Il treno crociato di Carlo Campogalliani - DVD

Il treno crociato

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: DVD

€ 10,39

€ 12,99
(-20%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 11,35 €)

Un tenente dei guastatori ferito al fronte orientale, ricoverato in un treno ospedale narra di una relazione avuta al paese, per la quale è diventato padre. Vari episodi illustrano la vita del treno ospedale. Un allarme aereo che costringe il treno a sostare nel ritorno al paese del ferito fa sì che la madre recalcitrante accetti la maternità della donna amata dal figlio e col sacrificio di una crocerossina ed altre scene di profonda umanità, si conclude serenamente la vicenda.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: DNA, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Carlo Campogalliani Cover

    Regista italiano. Esordisce come attore e nel 1915 passa alla regia (e per breve tempo anche alla produzione). Dirige e interpreta numerosi film comici e d'avventura e nel 1930 gira il suo primo film sonoro, Cortile, seguito da Medico per forza (1931), ambedue ricordati soprattutto per il loro protagonista, E. Petrolini. Eclettico e duttile, dirige con piglio da solido mestierante film dei generi più disparati, tra cui Stadio (1934), Cuori nella tormenta (1941), Silenzio si gira (1943), Bellezze in bicicletta (1951), L'orfana del ghetto (1955), Maciste nella valle dei re (1960). La sua prova più convincente resta Montevergine (1939), che ottiene un discreto riscontro di critica alla Mostra di Venezia. È anche autore dell'unico lungometraggio italiano girato con marionette, I quattro moschettieri... Approfondisci
  • Rossano Brazzi Cover

    Attore italiano. Fascinoso attor giovane a teatro dalla fine degli anni '30, interpreta sul grande schermo l'aristocratico protagonista di Noi vivi - Addio Kira (1942), kolossal in costume di G. Alessandrini ambientato all'epoca della Rivoluzione d'ottobre. Il suo aspetto seduttivo e latino lo porta a Hollywood, dove lavora al fianco di A. Gardner in La contessa scalza (1954) di J.L. Mankiewicz e di K. Hepburn in Tempo d'estate (1955) di D. Lean. Conclusa l'avventura americana, dopo altri cinque film e svariati telefilm, non sorretto da eclettiche doti recitative, ritorna sui set italiani in ruoli di contorno e in alcuni B-horror nostrani come Terror! Il castello delle donne maledette (1973) di R. Oliver e Fotogrammi mortali (1995) di A. Festa. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali