Tutto chiede salvezza

Daniele Mencarelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 25 febbraio 2020
Pagine: 204 p., Rilegato
  • EAN: 9788804721987

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 150 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Tutto chiede salvezza

Daniele Mencarelli

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Tutto chiede salvezza

Daniele Mencarelli

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Tutto chiede salvezza

Daniele Mencarelli

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Concorso Strega Concorso Strega

Nella dozzina del Premio Strega 2020

Dopo l'eccezionale vicenda editoriale del suo libro di esordio (premio Volponi, premio Severino Cesari opera prima, premio John Fante opera prima) Daniele Mencarelli torna con una intensa storia di sofferenza e speranza, interrogativi brucianti e luminosa scoperta.

"Salvezza. Per me. Per mia madre all'altro capo del telefono. Per tutti i figli e tutte le madri. E i padri. E tutti i fratelli di tutti i tempi passati e futuri. La mia malattia si chiama salvezza"

«Quando un poeta si mette a scrivere un romanzo e ha una storia fortissima da raccontare il risultato è un piccolo capolavoro» - Daria Bignardi

Ha vent'anni Daniele quando, in seguito a una violenta esplosione di rabbia, viene sottoposto a un TSO: trattamento sanitario obbligatorio. È il giugno del 1994, un'estate di Mondiali. Al suo fianco, i compagni di stanza del reparto psichiatria che passeranno con lui la settimana di internamento coatto: cinque uomini ai margini del mondo. Personaggi inquietanti e teneri, sconclusionati eppure saggi, travolti dalla vita esattamente come lui. Come lui incapaci di non soffrire, e di non amare a dismisura. Dagli occhi senza pace di Madonnina alla foto in bianco e nero della madre di Giorgio, dalla gioia feroce di Gianluca all'uccellino resuscitato di Mario. Sino al nulla spinto a forza dentro Alessandro. Accomunati dal ricovero e dal caldo asfissiante, interrogati da medici indifferenti, maneggiati da infermieri spaventati, Daniele e gli altri sentono nascere giorno dopo giorno un senso di fratellanza e un bisogno di sostegno reciproco mai provati. Nei precipizi della follia brilla un'umanità creaturale, a cui Mencarelli sa dare voce con una delicatezza e una potenza uniche.

Proposto per il Premio Strega 2020 da Maria Pia Ammirati: «Daniele Mencarelli ha cominciato come poeta, quando nel 2018 ha scritto il suo primo romanzo, "La casa degli sguardi", ha portato nella narrativa la densità e la plasticità della parola poetica. Una parola che diventa discorso umano, sorretto dalle vibrazioni di una scrittura potente e creaturale. Con "Tutto chiede salvezza" Mencarelli conferma di essere uno scrittore unico e maturo. Partendo da un'esperienza personale – i sette giorni di Trattamento sanitario obbligatorio a cui è stato sottoposto quando aveva vent'anni – scandaglia il buio della malattia mentale alla conquista di un'umanità profonda e autentica, la sua e quella dei suoi compagni. La cura profonda non può che essere affidata alla parola, unico e salvifico "pharmakon".»

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,65
di 5
Totale 17
5
11
4
6
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Edy

    09/04/2020 13:00:01

    Copertina 5, storia 5, stile 5. Amo lo stile di Davide Mencarelli e in conseguenza amo questo suo "secondo figlio".Anche questa storia come " La casa degli sguardi" è pervasa di poesia e di tanta umanità e pietà e che si propone di lanciare dei forti ma semplici messaggi soprattutto ai giovani. Daniele, il narratore di questa storia, rappresenta una grande fetta di adolescenti di oggi: a vent'anni è già depresso, con accessi di rabbia, che già da qualche anno fa uso di stupefacenti, incompreso dai genitori e in generale dalla società. A seguito di un episodio di una forte manifestazione della sua furia interiore, viene ricoverato in un istituto per un trattamento sanitario obbligatorio per una settimana. E' da lì che questo canto ci arriva e rappresenta la sostanza del libro: viviamo assieme a Daniele per sette giorni la sua esperienza, chiusi in una stanza assieme ad altri cinque pazienti che condividono un destino e fanno comunità, l'unica via della salvezza o quanto meno quella che li fa stare meglio e li aiuta ad aiutarsi, perché in fondo chi ha perso l'anima non sono i pazzi, ma i sani. Abbiamo bisogno tutti di salvezza.

  • User Icon

    Vittoria F.

    08/04/2020 20:48:04

    Un uomo dilaniato dalla follia esistenziale probabilmente spinto da un bisogno inconscio di sicurezza. Si tratta di un romanzo parzialmente autobiografico, in cui alcuni episodi risultano essere la memoria scritta dal narratore ventisei anni prima: il ricovero forzato in una struttura psichiatrica dopo un episodio di estrema violenza contro il padre. Daniele viene ricoverato per una settimana. Ciò che Daniele sprigiona è raccontato in modo crudo, drammatico e angosciante. Disperazione vissuta anche dagli altri cinque personaggi che il protagonista incrocia nell'ospedale psichiatrico, curati da uomini privi di empatia, interesse e umanità. Nonostante il senso di annientamento, la speranza della salvezza lo aiuta a perseverare. Una storia coinvolgente, sofferta, commuovente e dal grande messaggio di speranza. Copertina: 5; Storia: 5; Stile: 4.

  • User Icon

    silvia

    06/04/2020 15:51:37

    Un libro importante, da leggere. Forse non è un capolavoro ma è certamente un libro che resta dentro, perché è scritto con il Cuore. Il diario di un Trattamento Sanitario Obbligatorio di un giovane di vent’anni, che scopre in una settimana di ricovero forzato la disperazione di una umanità che, come tutti noi, ha bisogno di uno sguardo di amore per potersi Salvare. Copertina 5 Storia 5 Stile 3

  • User Icon

    Sonia M

    06/04/2020 11:59:52

    È un romanzo contemporaneo, introspettivo dai toni drammatici. È ambientato in un reparto psichiatrico dove il ventenne Daniela verrà trattenuto per sette giorni a causa di uno scatto di ira. Lo stile è intenso e di forte impatto emotivo. Copertina 3 storia 3 stile 5

  • User Icon

    ELISA

    06/04/2020 11:17:50

    Libro struggente e triste, ma coinvolgente e incredibilmente avvincente COPERTINA:5 STORIA:4 STILE:5

  • User Icon

    Tiziana

    06/04/2020 10:02:12

    L'espressione del soggetto nella foto e di chi non sembra avere nulla, di chi dentro ha il vuoto. Le malattie della mente sono quelle più difficili da affrontare perché un dolore fisico lo puoi esprimere attraverso il dolore e la voce; ma un dolore mentale è qualcosa più forte di te che ti trovi ad affrontare da solo in una prigione con le sbarre invisibili dalla quale non puoi uscire perché tu stesso sei il carceriere e al contempo il carcerato. I personaggi di questo libro scoprono un modo nuovo di affrontare la malattia e si sentono meno soli, trovano chi ha compassione di loro. Dare voce a queste ombre è ciò che ha fatto lo scrittore perché ognuno di noi ha il diritto di essere salvato.

  • User Icon

    Gabriele

    06/04/2020 07:59:21

    Travolgente, appassionante e appassionato, intenso, vibrante, una vera e propria immersione nella sofferenza e nella catarsi che essa rappresenta. Un libro in cui ognuno può riconoscere il proprio dolore e imparare a combatterlo. Copertina: 5 Storia: 4 Stile: 4

  • User Icon

    Ciro

    05/04/2020 16:47:18

    Tale libro non è definibile in nessun altro modo se non come manifesto della varietà della vita. Attraverso un viaggio che ci espone alle sofferenze,gioie successi ed insuccessi del protagonista, si riesce a comprendere quanto la prospettiva personale venga di frequente soggiogata dell'etichette e dagli status che la società impone. In tal modo dimostra, da un lato in maniera eclettica la fragilità dell'essere umano sia come singolo sia che come società, espone alla luce del sole le fondamenta effimere su cui essa è basata e dalla'altro tuttavia ne dimostra quanto l'esserne consapevoli aiuti a trascendere tale dimensione ed arrivare finalmente alla comprensione dell'esistenza di punti di vista altrui. Copertina: 5 Storia: 5 Stile: 5

  • User Icon

    Federica

    05/04/2020 16:14:50

    Dopo il bellissimo La casa degli sguardi Daniele Mencarelli ci regala un libro altrettanto profondo e drammatico ma al tempo stesso gravido di domande sull'uomo e ciò che si trova nel suo cuore e pieno del desidero ultimo di salvezza per tutte le cose e le persone. La narrazione è piana e si distende lungo soli sette giorni, tanto durerà il TSO del protagonista, messo in atto perché, scoppiato in una tremenda ira, ha messo a rischio la vita dei suoi familiari. Nella sua stessa stanza altri cinque "pazzi" che diventano presto, dopo un'iniziale diffidenza, fratelli e amici, "indifesi di fronte alla propria condizione, esposti alle intemperie" come in fondo ogni uomo quando guarda alle proprie domande sulla vita con verità. Meritatamente si trova tra i dodici finalisti del Premios Strega, libro che tutti dovrebbero leggere per scoprire qualcosa di se stessi. Storia 5, Stile 5, Copertina 5

  • User Icon

    martin eden

    04/04/2020 21:55:02

    Biografia romanzata di un poeta dal talento narrativo innato. Un libro carico di vita, tanta vita. E di aneddoti dolorosi. Perché il dolore può rendere pazzi, ma anche resettare il male interiore di ogni essere umano. In fondo pazzi lo siamo tutti. Fuori o dentro quattro mura. Tutti ammalati di scarso amore o troppo amore. In ogni caso tutti in fila col numeretto ad attendere il nostro turno per la felicità. La possibile sorpresa del premio Strega. Bravo Mencarelli. STORIA 4 - COPERTINA 5 - STILE 4

  • User Icon

    Vincenzo Leonardo

    04/04/2020 16:27:48

    Un percorso salvifico la cui fortuna è la fraternità.

  • User Icon

    Giusy

    04/04/2020 14:50:24

    Ho iniziato a leggere questo libro perché attratta dalla copertina, una foto bellissima di un uomo nudo dal quale emerge soprattutto sofferenza e introversione. Leggendo le prime pagine sembra davvero di essere in quella stanza del reparto psichiatrico descritto: la sensazione è duplice, da un lato è come essere seduti su uno di quei letti, aspettando che qualcuno si accorga di noi, ci dica quale sia il nostro destino, e allo stesso tempo si ha la sensazione di essere uno spettatore esterno, come se si stesse guardando tutta la scena da un angolo buio della stanza. Mi piace molto la scrittura, scorrevole e piacevole, arricchita da un intercalare di dialetto romanesco. In questo periodo in cui tutti siamo in quarantena per via del coronavirus , sembra un po’ di essere costretti anche noi al TSO cui è sottoposto il protagonista del libro Daniele, e come lui dobbiamo vivere (o sopravvivere) con i demoni interni ed esterni della nostra vita. Questo è un libro da leggere, che fa bene all’anima… perché in fondo tutto chiede salvezza, anche noi.

  • User Icon

    Teddy

    04/04/2020 14:47:09

    Il ventenne Daniele, in seguito ad un'irrefrenabile esplosione di rabbia, viene sottoposto a un TSO e finisce in un mondo di internamento forzato psichiatrico che divide con cinque uomini. Eppure questi cinque personaggi invece che dividere lo spazio lo moltiplicano. L'invocazione alla "Madonnina mia" che ripercorre il libro sembra quasi un ritornello che risuona lungo le strofe di un canto in prosa, duro e fragile, pieno di umanità e violenza, poesia e depressione. Tutto questo nell'arco della settimana che dura il TSO. Le parti con accenti dialettali sono come ricami su una coperta già di suo di pregio. Copertina: 4 Storia: 5 Stile: 5

  • User Icon

    Naima

    04/04/2020 11:33:49

    COPERTINA 5, STORIA 5, STILE 5. Una storia che merita di vincere il più prestigioso premio italiano. Dalle prime pagine non puoi non sentirti il protagonista: che sente tutto. Tutto. E chiede "SALVEZZA" la salvezza dal sentire tutto. Già dalla copertina del libro senti che il cuore e l'anima si intrecciano e si muovono, mentre fuori tu rimani immobile e dentro hai una tempesta di emozioni. Questa fotografia in copertina scattata da Alice Aedy è accompagnata da una storia incommesurabile. Una storia che già dalle prime pagina ti chiede " salvezza " leggendola e facendola entrare tutta. Pagina per pagina. Riga per riga. Capitolo per capitolo. Parola per parola. Una storia che ci fa interrogare, interrogare sulla nostra anima.

  • User Icon

    michele

    04/04/2020 09:12:58

    Questo libro mi ha fatto ricordare tante cose della mia vita. Libro magistralmente scritto. Come al solito il precedente era più bello ma si sa come vanno certe cose. Lo consiglio vivamente. Copertina 3 Storia 4 Stile 3

  • User Icon

    damiano

    04/04/2020 08:32:09

    Discreto. Copertina 8 storia 6 stile 8

  • User Icon

    annadaariccia

    29/02/2020 17:04:18

    "quando mi sorride così io non amo solo lei, ma tutto quello che c'è al mondo, anche i cartelloni pubblicitari, anche i lampioni… fermo la macchina al volo, scendo e m'abbraccio un lampione". È una descrizione potente di come un avvenimento possa cambiare l’esistenza, accenda una luce sulle cose, le investa di significato. Il romanzo si svolge in un reparto psichiatrico; i personaggi in 7 giorni sembrano ri-creare un significato che lasciano solo"intravvedere", perché, in questa poesia in forma di prosa, rimane un quid di ineffabile, di indicibile,che lascia scorgere un universo - molto più reale degli accadimenti esterni – in cui la fa da padrone una domanda, una preghiera perché “tutto chiede salvezza”. La salvezza, qualunque “alfabeto” la insegni, non è data senza mettersi in gioco, senza rischiare l’esposizione di sé, senza leggere la tua poesia agli altri “internati”; solo così puoi incontrare un Mario qualsiasi che ti conferma quello che ti circola nelle vene: “…oggi è l’enormità della vita a dare fastidio, il miracolo dell’unicità dell’individuo…”, oppure ti chiarisca che la malattia è il modo in cui si cataloga l’uomo che “magari inizia a sospettare che l’ultimo paio di scarpe alla moda che tanto desidera non gli toglierà quell’insoddisfazione che lo scava da dentro.” Mencarelli, senza sentimentalismi, racconta di uomini per i quali “è una malattia pure spera’”, racconta la sua storia a occhi asciutti (anche quando descrive il suo pianto), lui che ha cercato mille soluzioni per chetare quell’insoddisfazione che urge in ogni cuore; ha sperimentato il limite, la perdita di senso, la pazzia; tuttavia davanti a lui si apre un varco, quello della poesia perché ad un poeta “nessuno può dirgli cosa guardare e come guardarlo” perché “il mondo lo salverà la bellezza”, quella incarnata nel verso leit motiv del romanzo, immagine dell’amore gratuito, che genera e perdona, corregge e incita, presenza fedele che ti amerà sempre: sei sempre tu che vieni a riprendermi.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Daniele Mencarelli Cover

    Daniele Mencarelli nasce a Roma, nel 1974. Le sue poesie sono apparse su numerose riviste letterarie e in diverse antologie tra cui L’opera comune (Atelier) e I cercatori d’oro (clanDestino). Le sue raccolte principali sono: I giorni condivisi, (clanDestino, 2001), Guardia alta (La Vita felice, 2005).Con nottetempo ha pubblicato Bambino Gesù (vincitore del premio Città di Atri, finalista ai premi Luzi, Brancati, Montano, Frascati, Ceppo) nel 2010 e Figlio nel 2013. Sempre nel 2013 è uscito La Croce è una via, Edizioni della Meridiana, poesie sulla passione di Cristo. Il testo è stato rappresentato da Radio Vaticana per il Venerdì Santo del 2013. Nel 2015, per il festival PordenoneLegge con Lietocolle, è uscita Storia d'amore. Del... Approfondisci
Note legali