Tribunale ordinario e tribunale per i minorenni. Riparto di competenze dopo la riforma

Bruno De Filippis

Editore: CEDAM
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 novembre 2015
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788813354916
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

La riforma della filiazione del 2012-2013, oltre a incidere sulla tradizionale distinzione tra figli legittimi e naturali, ha provocato un “terremoto” nella definizione delle competenze civili tra tribunale minorile e tribunale ordinario. La riforma si poneva l’obiettivo di azzerare le differenze tra nati, attribuendo a tutti il medesimo stato e ponendo fine a una situazione che tutti giudicavano intollerabile, nella quale esistevano giuridicamente molteplici categorie di figli. Essa ha solo parzialmente raggiunto il suo obiettivo, in quanto la distinzione tra figli legittimi e naturali è stata sostituita dalla distinzione tra figli nati nel matrimonio e fuori di esso. Le questioni su cui è opportuno far chiarezza sono, pur risalendo a un unico e breve testo (art. 38 disp. att. cod. civ.) molteplici e ancora in attesa di soluzioni definitive. Il volume si propone di offrire tutti gli strumenti per dipanarle, partendo da una chiara descrizione dei problemi aperti e basandosi sull’interpretazione dei testi, sull’analisi logica degli stessi e sulle risposte che la giurisprudenza ha già dato, allo scopo di consentire all’operatore di orientarsi agevolmente nella nuova materia.

€ 25,50

€ 30,00

Risparmi € 4,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

26 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità: