Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 aprile 2018
Pagine: 229 p., Brossura
  • EAN: 9788804686460

Età di lettura: Young Adult

92° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Young Adult

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,29
Descrizione

Da questo romanzo la serie originale Netflix

Non puoi bloccare il futuro. Non puoi riavvolgere il passato. L'unico modo per scoprire la verità... è premere play.

Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri. Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti con lei. Ma dall'altro, il desiderio di scoprire quale ruolo ha avuto lui nella vicenda è troppo forte. Per tutta la notte, quindi, guidato dalla voce della ragazza, Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la sua vita e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze. Con più di tre milioni di copie vendute in tutto il mondo, Tredici è uno dei libri più letti dai ragazzi americani ed europei, ed è diventato una serie televisiva di straordinario successo prodotta da Netflix.

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabiana

    13/12/2017 20:25:17

    Il libro non mi ha fatta impazzire. Data l'enorme fama, mi aspettavo qualcosa di più sconvolgente. Il racconto è molto veloce e, devo dire, anche realistico. All'inizio, quando leggevo i primi lati delle cassette, pensavo "Ma come? Tutto qui? Hannah deve essere stata proprio debole", ma poi mi sono resa conto che non ci sono molte altre ragioni per cui un ragazzo potrebbe prendere una simile decisione. Hannah è una ragazza che si sente sola, che non vede supporto e che non trova motivi per continuare, la sua azione non è poi così tanto avventata. Mi dispiace che lei non abbia combattuto e, anzi, nelle ultime cassette si vede come la ragazza molli completamente, tanto da andare contro i suoi stessi principi, che ribadisce e per cui lotta per tutta la sua vita. Il libro non è originale, ma innovativo perché pochi autori hanno il coraggio di trattare una simile tematica e ammiro Asher per questo, ma, valutando la storia in sé, il racconto non mi ha coinvolta. La vicenza, infatti, trattava solo della vita di Hannah e dei pensieri di Clay e non so quanto il lettore riesca a interagire con i personaggi. Un'altra cosa che non ho apprezzato sono stati i continui interventi di Clay. Mentre stavo cercando di seguire il discorso di Hannah, mi ritrovo a leggere anche interventi sui pensieri e sui ricordi di Clay, che, a volte, sono esaustivi e piacevoli, ma altre no. Hannah sta parlando di perché è arrivata a una conclusione estrema, non mi importa niente del caffè che beve o della barretta che ha comprato, anche se non aveva fame. Li vedevo solamente come inutili distrattori e mi capitava di leggere la stessa frase tre volte prima di capire. L'ultima cosa che non mi è affatto piaciuta è stato il finale, o meglio, i finali. Il primo l'ho trovato troppo banale, non succede praticamente niente; il secondo l'ho trovata una grande presa in giro. Se all'inizio pensi una cosa e poi ti penti, perché la pubblichi comunque? Il doppio finale non crea confusione, ma non ha proprio senso.

  • User Icon

    slvn95

    26/04/2017 18:02:01

    L'ho preso perché all'inizio guardando la copertina credevo fosse un thriller psicologico misto all'horror, a giudicare anche dalla frase sulla copertina. Però a lettura ultimata (subito dopo l'uscita della serie tv che devo ancora vedere) ho potuto constatare che non era così, ma che alla fine mi è piaciuto ugualmente. Certo non è un capolavoro, ma è uno YA ben scritto, con una morale molto importante: chi è vittima di bullismo deve parlare, sfogarsi; con la famiglia, con gli amici davvero fidati, con qualcuno che possa aiutarli, mai chiudersi in sè stessi. Una storia triste, ma bella allo stesso tempo. Non gli do 5 stelline perché alcuni dei motivi delle storie li ho trovati un pò assurdi per quel fatidico gesto, però non si sa mai cosa c'è nella mente di una persona ferita anche con futili gesti. Consigliato ai ragazzi, e soprattutto ai ragazzi "bulli", per capire quanto possano ferire una persona anche con una sola parola.

  • User Icon

    Giuly

    19/11/2016 14:45:06

    Riordinando i miei libri ho trovato questo; sebbene sia per ragazzi per curiosità l'ho letto ugualmente. Secondo me è da consigliare, per far riflettere sulle devastanti conseguenze che azioni compiute con troppa leggerezza e superficialità possono avere sulle persone. Un ritratto della gioventù spietato ed inclemente, ma efficace, attuale e purtroppo realistico.

  • User Icon

    Filippo

    11/06/2016 13:36:03

    Tristissimo dramma adolescenziale in cui emerge, forse esageratamente, la mancanza della famiglia. Precisato che non é un thriller, il libro si legge in modo piuttosto scorrevole fino ad un epilogo che lascia stupefatti per come é improntato ad un incredibile cinismo. Non so se consigliarne la lettura.

  • User Icon

    Red Kedi

    19/11/2013 16:08:42

    Dovrei dire che è bellissimo ed emozionante, che mi ha rapito dall'inizio alla fine con la sua scrittura scorrevole e la sua storia magnifica ma no, non dirò tutto questo. In sè il racconto non mi è piaciuto e il modo in cui è stato portato avanti ancora meno, però devo consigliarvelo perchè tra i pochi libri che ho letto che trattavano un genere così delicato, questo è quello che mi ha fatto più riflettere. Hannah è una ragazza che si è appena suicidata e nessuno sa bene il perchè. Come ultimo atto, prima di compiere l'ultimo gesto estremo, incide sette cassette che in seguito farà avere alle persone che interpellerà durante i racconti, "colpevoli" del suo gesto. Clay è un ragazzo che sta cercando di riprendersi dalla perdita della ragazza che amava, Hannah. In un pomeriggio come altri, mentre torna a casa trova un pacco indirizzato a lui e da quel momento la sua vita cambierà per sempre. Cosa ci sarà in queste cassette? Cosa nascondono queste tredici storie? Quali sono gli oscuri motivi che hanno portato a tutto questo? Mi aspettavo intrighi, tradimenti, sesso, droga e chi ne ha e più ne metta. Quasi come un poliziesco ma riscritto in chiave un pò più semplice. Invece cosa mi trovo? Una storia esageratamente pompata, raccontata nei ricordi di chi non c'è più e spesso veramente al di fuori della logica umana. Una ragazza che alla fine ha volutamente mollato, quando aveva trovato comunque qualcosa per cui poter vivere. L'amore per qualcuno, non è un motivo valido per restare? Perchè vederlo, assaporarlo e poi deliberatamente abbandonarlo? Sappiamo un pò tutti che nel momento dell'adolescenza, gli adulti tendono a sembrarci alieni che non capiscono la tempesta che si agita dentro di noi ma qui, troviamo qualcuno che si interessa, che chiede... e lei cosa fa? Non sentendo quello che voleva, va via pensando che lui non la voglia aiutare. Questo sinceramente ancora non lo comprendo.

  • User Icon

    Luana

    03/04/2013 13:13:35

    E' un libro diverso da quelli che leggo solitamente. Ero molto curiosa, alla fine non mi ha delusa. Mi piacerebbe leggere altri libri di questo autore. Un libro interessante e che fa riflettere molto, penso che molti ragazzi dovrebbero leggerlo cosi da pensare alle conseguenze di alcuni gesti che potrebbero far soffrire qualcuno.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione