Le tre parole che cambiarono il mondo - Marc Augé - copertina

Le tre parole che cambiarono il mondo

Marc Augé

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: D. Damiani
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 20 ottobre 2016
Pagine: 94 p., Brossura
  • EAN: 9788860308399
Salvato in 40 liste dei desideri

€ 7,60

€ 8,00
(-5%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Le tre parole che cambiarono il mondo

Marc Augé

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Le tre parole che cambiarono il mondo

Marc Augé

€ 8,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Le tre parole che cambiarono il mondo

Marc Augé

€ 8,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 8,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Il giorno di Pasqua del 2018, nel tradizionale discorso urbi et orbi, il papa, dopo un lungo silenzio, esclama a gran voce: “Dio non esiste”. Tre parole che gettano nello sconcerto cristiani, ebrei, musulmani, agnostici, atei, e scatenano uno tsunami nel mondo intero.

«Ecco che d'un tratto spariscono "turbanti, veli, kippa, talari" e che di tutte queste ostentate identità religiose (altrettante "incarnazioni dell'uomo sandwich") non resta più niente (la ragione, che quando dorme genera mostri, quando è svegli opera miracoli).»Sette del Corriere della Sera

È l’inizio di una settimana folle, che incendierà il pianeta e farà piazza pulita di ogni sentimento religioso. Ma che cosa ha spinto il sommo pontefi ce a un intervento così intempestivo? In tempi di massacri nel nome della religione, questa favola contemporanea, visionaria e insolente, che tiene il lettore con il fi ato sospeso, lascia trasparire gli accenti di una fede illuministica nella ragione: forse, senza la violenza che a volte il sentimento religioso comporta, la fratellanza tra gli esseri umani non sarebbe più un’utopia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,67
di 5
Totale 6
5
1
4
3
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ire

    16/05/2020 15:52:54

    Una "pozione" che rende chi la assaggia improvvisamente razionale. Ed ecco che il papa Francesco si affaccia al balcone e pronuncia le tre parole che cambiano un mondo intero: "Dio non esiste". Il caos comincia da qui. L'ultimo capitolo sulle conseguenze effettive è quello che mi è piaciuto maggiormente anche se andava forse approfondito di più. In ogni caso Augé è stato geniale, ha creato un racconto che non termina a pagina 94 ma che fa riflettere e che pone in discussione le nostre credenze e i nostri dogmi. Da cosa dipende il nostro credo? Se il pilastro vacilla, come reagiamo? Davvero davvero interessante. Scorrevole e imperdibile. "Gli uomini, tornati infine alla razionalità, sarebbero stati più inclini a riflettere, a pensare con la propria testa, a cercare di migliorare le proprie condizioni di vita qui, dove siamo. Hic et nunc: qui e ora."

  • User Icon

    Valeria

    23/09/2018 12:30:34

    Augè in queste 94 pagine mette in scena qualcosa di molto simile a quello che succede in The Young Pope, descrivendo passo passo cosa succede durante la settimana santa dopo che Papa Francesco (!) pronuncia le tre parole fatali: "Dio non esiste". Ho apprezzato questo libro perché la storia immaginata da Augé è decisamente realistica, quantomeno nella parte iniziale: cosa succederebbe tra i media, come reagirebbero i fedeli di ogni parte del mondo davanti a uno scacco simile? L'autore riesce a raccontarlo in modo magistrale, poi la storia si fa sempre più intricata e assurda, probabilmente perché era l'unico modo possibile per concludere un libro del genere. Scomparso il realismo e la concretezza della storia restano comunque le riflessioni sollevate, le critiche aperte, devo ammettere che ci ho pensato per giorni. Lo consiglio assolutamente!

  • User Icon

    maurizio crispi

    04/01/2018 10:16:37

    Marc Augé, grande antropologo francese e creatore tra l'altro del concetto di "antropologia del vicino" con questo libello ha voluto mettere in scena un racconto futuribile di fantascienza "politica" (o anche fantapolitica), un filone della SF che ha avuto in passato ampio spazio e che consente di estrapolare fenomeni dell'attualità sino alle loro più estreme e aberranti conseguenze o, viceversa, di tentare di trovare soluzioni ai problemi che nel presente affliggono l'Umanità. Augé dall'alto della sua cultura, si può ben permettere un simile divertissement. Che poi divertissement tanto non è, poiché tra le righe vi è molta serietà e ponderazione. Nell'utilizzare Papà Francesco e le sue dissacranti - inaspettate - parole nel corso della benedizione Urbi et Orbi, nella Pasqua del Signore 2018 (un evento ormai a noi molto vicino), parole che danno il via ad una serie di sconcertanti eventi che appunto cambieranno il mondo radicalmente, egli - in epigrafe - doverosamente porge le scuse per averlo utilizzato, chiedendogli di dispensargli la sua "clemente indulgenza". Le parole fatiche sono "Dio non esiste", che pronunciate da un Papa portano con sé straordinari effetti, nel senso di un totale e improvviso abbattimento dei fondamentalismi/fanatismi e dell'inizio di un'era di reale convivenza pacifica tra le Genti. Ciò che Augé vuol dirci, tuttavia, nel dispiegare il geniale retroscena che si cela dietro le parole pronunciate ex chatedra dal Papa è che, se si potesse in qualche maniera, eliminare l'Irrazionale che alberga nei meccanismi della Mente umana e che sta alla base delle credenze erronee, se potesse trionfare la razionalità, non ci sarebbero più le Religioni e, di conseguenza, i fondamentalismi, pilotati da gente senza scrupoli, non farebbero più presa su nessuno. Una bella utopia, su cui certamente vale la pena riflettere.

  • User Icon

    Ril

    02/03/2017 11:42:32

    Augé, come il discepolo Tommaso, sa di aver messo il dito nella piaga, dando voce al dubbio di sempre: DIO ESISTE? Nelle sacre scritture si legge "Dio, nessuno l'ha mai visto!". Certo è che nessuno lo ha davvero mai visto. Tranne i trapassati - come si viene invitati a credere - cioè coloro già al cospetto dell'Onnipotente, ma che mai sono tornati quaggiù a raccontarcelo. Mistero della fede. O lo si sposa o lo si rigetta. Il titolo mette curiosità e stampato sulla copertina, nelle limacciose acque teverine, invita il lettore a cercarle nel libro: quali sono, chi le ha dette, perché? Soprattutto: cosa cambierà ora che sono state proferite? DIO-NON-ESISTE, parole rivoluzionarie che sovvertiranno per sempre l'ordine delle cose, dentro e fuori la Chiesa, soprattutto perché pronunciate dal Vescovo di Roma. Che il Papa abbia voluto burlarsi dei fedeli radunati in piazza San Pietro per il 1° di aprile (mica una data qualunque) o abbia voluto lanciare, urbi et orbi, una provocazione a Roma e al mondo, perché gli uomini ritornino presto alle cose vere, rinunciando al superfluo, all’inutile? Le guerre di religione sono sempre esistite. In nome di Dio s’è combattuto, ucciso, si son messi al rogo innocenti bollandoli come stregoni, sobillatori, sovversivi, impostori. I flussi migratori - vecchi come il mondo - han riempito di cittadini del mondo le nostre strade e le nostre città. Uomini, donne, bambini in fuga da terre dove è impossibile immaginare un futuro. Là, sono rimasti i vecchi, impossibilitati a muoversi, incapaci d'affrontare lunghi, disperati, incerti viaggi verso l'ignoto. Si sono sacrificati, in un certo senso, per i loro figli e nipoti. La non conoscenza e il mancato incontro generano timore e paura, invidia e sospetto, gelosia e rancore. Non sono bastati duemila anni di predicazione e testimonianza per redimere il cuore dell'uomo. Per sconfiggere il peccato e far trionfare il bene. Il Papa ha voluto ammonirci? DIO-NON-ESISTE. Nel senso in cui esistiamo noi?

  • User Icon

    alida airaghi

    21/12/2016 14:29:29

    Marc Augé, raggiunti gli 81 anni, sembra scoprire la leggerezza accattivante della scrittura ironica e visionaria, che sa strizzare maliziosamente l’occhio a un pubblico amante più del divertissement letterario che della pubblicazione scientifica. Immagina qui che il Sommo Pontefice, il giorno di Pasqua del 2018, affacciandosi al balcone di Piazza San Pietro, pronunci davanti alla marea di fedeli in trepido ascolto tre parole terrificanti: «Dio non esiste!» Ovviamente tornano alla mente di noi tutti le prime immagini della serie televisiva The young Pope di Sorrentino: ma qui Augé parla proprio di Bergoglio, Papa Francesco, e di quella che definisce una sua «nuova stravaganza». E nomina anche puntualmente diversi cardinali, filosofi, giornalisti, uomini politici, descrivendo lo tsunami mediatico, l’affranta disperazione dei credenti, l’imbarazzo dei potenti del mondo all’ascolto delle tre incredibili parole pronunciate dal Vicario di Cristo. La settimana seguente alla Pasqua è descritta giorno per giorno nell’evolversi della situazione a livello globale. Papa Francesco viene ricoverato in una clinica privata, e sottoposto a visite mediche per verificarne la salute mentale; si ipotizzano intrighi interni al Vaticano, intromissioni della CIA, veleni sovietici o congiure islamiche. Ogni guida religiosa del pianeta grida al sacrilegio e invoca l’intervento divino, credenti laici e consacrati sembrano in preda a convulsioni nervose e a deliri millenaristici. Augé, da ateo convinto e sarcastico anticlericale, si augura che finalmente venga scongiurata la pericolosa tendenza, anti-razionalistica, superstiziosa e bigotta, che ottenebrando le menti delle masse, le spinge a comportamenti intolleranti e fratricidi in nome di qualsiasi divinità. Ci troviamo con evidenza davanti a un pamphlet scritto con intento parodistico e sottilmente polemico, per dimostrare quanto possano arrivare ad essere pericolose le religioni vissute con un’adesione esaltata e con fanatismo.

  • User Icon

    abe

    12/12/2016 10:14:05

    Una grande delusione. Mi aspettavo qualcosa di diverso, più filosofia e antropologia e meno fantascienza.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Marc Augé Cover

    Antopologo ed etnologo francese, Augé ha rivestito il ruolo di Direttore di ricerca all'ORSTOM (oggi IRD) fino al 1970, quindi "directeur d'études" presso l'EHESS di Parigi, ha compiuto numerose missioni in Africa, in particolare in Costa d'Avorio e in Togo. Dalla metà degli anni Ottanta ha diversificato i suoi campi d'indagine. Ha quindi compiuto diversi viaggi in America Latina.  Partendo da un osservatorio più vicino, in Francia e in particolare Parigi, si dedica ormai da molti anni alla costruzione di una "antropologia dei mondi contemporanei".La fama in ambito scientifico arriva con le sue ricerche sul campo in Costa d’Avorio e nel Togo concernenti la malattia, la morte e i sistemi religiosi (Le Rivage alladian, 1969; Théorie... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali