Categorie

Franz Kafka

Editore: Mondadori
Edizione: 14
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
Pagine: 560 p.
  • EAN: 9788804454410

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    chiara

    14/01/2013 01.26.30

    delirante e cupo,l'inconfondibile genio di Kafka ricopre di nebbia anche i racconti più nitidi.immergervisi è impegnativo a livello di umore,ma ne vale la pena

  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    06/09/2010 09.56.19

    Uno dei guai di essere un compratore compulsivo di libri e non avere tempo per leggerli è che finisce che me ne può capitare uno tra le mani dopo quindici anni. Quando l'ho comprato, il libro costava 3900 lire... A parte queste considerazioni secondarie, devo dire che Kafka non fa per me. Non so se il problema è esacerbato dalla traduzione, vecchiotta e quindi un po' pesante; ma è proprio la struttura del racconto kafkiano, che oscilla tra la disperazione e l'inconclusione, che mi mette a disagio. Prendiamo "Nella colonia penale", per esempio. C'è questa ineluttabilità delle esecuzioni, che si fanno senza che nessuno sappia esattamente la ragione; e anche il visitatore, che pure sembrerebbe uno dei protagonisti, è come se non esistesse davvero. Tra i molti racconti postumi inseriti nella raccolta, spicca "Il maestro di scuola del villaggio", dove l'incomunicabilità così cara a Kafka arriva a un livello persino comico; "Blumfeld, un vecchio scapolo" inizia benissimo con le due palle che seguono il protagonista, ma poi la trama si perde. Inutile: in generale non riesco ad appassionarmi a questo tipo di racconti.

  • User Icon

    Giuliopez

    24/03/2006 11.31.52

    Lettura impegnativa, ma piacevole. La versione curata da Pocar per la Collana Grandi Classici degli Oscar Mondadori, oltre ad essere raffinata ed elegante, è completa di un'esauriente (e non troppo lunga) introduzione che consente al lettore, unitamente ad una succinta ma utile biografia, di avvinarsi a Kafka, cioè ad un "maestro" del '900. I racconti sono quanto mai vari si spazia da quelli medio -lunghi anche un pò complessi (Descrizioen di una battaglia; Indagini di un cane), ad altri di fantasia assai famosi (come La metamorfosi, o La Tana), ad altri ancora assai brevi succinti di poche pagine o addirittura poche righe.

  • User Icon

    Paolo Cordaro

    03/04/2003 10.26.44

    Sorprendente,spiazzante e a tratti incomprensibile. I racconti vanno indubbiamente equiparati ai romanzi più famosi di Kafka perchè è qui, tra queste pagine, che emerge nitidamente l'allucinato universo delineato dallo scrittore praghese. Spiccano i racconti in cui l'uomo e l'animale si fondono in un unico essere: La Metamorfosi, Relazione per un accademia, La tana.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione