ironia a colpo sicuro di un Malvaldi, le suggestioni "hardboiled" del migliore Carofiglio. Berté risulta forse credibile nel complesso, ma non mi conquista.

Scrivi una recensione