Tre uomini paradossali

Girolamo De Michele

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2004
Pagine: 193 p., Brossura
  • EAN: 9788806167509
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pino Chisari

    11/10/2010 18:17:46

    Scrittura interessante ed originale, ma piuttosto complessa da seguire e talvolta volutamente criptica, con riferimenti a situazioni e cose non necessariamente note, com invece l'autore dà per scontato. Vuole - e ci riesce in parte - far rivivere le atmosfere degli anni di piombo proiettate nel tempo. Ci ho sentito però un certo manierismo: i personaggi sembrano presi pari pari da una certa iconografia dell'epoca e trattati secondo lo stile del noir americano. Per molti versi - soprattutto nello stile - è una buona opera ma, come ho detto, seguirla non è agevole.

  • User Icon

    lalli

    06/03/2007 10:29:03

    Fortunatamente avevo letto gia' il secondo libro della serie e quindi sono potuta entrare nel vivo della storia da subiti. Credo però che questo romanzo sia confusionario anche se lo spunto narrativo ineccepibile.

  • User Icon

    sara

    04/07/2006 20:15:04

    libro appassionante che riesce a farti percepire appieno le atmosfere degli anni 70.

  • User Icon

    alessandro bruni

    31/08/2005 17:37:40

    Una scrittura barocca, forza e limite del libro. Forza nel senso che si è davanti ad un fiume in piena che propone tutto il sentire, l'orgoglio, la nostalgia e la coerenza di una generazione. Limite nel senso che proprio il forte trasporto emotivo finisce per soggiogare una trama i cui argini faticano a reggere l'impatto. Da leggere in ogni caso. Cristiano, un personaggio da non dimenticare.

  • User Icon

    Marco

    02/08/2005 15:58:37

    Ottimo libro, bel noir, scritto benissimo. Interessante la prospettiva sugli anni '70. Mi sono divertito parecchio.

  • User Icon

    Andrea 73

    17/12/2004 19:17:14

    E' dura arrivare in fondo, una prosa molto faticosa, ma alla fine lo si rivaluta, tutto sommato. Ha qualche "guizzo" interessante, che di questi tempi... E poi l'autore è arrivato a pubblicare il suo lavoro senza i soliti intrallazzi, e difatti erano dieci anni che cercava un editore. Personalmente non me la sento di stroncarlo all'opera prima, anche per le suddette ragioni. Ben più incline alla severità con tutti gli pseudo-scrittori che popolano e dànno forza oggi all'industria del libro, vedi Faletti e company.

  • User Icon

    Antonello

    07/12/2004 13:13:26

    L'idea è pure carina. Ma è scritto male. Ridondante. Non ce l'ho fatta: a metà ho lasciato perdere. Peccato.

  • User Icon

    Alberto

    20/09/2004 00:38:40

    Un libro che toglie la voglia di essere letto (e infatti l'ho piantato a metà) per la caoticità con cui è scritto.

  • User Icon

    Russell

    27/05/2004 11:54:09

    Secco ed essenziale. Un noir come dovrebbero essere i noir, con in più il coraggio di guardare dentro il cuore di un periodo difficile e cruciale della nostra storia, senza sentimentalismi né partigianerie. Bellissima prova, complimenti.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione